CIK-FIA WORLD KF CHAMPIONSHIP: LA POLE POSITION VA A NIELSEN

CIK-FIA WORLD KF CHAMPIONSHIP: LA POLE POSITION VA A NIELSEN

HOT NEWS – TKART – ESSAY (FRANCIA) – Il danese della Kosmic Racing Department mette tutti in riga nelle qualifiche del mondiale di Essay.


In un mondiale a “colpo secco” come quello di Essay, qualificarsi bene ha il suo bel valore e offre i suoi bei vantaggi.

Lo sa Nicklas Nielsen (Kosmic/Vortex) che stacca la pole del suo gruppo e assoluta con il tempo di 49.093. Fa parte del primo plotone (dei tre totali) di piloti a scendere in pista e subito fa capire che in questo weekend, chiunque voglia puntare al titolo, dovrà fare i conti con lui.

Giusto per dare l’idea della prestazione del danese, il più veloce del suo raggruppamento, Paolo Besancenez (Tony Kart/TM), accusa un ritardo di 3 decimi e 38, risultato che gli vale la 13esima piazza assoluta. 

E a proposito di assoluta, al secondo e terzo posto troviamo Lando Norris (FA KArt/Vortex) e Callum Ilott (Zanardi Parilla). I due accusano rispettivamente un ritardo di 26 e 37 millesimi.

I due inglesi e Nielsen, quindi, sembrano al momento essere gli uomini da battere quelli che hanno qualcosa in più.

Il weekend di gara sarà lungo, però (avremo già le prime manche quest’oggi), quindi è presto per fare pronostici e ipotizzare vitorie a tavolino. Anche perchP alle spalle di  questo terzetto rapidissimo troviamo nomi come quello di Niko Kari (Tony Kart/Vortex), Tom Joyner (Zanardi/Parilla), Felice Tiene (CRG/Parilla) e Karol BAsz (Tony Kart/Vortex, che occupano le posizioni dalla numero 4 alla numero sette.

Il tailandese Sasakorn Chaimongkol (FA Kart/Vortex) è ottavo, mentre il primo dei francesi si chiama Gabriel Aubry (Tony Kart/Vortex), occupa la nona piazza e si trova proprio davanti al compagno di squadra, il russo Nikita Mazepin.

Ottima prestazione per il cinese Guan Yu Zhou (FA KArt/Vortex): quattordicesimo posto assoluto per lui, pilota di cui non abbiamo memoria nelle gare internazionali. 

Bella sorpresa, in 17esima posizione, per Matteo Viganò (Top Kart/Parilla), mentre chiude 26esimo Alessio Lorandi (Tony Kart/Parilla), campione del mondo KFJ in carica e già protagonista in KF nell’arco di questa sua prima stagione. 

Situazione difficilissima per Ben Hanley (Art GP/TM): l’inglese è addirittura 65esimo, un risultato disastroso per uno come lui.

Da segnalare i distacchi: minimi! Basta che i primi 68 piloti (dei totali 72 scesi in pista) sono racchiusi in appena 8 decimi e 65 millesimi.