FIA Karting European Championship OK e OKJ rd 1, Genk: heats – I leader provvisori sono Lindblad (OK) ed Eyckmans (OKJ)

Continua l’attività in pista per il primo appuntamento del FIA Karting European Championship OK e OKJ sul circuito Karting Genk. Dopo la prima giornata di venerdì, in cui si sono svolte le qualifiche, nella giornata di sabato, caratterizzata dal meteo instabile, si sono disputate le manche per entrambe le categorie presenti in gara: OK e OKJ. Domani si completeranno le ultime batterie e poi si concluderà con le finali.

OK: Lindblad con il sole e con la pioggia

Pneumatici: MG Tyres

  • Asciutto, bagnato o umido, davanti c’è sempre lui: Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME) vince tutte le sue tre manche di giornata e scala così di una posizione rispetto alla qualifica per diventare il leader provvisorio indiscusso. A seguirlo c’è Juho Valtanen (SP motorsport – Kart Republic – TM Racing), che con la sua esperienza guadagna ben nove posizioni rispetto alla qualifica, soprattutto grazie al trionfo nell’ultima batteria del sabato.
  • Terzo nella classifica provvisoria c’è Rafael Camara (KR Motorsport – KR – IAME). È importante precisare che il pilota brasiliano ha già completato tutte le sue quattro manche, vincendone due.
  • Ottima giornata per Ariel Elkin (VDK Racing – KR – IAME), che è sempre tra i primi tre nelle sue manche e guadagna ben otto posizioni rispetto alla qualifica. Dietro di lui c’è uno strepitoso Beau Heijmans (PDB Racing Team – Parolin – IAME), che dopo la 28esima piazza assoluta in qualifica si esalta in condizioni di pista bagnata. Rasmus Joutsimies (CRG Racing – CRG – IAME) è un altro pilota a cui sembra piacere la pioggia e difatti recupera 22 posizioni rispetto alla qualifica, portandosi al settimo posto.
  • Sesto è invece un costante Matheus Morgatto (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing). Si conferma competitivo anche Andrey Zhivnov (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), ottavo.
  • Il pilota della Ferrari Driver Academy James Wharton (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) è autore di una buona rimonta, che lo vede guadagnare 17 posizioni rispetto alla qualifica per aggiudicarsi la nona piazza provvisoria. Ne guadagna addirittura 39 Edoardo Ludovico Villa (Exprit Racing Team – Exprit – Vortex), che entra così nella top ten.
  • Chiudono la top 15 Luigi Coluccio (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex), Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME), Yannick De Brabander (Praga Racing Team – Praga – IAME), Martinius Stenshorne (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing) e Lars Van Vark (TB Racing Team – KR – IAME).
  • Il pole-man di venerdì Ugo Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME) si ritira in una manche a causa di un contatto nel corso del primo giro e si ritrova quindi 18esimo. Giornata difficile anche per Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 26esimo, Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 29esimo, Arthur Rogeon (CRG Racing Team – CRG – IAME), 47esimo, e Tymoetusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK – TM Racing), 49esimo.
  • Qualche problema anche per il campione europeo in carica Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME), 30esimo, e il suo compagno di squadra Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME), 31esimo, ma entrambi hanno già quattro manche all’attivo.

Risultati provvisori (non ufficiali)

OKJ: Eyckmans leader… In casa

Pneumatici: MG Tyres

  • Ieri, con il quinto tempo assoluto in qualifica, Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex) aveva dimostrato di essere rientrato in gran forma dopo il suo infortunio alle costole, ma nella giornata di sabato il belga è ancora più sorprendente. Estremamente veloce in tutte le condizioni, l’alfiere della Kosmic si porta a casa tre vittorie e un secondo posto, che gli valgono la leadership provvisoria. Subito dietro di lui c’è il campione del mondo in carica Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che si conferma al top con due vittorie e due terzi posti.
  • Terzo è il pole-man di venerdì Akshay Bohra (KR Motorsport – KR – IAME), che trionfa in una manche e conclude tra i primi tre tutte le altre. Lo segue Luka Sammalisto (KR Motorsport – KR – IAME), che continua a stupire e si impone nella sua ultima batteria di giornata.
  • Dopo una qualifica deludente Matheus Ferreira (KR Motorsport – KR – IAME) torna nella parte alta della classifica grazie a una rimonta di 13 posizioni che lo porta in quinta piazza. Perde, invece, tre posizioni Dion Gowda (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che si ritrova sesto dopo aver vinto la sua prima manche.
  • Rendimento costante per Coskun Irfan (KR Motorsport – KR – IAME), settimo, mentre risale Maxhim Rehm (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che recupera otto posizioni rispetto alla qualifica ed è ottavo. Migliorano rispetto alla giornata di venerdì anche Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME) e James Egozi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), che chiudono la top ten.
  • Completano la top 15 Kean Berta Nakamura (Forza Racing – Exprit – TM Racing), Kevin Lantinga (KSM Official Racing Team – Tony Kart – Vortex), che guadagna ben 31 posizioni rispetto alla qualifica, Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), Harley Keeble (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e l’esordiente eccellente Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex).
  • Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) recupera sette posizioni rispetto alla qualifica e si porta al 16esimo posto dopo aver vinto la sua ultima batteria di giornata, mentre perde otto posizioni Enzo Deligny (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 18esimo.
  • Giornata difficile dopo un venerdì positivo anche per Maxens Verbrugge (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che vince due delle sue manche, ma si ritira nell’ultima a causa di un contatto e si ritrova 17esimo, Andres Cardenas (DPK Racing – KR – IAME), 24esimo, Hugo Herrouin (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex), 38esimo, Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 64esimo, e David Walther (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), che si ritira nella sua penultima manche e non prende parte all’ultima, trovandosi così 87esimo.
  • In rimonta William Macintyre (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), che dopo aver avuto problemi nelle qualifiche di ieri, chiuse al 94esimo posto, risale fino alla 46esima posizione.

Risultati provvisori (non ufficiali)

©Photo: Sportinphoto