Tony Kart campione WSK Euro Series 2022

Tony Kart campione WSK Euro Series 2022

La seconda e conclusiva tappa di campionato, al Circuito Internazionale Napoli di Sarno, assegna un nuovo titolo stagionale al nostro Racing Team, con la vittoria di Jan Przyrowski nella categoria OKJ a bordo del Tony Kart Racing 401 RR. Secondo posto in finale per Tuukka Taponen in OK.

Quarto titolo in bacheca per il nostro Tony Kart Racing Team nella stagione sportiva 2022. Dopo il successo di Simo Puhakka in KZ2 alla Champions of the Future Winter Series e i due titoli OK di Joseph Turney nella WSK Super Master Series e nella Champions of the Future Euro Series, arriva un ulteriore trionfo nella WSK Euro Series. In occasione dell’ultimo appuntamento di Sarno, Jan Przyrowski domina la classifica della categoria OKJ con il nostro Tony Kart 401 RR, spinto dal motore Vortex DJT dell’OTK Kart Group. Performance positive anche nella KZ2 e in OK per il “Racer”, rispettivamente con le unità RTZ/RSZ e DST by Vortex, così come per il Tony Kart Rookie abbinato al propulsore MCX di Vortex.

Prova che rasenta la perfezione, quella di Jan Przyrowski in OKJ. Dopo il terzo posto al termine delle qualifying heat e le vittorie in prefinale e finale nel primo round di Lonato, il polacco si presenta a Sarno tra i piloti favoriti per il titolo e già nelle manche eliminatorie fa registrare una vittoria, due secondi posti e due giri veloci, che gli permettono di agguantare la seconda posizione nella classifica intermedia. Con un successo in prefinale, Przyrowski disputa la finale senza commettere alcun errore e, ottenendo la piazza d’onore, si laurea campione con oltre 60 punti di vantaggio sul secondo classificato.
Significativa la rimonta da parte di Jimmy Helias in finale: il francese scatta dalle retrovie dopo una sfortunata prefinale, ma riesce comunque a terminare ai piedi della Top 10. Enzo Tarnvanichkul apre bene il suo weekend con una Top 5 in qualifica e due vittorie nelle prime due manche eliminatorie, ma uno stop nell’ultima heat rallenta la marcia del thailandese. Purtroppo, una penalità di 5 secondi per lo spoiler frontale mal posizionato non gli permette di ottenere un buon risultato.
Due ritiri pongono fine anzitempo alle gare di Arthur Dorison e Alp Hasan Aksoy. Infine, Giacomo Pedrini mostra ottimi progressi in prefinale, ma ciò non basta a ottenere l’accesso alla finale.

In OK, il campione del mondo in carica della categoria, Tuukka Taponen, parte forte con una vittoria e un secondo posto nelle qualifying heat, più un’ulteriore seconda posizione in prefinale. Al via della finale, Taponen guadagna velocemente il comando, lotta per la vittoria fino all’ultimo giro e giunge secondo sotto la bandiera a scacchi. Nonostante l’assenza nel primo round di Lonato, il finlandese viene premiato con il terzo posto in campionato. Un contatto nelle prime fasi di gara, quando si giocava un posto sul podio, penalizza Joseph Turney. Nonostante questo, il britannico sfoggia tutta la propria classe per recuperare fino alla Top 5.
Segnali positivi anche da parte di James Egozi e Keanu Al Azhari, anche loro al via della gara finale alla quale partecipano anche Oscar Wurz e Luigi Coluccio. Difficile weekend per Juho Valtanen e Kuba Rajski, già al lavoro per il prossimo appuntamento in calendario.

In KZ2, podio sfiorato da parte del campione del mondo in carica, Noah Milell. Lo svedese apre il round di Sarno con il giro più veloce nelle prove libere e un terzo posto in qualifica, per proseguire nelle manche eliminatorie con un totale di un podio e un giro veloce. La finale vede Milell farsi largo tra gli avversari e terminare in quarta posizione, davanti al compagno di squadra Adrien Renaudin autore, in precedenza, del best lap della prefinale. La malasorte impedisce a Simo Puhakka di esprimersi al meglio, complice un ritiro nella seconda manche eliminatoria. Il finlandese, però, risale il gruppo fino al settimo posto. Lorenzo Camplese giunge invece ai piedi della Top 10.

Nella MINI, Ludovico Mazzola affronta la sua seconda uscita ufficiale con il nostro team e, con una continua crescita a livello di performance durante le tre giornate di gara, raggiunge la finale di domenica pomeriggio.

Il Tony Kart Racing Team si ferma per il mese di agosto, pronto a ricaricare le batterie in vista del FIA Karting World Championship a Le Mans (1-4 settembre), riservato alle classi KZ e KZ2.

Press Release © OTK Kart Group