FIA Karting European Championship KZ2, Genk – FINALE: Vince David Trefilov, Viktor Gustavsson si prende il titolo

Il tedesco di SRP Racing agguanta anche il terzo posto in campionato vincendo una finale caotica in cui Gustavsson è bravo a non commettere errori. Fuori Simone Cunati.

Pneumatici: Vega

  • David Trefilov (SRP Racing Team – Maranello – TM Racing) conferma lo stato di forma mostrato ieri nelle Heats e si impone nettamente sugli avversari nella finale della KZ2 dell’ultimo e decisivo round del FIA Karting European Championship. Il tedesco non spreca la pole ottenuta al termine delle Qualifying Heats e dopo un ottimo scatto in partenza conduce tutta la gara indisturbato fino alla bandiera a scacchi.
  • Nel mentre, dietro di lui va in scena la lotta per il titolo, non certo priva di colpi di scena. Viktor Gustavsson (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), alla fine, rispetta il pronostico della vigilia e ne esce vincitore, grazie al secondo posto a due giri dalla fine ai danni di Kristijan Habulin (TB Kart – TB Kart – TM Racing).
  • Lo svedese riesce a tenersi fuori dai guai in mezzo alla lotta per le prime posizioni, che con il passare dei giri si fa davvero intensa. Nel secondo giro, Simone Cunati (Modena Kart ASD – Birel ART – TM Racing) riesce anche a conquistare brevemente la seconda posizione proprio ai danni di Gustavsson. Ma lo svedese risponde immediatamente e Cunati torna 4° dietro ad Habulin. Al sesto passaggio, poi, un contatto in fondo al secondo rettilineo con Leonardo Marseglia (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) spegne definitivamente le ambizioni dell’italiano di Modena Kart, fino a quel momento ancora in corsa per il campionato.
  • Al dodicesimo giro termina anche la gara di Senna Van Walstjin (CPB Sport – Sodi – TM Racing), che, dopo un tentativo di sorpasso su Gustavsson andato a vuoto, scatena una carambola in cui viene coinvolto anche Tom Leuillet (Praga Racing Team – Praga – TM Racing).
  • Nel mezzo della bagarre, Arthur Carbonnel (CPB Sport – Sodi – TM Racing) e Giuseppe Palomba (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing)riescono a guadagnare rispettivamente 11 e 12 posizioni per tagliare il traguardo al 4° e al 5° posto.
  • Dietro, Jean Nomblot (CPB Sport – Sodi – TM Racing) si porta in sesta posizione mentre Hubert Petit (CPB Sport – Sodi – TM Racing) e Valentino Fritsch (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) completano una rimonta di 19 e 10 posizioni rispettivamente. Lorenzo Giannoni (CPB Sport – Sodi – TM Racing) chiude la top ten dietro a Paavo Tonteri (SC Performance – Tony Kart – Vortex). Il finlandese, partito dalla terza casella, non riesce più a risalire dopo aver perso posizioni nelle prime fasi.

Risultati

 

 

 


©Photo: Sportinphoto