FIA Karting European Championship OK e OKJ rd 4, Zuera: heats – I leader provvisori sono Antonelli (OK) e Slater (OKJ)

Continua l’attività in pista per il quarto (e ultimo) round del FIA Karting European Championship OK e OKJ sul circuito di Zuera. Dopo la prima giornata di venerdì, in cui si sono svolte le qualifiche, nella giornata di sabato si sono disputate le manche per entrambe le categorie presenti in gara: OK e OKJ. Domani verranno completate le ultime batterie e poi si concluderà con le finali.

(risultati non ufficiali in via di definizione)

OK: Andrea Kimi Antonelli è un missile

Pneumatici: MG Tires

  • Con la speciale colorazione azzurra per festeggiare la recente vittoria agli Europei maschili di calcio della Nazionale italiana, Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME) prende il volo sul circuito di Zuera. L’attuale capoclassifica di campionato conferma la pole position di ieri con una performance magistrale nelle tre qualifying heat di oggi e il relativo primo posto provvisorio.
  • Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME) sembra essere il rivale più papabile di Antonelli in questo weekend. Assieme al pilota italiano, è l’unico ad abbattere il muro dell’1’1″, ma nello scontro diretto conclude alle sue spalle, in seconda posizione.
  • Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME) occupa la terza posizione ma ha già disputato tutte e quattro le manche, al contrario degli altri piloti che occupano le prime dieci posizioni. Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) cresce gradualmente durante la giornata di sabato e conclude l’ultima manche a meno di mezzo secondo dal vincitore Antonelli. Ora, il pilota finlandese occupa la quarta posizione nella classifica intermedia.
  • Un vero e proprio exploit per Olin Vieira Galli (CRG Racing Team – CRG – IAME). Alla prima presenza stagionale nell’Europeo, il pilota brasiliano si distingue nelle qualifying heat giungendo una volta terzo e due volte quinto. Vieira sale di 12 posizioni ed è quinto.
  • Gran recupero anche per Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), da 23° a 6°. Norton Andreasson (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) è settimo, davanti a Evan Giltaire (VDK Racing – KR – IAME), ottavo, e a Juho Valtanen (SP Motorsport – KR – TM Racing), nono. Rintaro Sato (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex) vince la batteria D-E ma riceve una penalità per non aver rispettato la posizione al via: il giapponese si trova in decima posizione.
  • Rafael Camara (KR Motorsport – KR – IAME) scala dalla terza posizione alla 12a a causa di un incidente nell’ultima manche di giornata. Tymoteusz Kucharczyk (Birel Art Racing – RK – TM Racing) entra in contatto con il pilota brasiliano alla seconda curva del primo giro e pone fine alla gara di entrambi.
  • Buone performance anche per Alfio Spina (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), +14 posizioni e ora 11°, Artem Severiukhin (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), 13° con +11 posizioni, Ruben Moya Lopez (KR Motorsport – KR – IAME), 14° con +32 posizioni, e Brando Badoer (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 15° con +13 posizioni.
  • Sfortunato Ugo Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME). Dopo una seconda posizione nella prima manche, il pilota con licenza statunitense colleziona due ritiri: il primo perché Kucharczyk, a sua volta urtato da dietro, lo colpisce alla prima curva dopo la partenza, mentre il secondo a causa di un problema al proprio motore ancor prima di prendere il via.

Risultati provvisori (non ufficiali)

OKJ: il leader di campionato Freddie Slater si porta al comando

Pneumatici: MG Tires

  • Dalla 12a posizione alla prima: Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex) incanala una serie di quattro vittorie su quattro qualifying heat e si porta al comando della classifica provvisoria. L’attuale leader di campionato ha un passo nettamente superiore ai propri avversari.
  • Rimane stabile in seconda posizione Matheus Ferreira (KR Motorsport – KR – IAME), accumulando tre vittorie e un secondo posto. Il pilota brasiliano deve ancora incrociare Slater in una manche e lo farà domani mattina: un possibile anticipo di quello che vedremo nella finale del weekend.
  • Tanti i recuperi tra i piloti di vertice. Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), attualmente terzo in campionato, guadagna 15 posizioni e sale in terza posizione, mentre Tomass Stolcermanis (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) è quarto con 10 posizioni guadagnate rispetto alle qualifiche anche grazie a una vittoria. Anche Douwe Dedecker (KR Motorsport – KR – IAME) risale di 15 posizioni e si porta in sesta posizione, dietro a Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) in quinta posizione.
  • Scende di due posizioni James Egozi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), settimo, al contrario di William Macintyre (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing) che ne recupera due e sale in ottava posizione. Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex) accede tra i migliori dieci con la nona posizione (+10 rispetto alle qualifiche), con Akshay Bohra (KR Motorsport – KR – IAME), decimo, che completa la Top 10 dietro al pilota belga.
  • “Sprofonda” in 12a posizione Kai Sorensen (Forza Racing – Exprit – TM Racing). Il pilota statunitense non brilla nella giornata di venerdì e conclude dietro anche a Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), 11°, ma è davanti a Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 13°.
  • Dopo la deludente qualifica di ieri tradottasi in una 70a posizione, Harley Keeble (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) è il miglior scalatore di giornata. Il pilota britannico, vincitore nel precedente round di Sarno, rimonta ben 51 posizioni e vola dritto in 19a posizione.

Risultati provvisori (non ufficiali)

©Photo: Sportinphoto