Delle belle battaglie europee ad Aunay-les-Bois

Delle belle battaglie europee ad Aunay-les-Bois

Matheus Morgatto e William Macintyre hanno ottenuto i migliori risultati del team Birel ART Racing in Francia in occasione della seconda prova del Campionato europeo FIA Karting – OK e Junior. Se la specificità del tracciato di Aunay-les-Bois non è sempre stata favorevole ai piloti della scuderia di Lissone, il livello di performance dei telai Birel Art con motore TM Racing si è rivelato molto soddisfacente.

“Sul circuito di Aunay-les-Bois è necessario mettere a punto un setting specifico. Abbiamo lavorato molto in base all’asfalto e agli pneumatici MG”, ha dichiarato il giovane team manager Riccardo Longhi. “In occasione delle prove di qualificazione, il terzo tempo di William Macintyre nella Junior e la nona posizione di Tymoteusz Kucharczyk nella OK hanno dimostrato che il nostro mezzo era veramente competitivo. La gestione delle gare è stata più complessa a causa dell’intensità delle battaglie e delle limitate possibilità di sorpasso. La progressione di Macintyre si è confermata nelle manche con le sue due vittorie e i suoi due secondi posti. Kucharczyk è stato privato della sua dodicesima posizione nella finale OK a causa di un problema al paraurti posteriore, ma Matheus Morgatto è riuscito a fare una rimonta molto gratificante di diciotto posizioni nella finale, mentre Igor Cepil ha rimontato di undici posti. Siamo molto soddisfatti della buona prestazione di Martinus Stenshorne del team Leclerc by Lennox Racing che ha portato il suo Birel ART al sesto posto. La competizione europea è dura e siamo fieri di essere tra i migliori.”

Morgatto e Cepil confermano il loro potenziale
Tre piloti Birel ART Racing hanno girato a un ottimo ritmo ad Aunay-les-Bois. Con il suo RK/TM, Tymoteusz Kucharczyk ha avuto momenti difficili durante le manche nonostante la conquista di un ottimo secondo posto. Partito diciassettesimo in finale, si è battuto per rimontare al dodicesimo per poi vedersi vanificare questo risultato a causa di un piccolo problema tecnico. Trentesimo dopo le prove cronometrate, Matheus Morgatto è stato ostacolato da due contatti nelle manche che gli hanno impedito di battersi per la Top-10. Nonostante tutto, è riuscito a disputare una finale straordinaria raggiungendo il sedicesimo posto partendo dal fondo della griglia e ciò grazie alla fiducia nel suo mezzo. Anche Igor Cepil ha dimostrato una buona competitività raggiungendo il ventunesimo posto finale al termine di un’interessante progressione. Anche Cristian Bertuca non si è risparmiato durante le qualifiche e le manche, ma non è stato in grado di qualificarsi.

Macintyre esprime infine il suo talento
Dopo una serie di gare complicate, William Macintyre ha realizzato in Francia un percorso molto convincente nella OK-Junior. Autore del miglior tempo della seconda serie cronometrata, nella classifica generale è risultato terzo. Grazie a quattro belle manche, si è mantenuto nella Top-5 della categoria alla partenza della finale. Penalizzato da valvole danneggiate alla partenza della finale, non ha potuto battersi con la stessa efficacia dimostrata durante le manche e puntare al podio come avrebbe meritato. Una bagarre a tre giri dall’arrivo gli ha fatto perdere terreno, ma ha concluso comunque al dodicesimo posto, risultato che gli ha fatto guadagnare più di trenta posizioni nella classifica del campionato.

Press Release © Birel ART