Il Pomposa Dream Team (ITA) e Steel Ring Trinec (CZ) sono i vincitori della 24 Hours Karting of Italy 2022

Il Pomposa Dream Team (ITA) e Steel Ring Trinec (CZ) sono i vincitori della 24 Hours Karting of Italy 2022

La 5ª edizione della 24 Hours Karting of Italy organizzata da CRG e disputata a Castelletto di Branduzzo (PV) sul circuito 7 Laghi Kart il 25 e 26 giugno si è confermata uno degli eventi di maggior spessore nel panorama del karting Endurace, sia dal punto di vista sportivo che organizzativo.

Per quanto riguarda la parte sportiva, il successo è andato al team italiano Pomposa Dream Team composto da Michele Biffi, Gioele Bondi, Massimiliano Marchesini, Dino Masina, Gianpaolo Quaquarelli e Krzysztof Severi, che ha coperto in 24 ore di gara 1296 giri del circuito lombardo, mentre nella speciale classifica Silver si è imposta la squadra della Repubblica Ceca Steel Ring Trinec s.r.o. di Ivo Polasek, Felipe Nardo, Filip Trombik e Jan Midrla. L’equipaggio capitanato da Martin Gregor ha chiuso anche al 12° posto della classifica assoluta con 1285 giri coperti. Sul podio della classifica generale è salito anche il team DMS Motorsport (Claudio Biffi, Stefano Perseghin, Nicolas Russo, Davide Trombetta e Mario Villa), autore di una gara strepitosa, condotta per molte ore al comando e conclusa a soli 32” dai vincitori. Il team DMS ha fatto segnare anche il giro più veloce della corsa con il tempo di 1’04”013, abbassando quello che era valso la pole position per il Team Sugo di circa 3 decimi. Al 3° posto ha chiuso un’altra grande gara l’equipaggio BAC PKI di Marco Bortoluzzi, Denis Furlan, Andrea Riva, Mauro Varotto, Erica Zago e Maicol Mattioli, che hanno terminato a 1 giro dai vincitori, precedendo un altro team grande protagonista dell’evento: Tutela Legale di Daniel Walti, Carlo Pasquino, Federico Gargano, Gabriele Gargano e Julien Delecrètaz. La top 5 è stata completata dalla squadra GAS RT di Alessandro Cavallé, Cesare Cattaneo, Jeffry Macrì, Federico Bosio e Mauro Molaschi, che ha preceduto un eccellente Team Sugo (autore della pole position in prova), condotto molto bene dai box dalla Team Manager Giulia Ravasio e tra i pretendenti al podio, prima di accusare durante la notte un calo di motore, poi recuperato prima dell’alba. Positiva anche la 7ª posizione per l’equipaggio E-Team 21, che ha preceduto il primo dei team Beretta, la squadra capitanata da Elia Minghelli, B&CO Pro. La top ten è stata completata da SMO Racing Team capitanato da Michele Ottini, che ha chiuso al 9° posto davanti al team Miout di Marco Strafurini. Bella prestazione anche per Thunderbolt di Flavio Ceci, che ha preceduto, come detto, il team Steel Ring, 12° assoluto e vincitore della Silver Cup. Sempre riguardo alla Silver Cup va detto che il podio è stato completato dallo Squillari Racing Team di Massimo Cavalieri, Patrizio Barca, Ruben Gastaldi, Ivan Baronchelli, Luca Capolongo e Thomas Brundu, 2° nella Silver e al 14° posto della classifica generale dietro a Lhasa – Maglieria Sala, mentre il 3° gradino del podio Silver ha visto salire il team francese NTKART composto da Jan Frederic Hansen, Elia Salucci, Ricardo Da Rocha e Dimitri Duszynski. Una bellissima gara tra gli equipaggi Silver è stata portata a termine anche da GF Racing Team, 4° nella Silver Cup e 18° assoluto alle spalle di B&Co. Young, così come dalla squadra debuttante in un evento di questa portata come il THU Karting Team, 5° nella classifica Silver e 19° assoluto davanti ad Autovergiate Supercar.

Questo importante meeting del karting Endurance ha messo ancora una volta in evidenza la forza del format voluto da CRG, sia perché la gara è rimasta aperta a ben 4 contendenti fino alle fasi finali, sia perché le performance dei singoli equipaggi sono state incredibili in termini di equilibrio, basti pensare ai giri veloci in gara che vedono ben 20 equipaggi raccolti in 3 decimi. Decisive sono state quindi le strategie, i singoli episodi e anche un po’ di fortuna per decretare la squadra vincitrice. Riguardo al Pomposa Dream Team, unanime è il coro dei complimenti per un successo meritato, ottenuto senza commettere il minimo errore e che premia una fedeltà quasi unica all’evento di CRG, considerato che sono stati sempre presenti nelle precedenti edizioni della 24 Ore. Chiudendo la parte del racconto sportivo, va detto anche del successo del team Lecco Racing nella speciale classifica denominata B&Co., che ha visto concorrere 10 squadre del Gruppo alimentare Beretta, partner di questa indimenticabile edizione 2022.

Detto della cronaca sportiva e i risultati decretati dalla pista, va sottolineato come ancora una volta la grande macchina organizzativa messa in “campo” da CRG abbia fatto la differenza per il successo dell’evento. Dal punto di vista della comunicazione la gara è stata coperta da ben 5 blocchi di diretta streaming con immagini e classifiche dalla pista, alternate con commenti e interviste in studio, così come hanno dato un eccellente supporto ai team la Direzione gara con i controlli video, il maxischermo con le classifiche, posizionato all’interno del circuito e i servizi offerti ai team, come le camere di hotel e i box allestiti con i monitor per seguire gara e strategie in tempo reale.

Infine, un grande plauso va attribuito allo staff tecnico di CRG, che ha allestito una flotta di CRG Centurion nuovi preparati al meglio e gestiti in pista con standard di professionalità molto elevati, consentendo ai team di giocarsi la gara con il migliore supporto tecnico. A pieni voti team e piloti hanno promosso anche il circuito, molto impegnativo, ma anche divertente da guidare e gestito da uno staff che ha garantito alle squadre e all’organizzazione un ottimo contribuito per il successo dell’evento.

Per tutti l’appuntamento è già rivolto alla prossima stagione per l’edizione nr. 6 della 24 Hours Karting of Italy organizzata da CRG e nel frattempo per tutti gli approfondimenti con le interviste dei protagonisti, le curiosità e i video esclusivi è possibile seguire la pagina Facebook dedicata all’evento (24 Hours Karting of Italy) e il sito ufficiale di CRG www.kartcrg.com

La classifica finale è consultabile cliccando qui

Press Release © Kart CRG