FIA Karting European Championship OK e OKJ rd 2, Essay: heats – I leader provvisori sono Antonelli (OK) e Slater (OKJ)

FIA Karting European Championship OK e OKJ rd 2, Essay: heats – I leader provvisori sono Antonelli (OK) e Slater (OKJ)

Continua l’attività in pista per il secondo appuntamento del FIA Karting European Championship OK e OKJ sul circuito di Essay. Dopo la prima giornata di venerdì, in cui si sono svolte le qualifiche, nella giornata di sabato si sono disputate le manche per entrambe le categorie presenti in gara: OK e OKJ. Domani si completeranno le ultime batterie e poi si concluderà con le finali.

OK: Andrea Kimi Antonelli in forma smagliante

Pneumatici: MG Tyres

  • Giornata perfetta per Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME) a Essay. Il pilota italiano è nettamente il più veloce sulla pista francese e domina le tre qualifying heat di oggi, anche quella che vede coinvolto il pole-man Rafael Camara (KR Motorsport – KR – IAME) e nonostante la partenza sfavorevole dalla linea esterna. A contornare la performance ci sono anche i rispettivi tre giri veloci.
  • Camara non trova il giusto ritmo nella stessa manche di Antonelli e conclude al 6° posto. Questo risultato penalizza leggermente il pilota brasiliano che, malagrado due vittorie, scende al terzo posto nella classifica generale.
  • Tra il leader Antonelli e Camara troviamo Artem Severiukhin (Ward Racing – Tony Kart – Vortex). Il pilota russo ottiene due vittorie e un secondo posto che gli permettono di salire di una posizione nella graduatoria.
  • Ottima prova per Yannick De Brabander (Praga Racing Team – Praga – IAME) che, con due secondi posti e un terzo, sale di 4 posizioni fino al quarto posto.
  • Ugo Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME) vince una manche e recupera nove posizioni rispetto alle qualifiche: il pilota con licenza americana entra nella top 5.
  • Scala la classifica Luigi Coluccio (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex) che colleziona due podi e un quarto posto, utili per segnare un +11 che lo lancia momentaneamente al sesto posto.
  • Evan Giltaire (VDK Racing – KR – IAME) perde tre posizioni e scende al settimo posto, mentre Martinius Stenshorne (Leclerc by Lennox Racing – Birel Art – TM Racing) segna un -1 in classifica ed è ottavo.
  • A chiudere la top 10 troviamo due eccellenti scalatori: Nikolas Pirttilahti (Forza Racing – Exprit – TM Racing) infila una rimonta di 10 posizioni fino al nono posto, mentre Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) addirittura firma +16 posizioni che gli permettono di concludere la giornata al decimo posto.
  • Unico tra i piloti là davanti ad aver completato quattro manche è Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME), 11° e rimasto a secco di vittorie, ma da tenere d’occhio nella finale di domani: il pilota con licenza britannica, non a caso, ha tre giri veloci sulla tabella di marcia.
  • Risalgono in classifica anche Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME), 12° con +10 posizioni, e Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 13° con +8 posizioni. L’inglese avrebbe potuto fare anche meglio, senza un contatto nell’ultima manche che lo ha fato chiudere 13°.
  • Stava andando tutto bene per Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME) in questo sabato: dopo aver conquistato due secondi posti, il pilota bulgaro è protagonista di un incidente nella terza manche (la A-C), tant’è che viene dichiarato “non idoneo” a riprendere la corsa seppur dichiari di essere in perfetta forma fisica.

Risultati provvisori (non ufficiali)

OKJ: continua il dominio di Freddie Slater

Pneumatici: MG Tyres

  • Nessuno riesce a mettere un freno a Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex). L’attuale leader di campionato innella una serie perfetta nel weekend di Essay: primo nelle due sessioni di prove libere, pole position, primo nel warm-up di sabato mattina e quattro vittorie nelle quattro qualifying heat. Con una sola manche da disputare, il pilota britannico è vicinissimo alla pole position per la finale di domani.
  • Concreto e veloce Tomass Stolcermanis (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) dopo il secondo posto di ieri. Il pilota lettone conferma la posizione anche al termine della giornata di sabato con una vittoria, due secondi posti e un terzo.
  • Kirill Kutskov (KR Motorsport – KR – IAME) risale di cinque posizioni e si fissa al terzo posto. Il pilota russo ottiene un bottino di tre vittorie e un giro veloce. Matheus Ferreira (KR Motorsport – KR – IAME) guadagna otto posizioni rispetto alle qualifiche per raggiungere il momentaneo quinto posto.
  • Un 12° posto nella seconda manche penalizza William Macintyre (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing), sceso dal terzo al sesto posto. Il pilota britannico registra comunque una vittoria e un secondo posto nelle qualifying heat.
  • Luka Sammalisto (KR Motorsport – KR – IAME) balza dal decimo al settimo posto nel giro di quattro manche e si mette alle proprie spalle Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), ottavo, Maciej Gladysz (Sauber Orlen Karting Team – KR – IAME), nono, e Arthur Poulain (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex), decimo.
  • Alle spalle dei primi dieci troviamo tre mattatori nell’ambito delle rimonte: stiamo parlando di Maksimilian Popov (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), 11° con +10 posizioni rispetto alle qualifiche, Kai Sorensen (Forza Racing – Exprit – TM Racing), 12° con +30 posizioni, e Alexander Gubenko (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 14° con +30 posizioni. Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) perde, invece, due posizioni ed è 13°.
  • Attualmente terzo in campionato, Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex) guadagna 27 posizioni e sale al 19° posto. Dietro al belga, al 20° posto troviamo Hideg Adam (Revesz TRT KFT. – KR – IAME) che risale di 62 posizioni.

Risultati provvisori (non ufficiali)

©Photo: Sportinphoto