Pole position e top 5 per Kosmic Kart a Lonato

Pole position e top 5 per Kosmic Kart a Lonato

Nel primo appuntamento della WSK Open Cup, al South Garda Karting, il nostro Racing Department centra una pole position e un quinto posto finale in OK con il Kosmic Mercury R affidato a Luigi Coluccio. Buone prestazioni anche in OKJ con Ean Eyckmans.

Semafori verdi per la WSK Open Cup. Il Kosmic Racing Department si presenta ai nastri di partenza del primo round stagionale al South Garda Karting di Lonato con il nostro telaio Kosmic Mercury R, fresco campione d’Europa nella classe OKJ, che si conferma, ancora una volta, veloce e competitivo nelle classi monomarcia della OK e della “Junior”, sempre con la spinta dei motori di Vortex: il DJT per la OKJ e il DST per la OK.

In OKJ, Ean Eyckmans ha ottime possibilità di giocarsi un posto sul podio nella finale di domenica. Il pilota belga, terzo classificato nell’Europeo con il nostro Kosmic Mercury R, scatta dalla quarta posizione sulla griglia di partenza di Lonato, grazie anche a un secondo posto nella prefinale B, e per tutta la gara occupa un posto in Top 5. Eyckmans taglia il traguardo in settima posizione, il migliore tra i piloti con materiale Kosmic Kart. Menyhért Krózser prende il via alla sua seconda presenza con i nostri colori ufficiali e, nonostante diverse rimonte tra qualifying heat e prefinale, non raggiunge una posizione che gli permetta di procedere verso la finale.

In OK, Luigi Coluccio dimostra di avere un ottimo feeling con il South Garda Karting fin dalle qualifiche, dove registra la pole position con un tempo di 45.918. Il pilota italiano prosegue il proprio cammino con una vittoria e due podi nelle qualifying heat del sabato e ottiene un secondo posto nella propria prefinale. Dalla seconda fila della finale, Coluccio perde qualche posizione al via, ma nel corso della gara risale fino alla Top 5 e conclude a pochi secondi dai quattro che lo precedono.
Liu Ruiqi affronta la sua seconda prova con la nostra divisione sportiva e, nonostante un ritiro nelle manche eliminatorie, accede agevolmente alla finale di domenica. Buoni risultati anche sul giro secco, come dimostra una Top 15 in qualifica. Difficile weekend per Jakub Rajski, bloccato in prefinale a causa di un prematuro ritiro; peccato, perché il pilota polacco ha la velocità necessaria per ambire alla finale.

Piccola pausa per il Kosmic Racing Department: tra due settimane (30 settembre – 3 ottobre) andrà in scena il secondo e ultimo round della WSK Open Cup, all’Adria Karting Raceway, e il nostro team correrà, ancora una volta, nelle classi OK e OKJ.

Press Release © OTK Kart Group