Doppio podio per Vortex alla WSK Final Cup

Doppio podio per Vortex alla WSK Final Cup

Nella prima tappa al Circuito Internazionale Napoli di Sarno, i nostri motori RSZ/RTZ e DJT concludono sul podio delle finali delle categorie KZ2 e OKJ. Vittoria sfumata, invece, nella classe OK con l’unità DST.

KZ2 – Il weekend della classe con il cambio inizia con un secondo e un quarto posto incoraggianti per il motore RSZ/RTZ, a opera di Tom Leuillet (Tony Kart Racing Team) e Noah Milell (Tony Kart Racing Team). La domenica mattina, Milell svetta nel warm-up e sfiora il podio nella prefinale. Ma è in finale che il vicecampione del mondo KZ in carica emerge definitivamente: dopo la bagarre dei primi giri, lo svedese si porta al secondo posto e in quella posizione conclude sotto la bandiera a scacchi, a pochi decimi dal vincitore della gara. Anche Leuillet, all’esordio con i nostri propulsori, dimostra di saper tirare fuori il meglio dai Vortex RSZ/RTZ firmando i giri più veloci della prefinale e della finale.

OK – Sei motori DST conquistano la Top 10 nelle qualifiche di venerdì: un risultato che viene confermato da 4 vittorie, 6 ulteriori podi e 4 giri veloci nelle cinque qualifying heat in programma. Grazie al successo nella Prefinale A, Joseph Turney (Tony Kart Racing Team) ottiene la pole position per la finale di domenica pomeriggio, con altri due piloti spinti da propulsori Vortex nelle prime quattro posizioni della griglia di partenza.
In finale, Turney prende subito il comando e gestisce la corsa fino a pochi giri dal termine, quando entra in battaglia con altri due rivali. Il campione della WSK Super Master Series taglia il traguardo in seconda posizione, ma riceve 5 secondi di penalità per lo spoiler frontale in posizione non corretta. Jimmy Helias (Ward Racing) conquista invece il gradino più basso del podio.
In totale, altri cinque motori DST centrano la Top 10: Ean Eyckmans (EGP Racing Team), Maksimilian Popov (Koski Motorsport), Guillaume Bouzar (Koski Motorsport), James Egozi (Tony Kart Racing Team) e Turney. Seguono in classifica Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team), Oscar Pedersen (Ward Racing), Marcus Saeter (Ward Racing), Sebastiano Pavan (Tony Kart Racing Team) e David Walther (Koski Motorsport).

OKJ – A un mese dalla vittoria del titolo mondiale, Enzo Tarnvanichkul (Tony Kart Racing Team) ritorna a Sarno e apre il weekend con il secondo posto nelle prove cronometrate. Il motore DJT porta a casa anche 4 vittorie, 8 podi e 3 giri veloci nelle 10 manche eliminatorie. Al termine delle prefinali, Alp Hasan Aksoy (Tony Kart Racing) conquista la seconda fila di partenza per la finale.

Al termine dell’ultima gara del fine settimana, Alfie Slater (Ricky Flynn Motorsport) è il migliore classificato con propulsore Vortex, ai margini nella Top 5, mentre Tarnvanichkul conclude tra i primi dieci nonostante una penalità di 5 secondi per lo spoiler frontale in posizione non regolare. A seguire troviamo Aksoy, Guy Elbag (Ricky Flynn Motorsport), Salim Hanna (Ricky Flynn Motorsport), Elliot Kaczynski (Ward Racing), Oleksandr Bondarev (Ricky Flynn Motorsport) e Oliver Kinnmark (Koski Motorsport).

Press Release © OTK Kart Group