Doppia vittoria Tony Kart alla WSK Open Cup

Doppia vittoria Tony Kart alla WSK Open Cup

Nel primo appuntamento della serie by WSK Promotion, il nostro Tony Kart Racer 401R conquista la vittoria e un terzo posto nella classe OK con Turney e Taponen, mentre firma addirittura una doppietta in OKJ con Egozi e Keeble.

I successi del Tony Kart Racing Team proseguono. Dopo la recente doppietta mondiale nella classe KZ in Svezia, il nostro team ufficiale fa tappa al South Garda Karting per il primo round della WSK Open Cup 2021, dove ottiene due trionfi, questa volta nelle classi monomarcia. Il nostro Tony Kart Racer 401R, spinto come sempre dai motori firmati Vortex, in realtà nella classe OK conquista non solo il primo, ma anche il terzo posto, mentre nella OKJ, a conferma del titolo WSK Euro Series ottenuto qualche mese fa, mette a segno addirittura una doppietta.

Nella finale OK il nostro Joseph Turney ha uno scatto felino al via e, dalla terza posizione sulla griglia di partenza, balza subito al comando. Il vicecampione del mondo in carica si difende egregiamente dagli attacchi dei suoi avversari e passa trionfante sotto la bandiera a scacchi. Un risultato, quello del britannico, che arriva dopo aver collezionato due vittorie e due giri veloci durante le qualifying heat, oltre al primo posto nella classifica generale prima delle prefinali di domenica mattina. Anche il nostro Tuukka Taponen è uno dei principali protagonisti del fine settimana di Lonato: dopo tre podi nelle qualifying heat e la vittoria nella prefinale B, il finlandese parte dalla prima fila in finale e copre le spalle del proprio compagno di squadra Turney, fino ad agguantare il gradino più basso del podio.
Esordio positivo per il nostro Alexander Gubenko nella categoria regina dei kart monomarcia. Il pilota russo non si lascia intimorire nella finale di domenica e rimonta ben 12 posizioni, fino ad agguantare la Top 10. Al contrario, la sfortuna si abbatte su Bruno Del Pino nella gara decisiva: un ritiro al primo giro compromette le chance del nostro pilota spagnolo di ottenere un buon risultato, ottavo in graduatoria al termine delle qualifying heat.

Dominio pressoché perfetto quello di James Egozi in OKJ. Il pilota statunitense, già velocissimo nei precedenti appuntamenti, conquista la prima vittoria nella classe “Junior”. Egozi s’installa in prima posizione al secondo giro e, con grande maturità, non lascia nessuna possibilità ai propri avversari di sopravanzarlo. Non a caso, Egozi colleziona anche la pole position nelle qualifiche e quattro vittorie su cinque nelle qualifying heat, segno dell’eccellente velocità dello statunitense con il nostro Tony Kart Racer 401R. Il successo del Racing Team è completato dal secondo posto di Harley Keeble: il recente campione della WSK Euro Series segue il compagno di squadra a pochi decimi di secondo ed è bravo a rimontare addirittura 22 posizioni tra qualifiche e manche eliminatorie.
Dopo l’ottimo debutto di Zuera, Keanu Al Azhari centra ancora la finale di categoria e termina ai piedi della Top 15 il weekend di Lonato. Enzo Tarnvanichkul rappresenta una bella novità per il nostro Racing Team e, al primo evento in OKJ, si classifica tra i migliori venti piloti della finale. Peccato, invece, per il nostro Jan Przyrowski, uno dei possibili protagonisti vista la Top 5 al termine delle qualifying heat e il secondo posto in prefinale: il pilota polacco guadagna subito la testa della corsa in finale, si lascia poi sfilare dal compagno di squadra Egozi e, a sorpresa, è costretto ad abbandonare con largo anticipo la gara. Ritiro anche per il nostro Jimmy Helias quando, in occasione della prefinale A, rimonta 15 posizioni.

Josef Knopp difende il nome del nostro Tony Kart Racing Team nella KZ2. Il pilota della Repubblica Ceca sfrutta l’appuntamento di Lonato per accumulare ulteriore esperienza nella competitiva classe dedicata ai kart a marce.

Tra due settimane (30 settembre – 3 ottobre), il Tony Kart Racing Team sarà di nuovo presente alla WSK Open Cup, sul circuito Adria Karting Raceway, sempre nelle classi MINI, OKJ, OK e KZ2.

Press Release © OTK Kart Group