Vortex: una stagione 2021 da sogno

Vortex: una stagione 2021 da sogno

Con sette titoli internazionali – di cui due mondiali – in più nella propria bacheca dei trofei, Vortex celebra una stagione agonistica memorabile sotto ogni punto di vista.

Vortex festeggia un 2021 indimenticabile nelle competizioni internazionali. Nella stagione agonistica appena conclusa, i motori della factory italiana, 100% Made in OTK, hanno ottenuto un doppio successo nel FIA Karting World Championship, confermando la loro supremazia nella classe OK (dopo la tripletta dell’edizione 2020) e aggiungendo uno storico successo nella KZ, la massima espressione dei kart a marce.
Tuukka Taponen (Tony Kart Racing) e Noah Milell (Tony Kart Racing) hanno reso ancor più unico il trionfo mondiale con i giri più veloci delle rispettive finali. Performance di assoluto prestigio, nei due appuntamenti più importanti dell’anno, che confermano tutte le capacità dei motori di casa Vortex di rendere al massimo in ogni situazione, indipendentemente dalla tipologia della pista.

Da sempre, il reparto R&D di Vortex, “Engine division” di OTK Kart Group, lavora costantemente per affinare ulteriormente le prestazioni della propria gamma motori. E i successi non sono mancati, bilanciati tra campionati su più tappe ed eventi in prova unica. Oltre ai mondiali già citati, ad arricchire la bacheca dei trofei è stato, per primo in questa stagione, il titolo OKJ di Harley Keeble (Tony Kart Racing Team) nella WSK Euro Series, grazie a una condotta di campionato senza sbavature, sommato al terzo posto in classifica finale di Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport), dominatore del secondo round di Adria. Lo stesso Slater che è stato uno dei maggiori protagonisti della stagione kartistica internazionale, con la vittoria del FIA Karting European Championship e della Champions of the Future.
Infine, James Egozi (Tony Kart Racing Team), un esordiente nella classe “Junior”, ha conquistato la WSK Open Cup, emulato dal compagno di squadra Taponen in OK.

A rendere ancor più speciale il 2021 sono stati anche i risultati di altri piloti, a conferma della grande affidabilità ed efficienza dei propulsori firmati Vortex. Lorenzo Camplese (Tony Kart Racing Team) arricchisce il successo nel mondiale KZ con un prezioso secondo posto, mentre Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team) completa l’opera con un quinto posto: in totale, 3 motori nelle prime 5 posizioni sono del brand by OTK Kart Group. Ma la doppietta in KZ non è un caso isolato, perché Luigi Coluccio (Kosmic Racing Department) è vicecampione del mondo OK, secondo alle spalle del vincitore Taponen.

Ultimo, ma non meno importante, è stato l’impegno di Vortex nel ruolo di promoter della ROK Cup Superfinal, considerato il “mondiale” dei vari monomarca ROK Cup di tutto il mondo. A questo si abbina l’ormai storica attività di supporto tecnico al progetto FIA Academy Trophy, simbolo della volontà da parte di Vortex di dare il proprio contributo alla promozione del karting in tutto il mondo.

Calato il sipario sulla stagione agonistica 2021, Vortex è già al lavoro per l’esordio stagionale 2022, a fine gennaio.

Press Release © OTK Kart Group