FIA Karting European Championship OK, Zuera: Finale – Trionfo di Andrea Kimi Antonelli

FIA Karting European Championship OK, Zuera: Finale – Trionfo di Andrea Kimi Antonelli

Il mattatore del fine settimana Taylor Barnard (dichiarerà poi “a causa di una perdita di potenza”) si deve arrendere davanti alla velocità all’italiano. Terzo posto per Nikita Bedrin, balzato anche in testa alla corsa nei primi giri.

Pneumatici: LeCont

  • Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME) fa bottino pieno nella finale del primo round del FIA Karting European Championship della categoria OK. Dopo aver conquistato la testa della corsa al 5° passaggio, l’italiano si prende tutto, facendo segnare il giro veloce della gara e senza concedere diritto di replica a Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy – KR – IAME), il dominatore fino a stamattina ma che in finale non può fare altro che rimanere in coda all’italiano fino al traguardo. L’inglese denuncerà poi, nell’intervista post gara rilasciata a TKART, una perdita di potenza che non gli ha consentito di replicare ad Antonelli.
  • Barnard, partito in pole, deve concedere la testa della corsa già al primo giro a Nikita Bedrin (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) che guiderà la gara per 4 giri prima di essere superato da Antonelli. Il russo ottiene comunque un ottimo terzo posto, anche se con più di due secondi di distacco da Barnard.
  • Joe Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) porta a casa un eccellente quarto posto, conquistato facendosi largo nello schieramento e recuperando ben 8 posizioni. L’inglese precede così Laurens Van Hoepen (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), ottimo quinto al suo esordio con il team Leclerc By Lennox Racing e davanti anche al suo compagno di squadra Oliver Gray (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), che supera proprio nel corso dell’ultimo passaggio.
  • Hannes Janker (TB Racing Team -KR – IAME) conclude la sua finale al settimo posto dopo aver perso tre posizioni in un solo giro a favore di Gray, Van Hoepen e Turney. Subito dietro di lui si piazza Enzo Trulli (KR Motorsport – KR – IAME) che a sua volta precede una Maya Weug (Birel ART Racing – Birel ART –  TM Racing) in grande spolvero e che corona un weekend sugli scudi con un ottimo nono posto.
  • Arrivato sul traguardo in decima posizione, a Rafael Camara (Forza Racing – Exprit – TM Racing) spetta di diritto il titolo di pilota del giorno dopo una rimonta che lo ha visto risalire addirittura 24 posizioni.
  • Ottimi recuperi anche da parte di Robert De Haan (Energy Corse – Energy – TM Racing), +11, Nikolas Pirttilahti (Birel ART Racing – BIrel ART –  TM Racing), + 16,  e Luigi Coluccio (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic Kart – Vortex), +13, che a sua volta precede un Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) ancora sofferente per dolori alle costole, scivolato fuori dai primi dieci a seguito di una penalità per il musetto fuori posizione.
  • Si ritirano, invece, dopo essere venuti a contatto, Alexander Dunne (Birel ART Racing – BIrel ART –  TM Racing) e Lorenzo Travisanutto (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex). Fuori anche Marcus Amand (VDK Racing  – KR – IAME), Thomas Ten Brinke (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic Kart – Vortex) e Levente Revesz (KR Motorsport – KR -IAME).

Risultato finale

 

©Photo: Sportinphoto