FIA Karting Academy Trophy rd 3, Kristianstad: Finale – Walther vince la gara, Gladysz il campionato

FIA Karting Academy Trophy rd 3, Kristianstad: Finale – Walther vince la gara, Gladysz il campionato

Telaio: Exprit Kart | Motore: Vortex | Gomme: MG Tyres

  • David Walther concretizza il potenziale espresso tutto il weekend e si prende di forza la vittoria. Il giovane danese parte quarto, ma sfila quinto nel corso del primo giro, per poi avviare una rimonta strepitosa. Il poleman di venerdì conquista la testa della corsa alla 12esima tornata e non la lascia più fino alla bandiera a scacchi, aggiudicandosi così il primo successo della stagione con tanto di giro veloce e la medaglia d’argento in campionato.
  • Secondo al traguardo è Maciej Gladysz, che diventa così campione del FIA Karting Academy Trophy. Scattato dalla seconda casella in griglia, il vincitore del secondo round di Adria si dimostra estremamente maturo nel non farsi “provocare” dagli avversari: rimane sempre tra i primi tre ed evita di prendersi rischi inutili, essendo consapevole di ciò che gli serve per trionfare in campionato.
  • Darius Babaioana si mostra molto competitivo e chiude in terza piazza un weekend in continuo crescendo. Tuttavia, durante il giro di rientro il pilota rumeno rimette in posizione corretta lo spoiler anteriore che gli si era sganciato e, essendo visto dai commissari, viene squalificato.
  • Eredita il terzo gradino del podio uno straordinario Leo Robinson, che guadagna ben 18 posizioni rispetto alla partenza. Ne recupera sei David Yevan, che conclude al quarto posto un weekend cominciato con il 21° miglior tempo in qualifica, e ne guadagna 15 il poleman del primo round di Wackersdorf Bart Harrison, che completa la top cinque.
  • Dopo aver dominato la giornata di sabato, Dion Gowda non sembra più riuscire a tenere lo stesso ritmo. Termina la sua ultima manche del weekend in quinta piazza, mentre in finale scivola fino alla 12esima nella prima parte di gara e poi taglia il traguardo in sesta.
  • Dopo essere salito sul secondo gradino del podio nel secondo round, si conferma un assoluto protagonista Riccardo Ianniello, che scatta dalla sesta fila e si ritrova solo 19° alla fine del primo giro, ma poi recupera abilmente fino alla settima posizione.
  • Chiudono la top ten Leon Ochiai, Nicolas Ambiado e Caleb Gafrarar, che perde cinque posizioni rispetto alla partenza. L’alfiere americano occupa per quasi tutta la gara il quinto posto, ma viene sorpassato a due giri dalla bandiera a scacchi.
  • Dopo aver conquistato il terzo gradino del podio nel secondo round, Oleksandr Bondarev scatta forte dalla terza casella in griglia e al secondo giro si porta al comando della corsa. L’alfiere ucraino mantiene la leadership fino a metà gara, ma poi non può nulla contro la velocità di Walther e di Gladysz. Il giovane pilota è persino costretto al ritiro a tre tornate dal termine, ma ottiene comunque la medaglia di bronzo in campionato.
  • Sfumano presto le possibilità di contendersi il campionato anche a Reno Francot, che si ritira al quinto giro mentre lotta nella top cinque. Il vincitore del primo round si deve quindi accontentare della quarta posizione in campionato.
  • Dopo essere salito sul secondo gradino del podio nel primo round, Salim Hanna non riesce a raddrizzare il suo weekend. L’alfiere colombiano scatta 24° e chiude 17°, ma una penalità di cinque secondi causa musetto in posizione non corretta lo fa retrocedere alla 20esima piazza. Recupera, invece, 13 posizioni rispetto alla partenza il poleman del secondo round Federico Al Rifai, che taglia il traguardo al 16° posto.
  • Finale amaro per Oscar Wurz, che parte settimo ed esce di scena al primo giro a causa di un contatto.

Risultati

Classifica campionato

©Photo: Sportinphoto