FIA Karting World Championship OK e OKJ, Sarno: qualifiche – Pole position per Rehm (OK) e Fardin (OKJ)

FIA Karting World Championship OK e OKJ, Sarno: qualifiche – Pole position per Rehm (OK) e Fardin (OKJ)

A poco più di due mesi dalla conclusione del campionato europeo, i protagonisti delle categorie a presa diretta, la OK e la OKJ, tornano in pista a Sarno per l’appuntamento più prestigioso della stagione: il FIA Karting World Championship. Sono 90 i contendenti al titolo iridato nella categoria regina del karting monomarcia, mentre sono 109 i giovani piloti pronti ad animare l’OKJ.

Nella giornata di venerdì si sono svolte le consuete qualifiche, per poi proseguire con le prime manche eliminatorie, che si concluderanno sabato pomeriggio.

OK: Asso nella manica per Maxim Rehm

Pneumatici: MG Tires

  • Dopo aver visto gli avversari dei primi tre gruppi scendere in pista con gomme da pioggia, ai piloti del quarto e ultimo gruppo si presenta la possibilità di usare le gomme slick su un circuito asciugatosi velocemente. Il tracciato rimane comunque insidioso, ma Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex) lo interpreta in modo eccezionale e si aggiudica la pole position assoluta grazie a un 57.047. Il portacolori del team Ricky Flynn Motorsport batte per soli 19 millesimi uno strepitoso Maksim Orlov (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), che si ripropone ai vertici della classifica con il secondo posto nel gruppo e il quinto totale. Sfiora la pole per 75 millesimi anche la giovane recluta della Mercedes Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME), abile nell’ottenere la terza piazza nel gruppo e la nona in classifica generale.
  • Si rimette in luce il pilota del programma Alpine Affiliate Matheus Ferreira (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), che è il più incisivo nel gruppo 2 con un 1:08.329 e si issa in seconda posizione assoluta. Il vicecampione europeo OKJ del 2021 esprime un ottimo feeling alla sua seconda apparizione con il team Energy Corse e precede di 43 millesimi il connazionale Matheus Morgatto (DPK Racing – KR – IAME). L’alfiere del team DPK Racing stampa il miglior primo intertempo e dà segnali incoraggianti con il secondo posto nel gruppo nonché sesto totale. È promettente anche la performance del fresco campione europeo KZ Paolo Ippolito (KR Motorsport – KR – IAME), che torna ad animare la categoria regina del karting monomarcia con la terza piazza nel gruppo e la decima in classifica generale.
  • Aveva già dimostrato la propria velocità, ma Oscar Pedersen (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) ha voluto ribadirlo con una prestazione maiuscola sulla pista bagnata di Sarno. Il portacolori del team Ward Racing sigla un 1:10.614 nel gruppo 1 e fa la differenza, rifilando più di mezzo secondo al diretto inseguitore per guadagnarsi la terza posizione assoluta. Il secondo posto nel gruppo e il settimo totale è appannaggio di un eccellente Zachary David (Sauber Academy – KR – IAME), che conferma la propria competitività e firma il miglior primo settore. Si ripresenta tra gli attori principali anche il fresco vicecampione europeo nonché pupillo Mercedes Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), terzo nel gruppo e 11° in classifica generale.
  • Il gruppo 3 vede l’exploit di Maksimilian Popov (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), che sembra essere inarrivabile con il suo 1:11.525 e fa sua la quarta posizione assoluta. Il pilota del team Koski Motorsport batte per quasi mezzo secondo Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), che si ricandida al ruolo di grande protagonista con il secondo posto nel gruppo e l’ottavo totale. Già un protagonista del mondiale dell’anno scorso con la medaglia di bronzo, è nuovamente tra i favoriti Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME), che torna alla guida del kart monomarcia dopo essere salito sul terzo gradino del podio nella FIA Karting World Cup KZ2, disputatasi due settimane fa a Le Mans. Il pilota del Red Bull Junior Team si prende la terza piazza nel gruppo e la 12esima in classifica generale.
  • Completano la top 15 assoluta grazie a performance degne di nota Juho Valtanen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), autore del miglior primo intertempo nel gruppo 4, Akshay Bohra (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), che ribadisce lo stato di forma del team Energy Corse, e Arthur Poulain (VDK Racing – KR – IAME), che comincia in modo sorprendente il suo primo weekend in OK. L’alfiere del team VDK Racing è seguito da Ean Eyckmans (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), 16° totale dopo essere salito sul terzo gradino del podio nel campionato europeo OKJ del 2021, Tomass Stolcermanis (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), 17° dopo aver ottenuto la medaglia di bronzo nella Champions of the Future Euro Series, Luka Sammalisto (KR Motorsport – KR – IAME), 18°, il campione del mondo in carica Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 19° dopo aver concluso il mondiale KZ nella top ten, e Ruben Moya (Pantano Racing Team – Pantano – IAME), 20° dopo aver siglato il miglior terzo settore nel gruppo 3.
  • Qualifiche leggermente al di sotto delle aspettative per Evan Giltaire (VDK Racing – KR – IAME), 24° in classifica generale dopo aver terminato il campionato europeo nella top cinque, il fresco campione europeo nonché campione del mondo OKJ in carica Kean Nakamura Berta (KR Motorsport – KR – IAME), 25°, Gabriel Gomez (CRG – CRG – IAME), 27° dopo aver vinto il campionato italiano proprio qui a Sarno a fine agosto, il campione del mondo OKJ del 2020 nonché campione europeo OKJ del 2021 Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex), 28°, Enzo Deligny (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 31° dopo aver concluso il campionato europeo ai piedi del podio, Cristian Bertuca (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), 32° dopo aver guadagnato la piazza d’onore nella FIA Karting World Cup KZ2, il figlio d’arte Rintaro Sato (KR Motorsport – KR – IAME), 34°, Olin Galli (CRG – CRG – IAME), 36°, il vicecampione del FIA Karting Academy Trophy del 2021 David Walther (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), 40°, Nicolò Cuman (Forza Racing – Exprit – TM Racing), 49°, James Egozi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 59°, e il vicecampione del mondo in carica nonché fresco vicecampione della Champions of the Future Euro Series Luigi Coluccio (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 74°.
  • Viene privato dell’11° miglior tempo nel gruppo 4 Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), che risulta sottopeso alle verifiche tecniche e viene quindi squalificato dopo aver guadagnato la medaglia di bronzo nel campionato europeo. Laureatosi vicecampione del mondo nel 2020 e campione della Champions of the Future Euro Series quest’anno, il pilota del Tony Kart Racing Team è chiamato alla grande rimonta dall’88esima posizione assoluta.

Risultati

OKJ: Kian Fardin balla sotto la pioggia e firma la sua prima pole position in OKJ

Pneumatici: Vega

  • Una pista bagnata è spesso teatro di exploit messi in scena da piloti che riescono a esaltare le proprie doti su un tracciato scivoloso. A emergere con le gomme da pioggia sul circuito di Sarno è Kian Fardin (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), che sigla un 1:07.075 nel gruppo 3 e si aggiudica così una prima pole position dal sapore speciale in OKJ. Il rookie svizzero batte per più di due decimi Zhenrui Chi (Beyond Racing – KR – TM Racing), abile nel riproporsi ai vertici della classifica con il secondo posto nel gruppo e il quinto assoluto. È altrettanto notevole la performance di Andrea Dupe (Sodikart – Sodi – TM Racing), che è autore del miglior secondo intertempo e fa sua la terza piazza nel gruppo nonché la nona totale.
  • La pausa estiva non sembra aver scalfito lo stato di grazia di Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex). Il fresco vicecampione europeo è il più incisivo nel gruppo 4 con un 1:07.140 e si issa in seconda posizione in classifica generale. Ferma il cronometro a poco più di un decimo dal pilota del Tony Kart Racing Team uno straordinario Alexander Dahlstrom (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), secondo nel gruppo e sesto assoluto. Al rientro in pista dopo l’infortunio rimediato sul circuito di Zuera a fine aprile in occasione del secondo round del campionato europeo, il giovane finlandese mette in campo tutta la sua determinazione e stampa la miglior prestazione sia nel secondo settore sia nel terzo. Il portacolori del team Energy Corse precede il compagno di squadra Martin Molnar (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), che conferma la propria competitività con il terzo posto nel gruppo e il decimo totale.
  • Il campione europeo in carica Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) rende evidenti le sue intenzioni di rimanere in cattedra. Già protagonista al mondiale dell’anno scorso con la medaglia di bronzo, l’alfiere del team Parolin Motorsport si ripresenta in forma smagliante all’appuntamento più prestigioso della stagione ed è il miglior interprete nel gruppo 2 con un 1:08.651, che lo vede occupare la terza piazza in classifica generale. Se da Khavalkin arriva una certezza, Dries Van Langendonck (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) regala una sorpresa con la seconda posizione nel gruppo e la settima assoluta. Al debutto in OKJ, il giovane belga stupisce per la sua maturità e porta un quarto telaio Energy nella top ten. Terzo nel gruppo e 11° totale è il campione del FIA Karting Academy Trophy del 2021 Maciej Gladysz (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex), che ribadisce il suo feeling speciale con il tracciato di Sarno.
  • Uno strepitoso Gerasim Skulanov (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing) firma la miglior prestazione nel gruppo 1 grazie a un 1:10.365, che gli vale la quarta posizione in classifica generale. Il pilota del team Leclerc by Lennox Racing esprime le proprie capacità su un circuito reso particolarmente insidioso dalla pioggia e rifila 11 millesimi al compagno di squadra Noah Wolfe (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing). All’esordio in una competizione FIA, il giovane inglese è il più veloce nel terzo settore e dimostra un potenziale notevole con il secondo posto nel gruppo nonché l’ottavo assoluto. Terzo nel gruppo e 12° totale è un eccellente Adam Hideg (Sodikart – Sodikart – TM Racing), che ferma il cronometro a soli 18 millesimi da Skulanov.
  • Completano la top 15 assoluta grazie a ottime performance Leo Nilsson (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), Alp Hasan Aksoy (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e Andres Cardenas (DPK Racing – KR – IAME). Il pilota peruviano torna a vestire i colori del team DPK Racing e precede Petr Ageev (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), 16° e quarto nel gruppo 1 ad appena 43 millesimi da Skulanov, Enzo Tarnvanichkul (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 17° dopo aver concluso il campionato europeo nella top cinque, Scott Lindblom (CRG – CRG – TM Racing), 18°, Alfie Slater (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex), 19°, e Niklas Schaufler (DPK Racing – KR – IAME), 20°.
  • Qualifiche leggermente al di sotto delle aspettative per il fresco campione della Champions of the Future Euro Series Nathaniel Tye (Sodikart – Sodikart – TM Racing), 21° in classifica generale dopo aver guadagnato la medaglia di bronzo nel campionato europeo, Taym Saleh (KR Motorsport – KR – IAME), 24° dopo aver siglato il miglior secondo settore nel gruppo 1, Dmitry Matveev (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), 39° e autore del miglior terzo intertempo nel gruppo 2 dopo aver concluso il campionato europeo in quarta posizione, Thomas Strauven (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex), 51°, Lewis Wherrell (Forza Racing – Exprit – TM Racing), 56°, René Lammers (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 58°, Zac Drummond (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 61°, il campione in carica del FIA Karting Academy Trophy Arthur Dorison (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 75°, Nikolas Roos (CRG – CRG – TM Racing), 76° dopo aver stampato il miglior primo settore nel gruppo 1, Leo Robinson (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex), 81° dopo aver vinto il campionato italiano proprio qui a Sarno a fine agosto, e Kirill Kutskov (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), 89°.
  • Qualifiche caratterizzate da qualche intoppo anche per il fresco vicecampione del FIA Karting Academy Trophy Guillaume Bouzar (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), che non completa nemmeno un giro lanciato e si ritrova 108° assoluto, così come per Jules Caranta (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), che ottiene il terzo miglior tempo nel gruppo 2, ma viene poi squalificato e relegato al 109° posto totale dopo essere risultato non conforme alle verifiche tecniche.
  • La quota rosa del Mercedes Junior Team nonché rookie in OKJ Luna Fluxa (KR Motorsport – KR – IAME) si aggiudica la 42esima piazza in classifica generale.

Risultati

©Photo: Sportinphoto