CIK-FIA World KZ Championship e International KZ2 Super Cup a Wackersdorf (D) – Prove ufficiali

CIK-FIA World KZ Championship e International KZ2 Super Cup a Wackersdorf (D) – Prove ufficiali

Parte a Wackersdorf (D) il Campionato del Mondo CIK-FIA KZ, con la pole in prova di Anthony Abbasse (F – Sodi-TM). Riccardo Longhi (I – BirelArt-TM) è il più veloce nella Int. KZ2 Super Cup. Da cikfiachampionship.com e cikfia.tv live streaming delle Finali domenica 10 settembre.

A Wackersdorf si preparano i nuovi campioni.
In Baviera si stanno preparando i nuovi campioni CIK-FIA, nel weekend che al circuito Prokart Raceland di Wackersdorf (D) assegnerà domenica prossima la corona iridata KZ. Sono in palio il Campionato del Mondo KZ e la International KZ2 Super Cup, i due eventi che aprono il finale di stagione del calendario CIK-FIA. Sul tracciato di 1222 metri, ubicato 100 Km a est di Norimberga, si sono svolte oggi le prove ufficiali, che hanno stabilito gli schieramenti di partenza delle manche di domani. Sono 156 i piloti in pista, provenienti da 26 Paesi di 4 Continenti, iscritti da 71 concorrenti. Il pilota da battere è il trevigiano Paolo De Conto (CRG-TM-Bridgestone), Campione del Mondo KZ uscente e neo-vincitore del Campionato Europeo 2017.

Il Mondiale da seguire in video.
I canali cikfia.tv e cikfiachampionship.com sono i riferimenti in Internet per seguire il live streaming selle Finali, nel collegamento che si aprirà domenica 10 settembre alle 10:30. Il programma prevede la diffusione delle ultime manche di qualifica in mattinata, seguite dalla ripresa delle Finali e delle premiazioni nel pomeriggio. La settimana successiva, Motorsport.TV programmerà la trasmissione del servizio di riepilogo sul weekend tedesco.

Abbasse all’attacco del Mondiale KZ.
Il primo a scoprire le proprie carte, nella corsa al Campionato del Mondo KZ, è Anthony Abbasse (Sodi-TM-Bridgestone, in alto): il francese, con il tempo di 46”855, si è lanciato in cima alla classifica delle prove ufficiali, staccando di 65 millesimi l’olandese Marijn Kremers (BirelArt-TM, qui sopra) e di 87 millesimi il bolzanino Fabian Federer (CRG-TM). É evidente la ricerca della rivincita da parte di Abbasse, secondo nel Mondiale 2016 dietro Paolo De Conto. Proprio quest’ultimo non ha invece iniziato con il piede migliore il weekend di Wackersdorf, classificandosi solo al 14. posto. Ottima prova, invece, dall’inglese Jordon Lennox-Lamb (Tony Kart-Vortex), quarto in prova davanti al finlandese Simo Puhakka (Kosmic-Vortex) e al francese Jeremy Iglesias (Formula K-TM). La 13. posizione è il risultato iniziale del bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex), al rientro in gara dopo una sospensione per ritrovare la forma fisica. Al rientro nell’intero ambiente del karting è invece Ronnie Quintarelli (BirelArt-TM), pluricampione nel Super GT giapponese: il veronese, 27. in prova, è alla riscoperta del settore che lo vide Campione Europeo in Formula C nel 1999.

Longhi parte bene in KZ2.
Partono alla rivincita i piloti al vertice nelle prove ufficiali della International KZ2 Super Cup, alla ricerca del risultato di prestigio per migliorare i risultati ottenuti nell’Europeo CIK-FIA: è il caso dell’emiliano Riccardo Longhi (BirelArt-TM-Bridgestone, nella foto sopra), autore oggi del miglior tempo in prova in 46”998. Longhi archivia con questo risultato la 13. posizione raggiunta nel Campionato Europeo, con il tedesco Daniel Stell (Mach 1-TM) alle sue spalle per soli 3 centesimi. Anche l’israeliano Ariel Levi (Sodi-TM), terzo a 87 millesimi da Longhi, si propone da outsider alla conquista della KZ2 Super Cup. La stessa considerazione è per lo svedese Benjamin Persson (CRG-TM) e per il comasco Simone Cunati (Top Kart-Parilla), rispettivamente al 4. e al 5. posto, a poco più di un decimo dal leader. Tra top driver della classifica europea, il migliore è stato il napoletano Francesco Celenta (Praga-TM), sesto, mentre è stato più sfortunato Alex Irlando (Sodi-TM): il pugliese è 7., penalizzato di tre posti perché il suo kart è stato verificato oltre il limite del livello sonoro. Irlando si è rifatto subito, vincendo in serata la prima manche di qualifica, mentre Persson si è aggiudicato la seconda.

Fonte:WSK Promotion Press Office