Sfidare in kart una Formula 3

Sfidare in kart una Formula 3

Girare con il kart in un autodromo, magari sfidando una monoposto F.3? Follia! A meno che non ci si mettano di mezzo Gold Kart e il quattro volte campione del mondo Davide Forè, per una giornata sulla pista di Cremona tutta da raccontare.

Sarà che agli appassionati piace sognare “in grande”, sarà che da bambini il fascino della pista risponde a nomi come Monza o Imola… fatto è che il pensiero di girare con il kart in un vero autodromo è qualcosa che, almeno una volta, ha sfiorato la mente di tutti i kartisti.

Realizzarlo non è poi così impossibile, perché qualche autodromo consente di svolgere giornate di prove; per “alzare l’asticella” del sogno e della sfida, allora, ecco l’idea di scendere in pista sfidando una monoposto di Formula 3, che negli autodromi corre abitualmente.

A mettere tutto in pratica hanno pensato la Gold Kart e un pilota eccezionale: Davide Forè, ovvero il kartista ancora in attività più titolato che ci sia.
I veri organizzatori del test sono stati i fratelli Gianpaolo e Maurizio Righetti, titolari dell’azienda Righetti Ridolfi a cui fa capo il marchio di telai Gold.

Nulla si sarebbe potuto concretizzare, però, senza l’aiuto di Bernardo Pellegrini, pilota dell’F.2 Italian Formula Trophy, che ha messo a disposizione la propria vettura e il proprio team per la sfida F.3 vs Kart.

L’appuntamento, per tutti, è al Cremona Circuit di San Martino del Lago (CR); un circuito lungo 3.450 m e con una larghezza massima di 14 m, da percorrere in senso antiorario, con un rettilineo di quasi un km e una parte guidata completa di curvoni veloci.

Sicuramente l’ambiente ideale per la monoposto F.3, dotata di telaio Dallara e spinta da un propulsore Toyota Piedrafita che eroga 216 cavalli, per un peso a secco di soli 495 kg.

Dopo qualche ultimo, piccolo aggiustamento, arriva il momento di accendere il motore 2000 cc 4 cilindri della Dallara F308. E basta sentire il rumore per capire che per il kart non sarà facile tenere testa a un “mostro” simile.
Davide compie diversi giri e, al rientro ai box, la prima cosa che sottolinea è l’impressionante accelerazione e la frenata della monoposto.

Dopo qualche ulteriore sessione in auto, però, all’autodromo di San Martino del Lago è finalmente l’ora dell’altro sfidante: il kart Gold Kart GTR 30(continua su TKART Magazine, nel canale UNA VOLTA NELLA VITA)