Leclerc by Lennox Racing esprime un buon potenziale nel Round 1 della WSK Open Cup

Leclerc by Lennox Racing esprime un buon potenziale nel Round 1 della WSK Open Cup

I piloti della squadra si dimostrano competitivi sul circuito South Garda Karting di Lonato e svolgono un lavoro importante in vista dei prossimi appuntamenti.

Dopo aver concluso positivamente le prime due serie WSK della stagione, il team Leclerc by Lennox Racing comincia in modo convincente anche la terza. I telai CL prodotti da Birel ART e motorizzati TM Racing si confermano veloci nella KZ2 e nelle categorie monomarcia, l’OK e l’OKJ, sia in condizioni di pista asciutta sia in condizioni di pista bagnata.

Nella classe KZ2 Laurens Van Hoepen ribadisce la propria presenza ai vertici della classifica, piazzandosi tra i primi 15 in qualifica e nella top ten al termine delle manche. Una prefinale disputata sotto la pioggia lo vede ancora più incisivo, tanto che il giovane olandese chiude terzo grazie a una rimonta di sette posizioni, per poi tagliare il traguardo della finale, di nuovo su pista asciutta, all’ottavo posto. È un protagonista in KZ2 anche Viktor Gustavsson, che sigla l’ottavo miglior tempo in qualifica. Nel corso delle manche alcuni eventi sfortunati e due penalità di cinque secondi lo privano dei suoi buoni risultati, ma l’alfiere del team Leclerc by Lennox Racing guadagna ben 17 posizioni in prefinale per riportarsi nella top cinque. Il vincitore della WSK Champions Cup completa il weekend con la nona piazza in una finale molto combattuta.

È notevole anche la progressione di Axel Bengtsson, che in prefinale dà prova del suo ottimo feeling in condizioni di pista bagnata recuperando 15 posizioni e terminando nono, salvo poi essere retrocesso al decimo posto da una penalità. Il pilota svedese si comporta egregiamente persino su pista asciutta, concludendo la finale nella top 15. Un primo weekend stagionale di apprendistato, invece, per Mattia Simonini.

Sono solide le prestazioni di Pedro Hiltbrand in OK. Dopo aver stampato il nono miglior tempo di gruppo in qualifica, il fresco vicecampione europeo KZ conquista il quarto posto in una manche, ma si ritira nelle altre due batterie mentre è in lotta nella top ten. L’alfiere del team Leclerc by Lennox Racing guadagna poi nove posizioni in prefinale per chiudere settimo e altre cinque in finale per tagliare il traguardo in ottava piazza. Esprime la propria velocità anche Martinius Stenshorne, che comincia il weekend con il quinto miglior tempo di gruppo in qualifica. Il pilota norvegese ottiene il terzo posto in una manche, ma, come il suo compagno di squadra, è costretto a ritirarsi nelle altre due batterie mentre si trova tra i primi dieci. Una prefinale amara, che lo vede uscire di scena nel giro di ricognizione, non permette al giovane rookie di qualificarsi alla finale.

In OKJ è un esordio promettente quello di Konstantin Krapin con i colori CL. Alla prima apparizione con il team Leclerc by Lennox Racing, l’alfiere russo centra la top 15 nel suo gruppo in qualifica e due piazzamenti nella top ten nel corso delle manche, salvo poi essere retrocesso in una delle due occasioni da una penalità. Due ritiri e un’altra penalità nelle altre tre batterie lo costringono a scattare dalla 14esima fila in prefinale, ma grazie a una performance sorprendente su pista bagnata il giovane pilota recupera 15 posizioni e transita sotto la bandiera a scacchi appena fuori dalla top ten. Krapin viene coinvolto in un contatto al primo giro della finale, che lo vede ripartire dal fondo dello schieramento, e rimonta fino ad agguantare la top 20, salvo poi essere retrocesso al 23° posto per il musetto in posizione non corretta. Accumula esperienza preziosa alla prima competizione con la squadra anche Louis Leveau.

Il team Leclerc by Lennox Racing dà appuntamento alla prossima gara, il Round 2 della WSK Open Cup, che si terrà sul circuito di Adria nel weekend dell’1-3 ottobre.

Press Release © Leclerc by Lennox Racing