FIA Karting European Championship OK e OKJ rd 3, Sarno: qualifiche – Pole position per Antonelli (OK) ed Egozi (OKJ)

FIA Karting European Championship OK e OKJ rd 3, Sarno: qualifiche – Pole position per Antonelli (OK) ed Egozi (OKJ)

Giro di boa per il FIA Karting European Championship OK e OKJ: dopo due round disputati, il Circuito Internazionale Napoli ospita il terzo appuntamento (dei quattro in programma) della stagione 2021. 62 piloti si presentano al via nella categoria regina del kart monomarcia, mentre 87 sono i piloti che competono nella Junior.

Dopo le prove libere, la giornata di venerdì si conclude con le consuete qualifiche e sono quindi stabilite le griglie di partenza per le manche eliminatorie che si svolgeranno domani e proseguiranno fino a domenica mattina.

OK: Andrea Kimi Antonelli sigla il miglior tempo

Pneumatici: MG Tires

  • Arriva la prima pole position europea in questo 2021 per Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME), nonostante qualche difficoltà. Il pilota italiano firma nelle prove libere un tempo record (53.937), ma fatica nel gruppo 2 di qualificazione (54.413) a causa di un set-up rimasto invariato proprio dalle libere, ma che non andava incontro alle mutate condizioni di pista: tuttavia ottiene il primo posto nella classifica combinata, anche se con un margine inferiore sugli avversari rispetto a quando mostrato nei turni di prove libere precedenti.
  • Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME) è l’avversario più pericoloso di Antonelli in questo weekend. Il pilota con licenza britannica si avvicina notevolmente (54.496) al tempo del compagno di squadra, ma ciò non basta per scalzarlo dalla vetta. Dunque, Lindblad è secondo, davanti ad Artem Severiukhin (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) e Timoteusz Kucharczyk (Birel Art Racing – RK – TM Racing), rispettivamente terzo e quarto, ma i più veloci nei propri gruppi di qualificazione.
  • Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), a podio 15 giorni fa proprio sul tracciato di Sarno nella WSK Euro Series, ottiene un tempo migliore di Severiukhin e Kucharczyk, ma essendo sceso in pista nel gruppo di Antonelli e con l’effetto delle classifiche combinate, è quinto.
  • Cambio di tuta per Brando Badoer (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), passato da KR Motorsport a Parolin Motorsport. Il pilota italiano parte con il piede giusto nel nuovo team: sesto nella classifica combinata.
  • Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME) rientra con anticipo ai box durante le qualificazioni e Severiukhin lo beffa proprio a tempo scaduto. Il pilota bulgaro, di conseguenza, è settimo, davanti a Rintaro Sato (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), ottavo, a Giovanni Trentin (KR Motorsport – KR – IAME), nono, e a Norton Andreasson (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), decimo. Martinius Stenshorne (Leclerc by Lennox Racing – Birel Art – TM Racing) conclude all’11° posto.
  • Il capoclassifica Rafael Camara (KR Motorsport – KR – IAME) non va oltre il 16° posto, incastrato tra Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 15°, e Ugo Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME), 17°.
  • Rimangono indietro nella classifica combinata anche Juho Valtanen (SP Motorsport – KR – TM Racing), 26°, Yannick De Brabander (Praga Racing Team – Praga – IAME), 56°, ed Edoardo Ludovico Villa (Exprit Racing Team – Exprit – Vortex), 58°.

Risultati

OKJ: prima pole position stagionale per James Egozi

Pneumatici: MG Tires

  • Solida performance da parte di James Egozi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) a Sarno. Il pilota statunitense, rookie di categoria, scende in pista nel gruppo 4 di qualificazione e firma il miglior tempo in 56.106, che si traduce nella prima pole position per lui in carriera nella classe OKJ.
  • Egozi batte di 70 millesimi di secondo l’attuale capoclassifica Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che fino a quel momento era rimasto in testa alla classifica provvisoria con il miglior tempo nel gruppo 1 (56.176). Il pilota britannico si accontenta di un comunque ottimo secondo posto, e si conferma un valido pretendente alla vittoria di questo round.
  • Yevan David (Forza Racing – Exprit – TM Racing) incalza Slater nel gruppo 2 e termina a soli 4 millesimi (56.180) di secondo dal rivale britannico. Il pilota dello Sri Lanka è terzo nella classifica combinata, preceduto da Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) che ottiene il miglior tempo (56.379) nel gruppo 3.
  • Nonostante un tempo migliore rispetto a Przyrowski, Douwe Dedecker (KR Motorsport – KR – IAME) è quinto per effetto della classifica combinata e precede un altro trio di piloti con telai KR: Matheus Ferreira (KR Motorsport – KR – IAME), sesto; Antonio Apicella (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), settimo; Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), ottavo e fresco vincitore del round 3 della WSK Euro Series 2 settimane fa proprio su questo circuito.
  • Kai Sorensen (Forza Racing – Exprit – TM Racing) si inserisce in nona posizione, davanti ad altri due piloti con telai KR quali Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME), decimo, e Coskun Irfan (KR Motorsport – KR – IAME), undicesimo.
  • Jimmy Helias (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) procede con costanza il suo approdo dalla MINI alla OKJ e ottiene il 12° posto nella classifica combinata. Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) è il miglior pilota di Parolin Motorsport in classifica: 13° posto per il russo. Più staccato il compagno di squadra Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 19°, davanti a Akshay Bohra (KR Motorsport – KR – IAME), 20°
  • Indietro in classifica anche Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex), secondo in campionato, ma oggi solo 28°. Anche altri occupanti della parte alta della graduatoria a punti si ritrovano nelle retrovie: Tomass Stolcermanis (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) è 38°; Kirill Kutskov (KR Motorsport – KR – IAME) è 48°; Maksimilian Popov (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) è 76°.

Risultati

©Photo: Sportinphoto