Birel ART – Brillante vittoria di Longhi nella KZ2 (WSK Euro Series) a Sarno

Birel ART – Brillante vittoria di Longhi nella KZ2 (WSK Euro Series) a Sarno

A causa delle modifiche al calendario dettate dal coronavirus, le gare si succedono una dopo l’altra nella seconda parte della stagione. Nemmeno una settimana dopo la fine della WSK Super Master Series, rieccoci con la WSK Euro Series a Sarno. Birel ART ha confermato la performance dei telai made in Lissone con la straordinaria vittoria di Riccardo Longhi nella KZ2, accompagnata dal terzo posto di Giuseppe Palomba, mentre l’inglese Oliver Gray si è imposto nella OK con il team Leclerc by Lennox Racing.

“Questa volta siamo veramente entrati nel vivo della gara”, ha dichiarato Ronni Sala, Presidente di Birel ART Group. “Abbiamo subito tratto gli insegnamenti tecnici dalla gara di rientro ad Adria per aumentare ancora la competitività dei nostri kart. La gara di Sarno è stata molto dura a causa del caldo, ma anche per la rudezza delle battaglie in pista. Vari incidenti hanno rallentato alcuni dei nostri piloti e i risultati avrebbero potuto essere ancora migliori. Tutti avranno comunque potuto notare il nostro eccellente livello di performance nelle categorie internazionali. Il bilancio è molto soddisfacente nella KZ2, con Longhi primo e Palomba terzo; Ravenscroft è stato molto veloce nella OK in scia al vincitore Gray del team ufficiale Charles Leclerc by Lennox Racing. Nella Junior, Kucharczyk aveva tutte le carte in regola, ma ha poi dovuto ritirarsi all’inizio della finale.

Una triste notizia ha però smorzato gli entusiasmi di questo week-end a Sarno. Il mondo del kart perde una delle sue figure di spicco, Claudio Flenghi, anima di TM Racing. Ho sempre avuto un enorme rispetto per Claudio che mi sembra di conoscere da sempre. La collaborazione tra TM e Birel è una bella e lunga storia che continuerà, ma non sarà più la stessa cosa…”

Riccardo Longhi e Giuseppe Palomba hanno disputato un week-end straordinario con il Team Birel ART Racing nel corso di questa prima WSK Euro Series a Sarno. Costantemente nelle prime posizioni sin dall’inizio della competizione, hanno brillato nella Top-3. Longhi ha concluso vincendo la prefinale e la finale facendo segnare ogni volta il giro più veloce in gara mentre Palomba è salito sul terzo gradino del podio in una gara dove gli avversari erano molti. Anche Alessandro Irlando si è distinto al quarto posto per poi concludere 6° a causa di un problema tecnico. Leonardo Marseglia ha realizzato una prestazione molto convincente che lo ha portato al nono posto del campionato. Infine, Valentino Fritsch ha ritrovato i suoi punti di riferimento per il suo ritorno alle gare.

Autore del quinto tempo nelle prove cronometrate nella OK, Clayton Ravenscroft ha concretizzato in terza posizione nella sua prefinale. Le sue ambizioni si sono purtroppo spente a causa di un incidente all’inizio della finale, al quale si è aggiunta una penalità per spoiler, e il suo risultato finale è stato deludente nonostante un settimo posto in campionato. E’ stato raggiunto a Sarno da altri tre piloti dal potenziale interessante. Il finlandese Nikolas Pirttilahti ha raggiunto la quattordicesima posizione finale partendo da un 28° posto nelle prove cronometrate, il belga Kobe Pauwels è rimontato da 45° posto al 21°dimostrando doti di grande combattività. Maja Weug, che indossava i colori dela Richard Mille Young Talent Academy, ha ripreso il volante con entusiasmo, ma ha dovuto rinunciare in occasione di un contatto all'ultimo giro della finale quando si trovava in undicesima posizione. Tymoteusz Kucharczyk è stato ancora una volta tra i protagonisti della categoria OK-Junior sul suo telaio Kubica Racing Kart. Terzo nelle prove cronometrate, quinto dopo le manche e quarto nella sua prefinale, non è riuscito a fare più di due giri in finale dopo un incidente di gara. Cristian Bertuca e Keanu Al Azhari hanno potuto difendere le loro possibilità fino alla finale con vari risultati soddisfacenti, mentre Andrea Frassinetti non è riuscito a colmare il ritardo accumulato nelle qualifiche. La stagione è ormai ben avviata e l’avventura prosegue sotto dei buoni auspici con Birel ART. La prima prova della nuova serie Champions of the Future si svolgerà la settimana prossima in Spagna sul circuito di Zuera.