Con WSK Final Cup si è conclusa la stagione karting 2022

Con WSK Final Cup si è conclusa la stagione karting 2022

Il karting internazionale, con l’ultimo appuntamento della WSK Final Cup che si è disputato a Lonato lo scorso 13 novembre, entra ufficialmente nel break invernale. La stagione sportiva per le categorie internazionali è stata lunga e impegnativa, con oltre 25 gare disputate da febbraio a novembre. Oltre alle gare FIA Karting, quindi i Campionati Europei e Mondiali per le classi KZ, OK e OK Junior, il calendario ha visto anche molti meeting di preparazione a questi eventi, tra i quali spiccano più di 10 appuntamenti WSK, dove ha disputato il proprio programma anche la classe Mini e le gare di RGMMC come la Champions of the Future.

Il ruolo delle gare internazionali per un Factory Team come quello di CRG è prioritario per due motivi principali: da una parte come principale fonte di sviluppo tecnico e allo stesso tempo come vetrina di marketing prioritaria per i prodotti racing. CRG da sempre è impegnata in tutte le classi internazionali, che gestisce con una struttura dedicata di altissimo profilo tecnico: il CRG Racing Team. L’attività della squadra corse di CRG è la garanzia di know-how che si trasferisce direttamente sulla produzione di serie e di conseguenza a tutti i clienti CRG impegnati nei Campionati Nazionali in tutto il mondo.

Dal punto di vista sportivo il 2022 è stato un anno molto positivo per CRG, una stagione dove brillano i due titoli FIA vinti nella classe KZ: il FIA World Championship KZ con Viktor Gustafsson e la World Cup KZ2 con Arthur Carbonnel. Anche nelle classi direct drive le performance sono state molto positive, con due piloti in top ten (Gabriel Gomez e Olin Galli) nel FIA World Championship OK e tanti piazzamenti di rilievo durante la stagione.

Da alcune stagioni CRG è impegnata anche nella categoria Mini, sempre più importante in termini di mercato e per la quale nel 2023 si allestirà una struttura tecnica dedicata. Il contributo tecnico che il Racing Team di CRG fornisce alla produzione di serie è notevole e ogni anno contribuisce in modo importante a definire le caratteristiche tecniche dei singoli telai commercializzati per la stagione successiva. Il 2022 da questo punto di vista ha confermato la competitività del modello Road Rebel da 32mm per le classi KZ, a cui spesso è stato affiancato anche il telaio KT2 da 30mm che, con gli aggiornamenti 2022, è stato la base per tutti i piloti nelle classi direct drive.

La pausa invernale sarà breve e tutto lo staff tecnico rimarrà attivo per i test tecnici, mentre il management sta definendo gli accordi con i piloti e i calendari gare. A breve saranno ufficializzati i piloti e i programmi sportivi 2023.

Press Release © Kart CRG