CKR non si arrende mai: duro lavoro in un Europeo impegnativo!

CKR non si arrende mai: duro lavoro in un Europeo impegnativo!

Con un giorno in meno del solito e poche sessioni abbiamo avuto difficolta’ per trovare la performance  in tempo.
Durante le prime sessioni di giovedì siamo stati molto vicini ai tempi migliori, ma nell’ultima sessione ci siamo resi conto di avere un distacco di 4 decimi dai migliori avversari.
Anche con tutto il duro lavoro non abbiamo trovato un miglioramento di velocità nelle 3 sessioni rimaste prima delle qualifiche.
Michele Fontana, Enrico Bernardotto e Justin Van Der Schaft sono partiti rispettivamente in 5a e 9a fila per le manche di qualificazione.

Hanno lottato ferocemente per guadagnare posizioni ottenendo la velocità per raggiungere in alcune manche P7, P9 e P12.
Partire dalle retrovie in un campionato di alto livello significa essere esposti alla legge di Murphy. Murphy si è divertito con noi quando abbiamo subito una fuoriuscita di carburante con conseguente sottopeso e squalifica, le penalita’ per paraurti, incidenti di contatti, ecc.
Nonostante tutto, siamo riusciti ad avere Bernardotto e Fontana qualificati per la Finale.
Partendo dalle ultime file entrambi i piloti hanno fatto dei grandi sorpassi!
Fontana ha superato ferocemente 14 posti per finire P22.ù

Bernardotto raggiunge P26 + 5 secondi di penalità con un ritmo molto solido. Riducendo il gap giro dopo giro se avvicinava sempre di più al gruppo con cui Fontana stava lottando.
Ancora meno fortunato è stato Van Der Schaft che nelle sessioni libere ha raggiunto una buona velocità di 48,0 ma non è riuscito ad arrivare in Finale.

Grazie a tutto il team per aver mantenuto la spinta a migliorare sempre e affrontare le difficoltà in modo costruttivo!!!
Gran duro lavoro Michele Zampieri, Giorgio Stivanello, piloti e meccanici!