Tony Kart in pole position all’europeo di Cremona

Tony Kart in pole position all’europeo di Cremona

Il nostro Racing Team apre il secondo e ultimo appuntamento del FIA Karting European Championship 2022 riservato alle categorie KZ e KZ2 con il miglior tempo nelle qualifiche, ma il weekend non si conclude secondo le aspettative.

Si chiude con note dolci-amare il FIA Karting European Championship KZ-KZ2 del nostro Tony Kart Racing Team. Sull’inedito tracciato di Cremona, in Italia, il Tony Kart Racer 401 RR – in abbinata con i motori Vortex RTZ/RSZ della “engine division” di OTK Kart Group – firma la pole position in KZ con un vantaggio di oltre 2 decimi sul più diretto inseguitore. Purtroppo, però, il weekend non si conclude secondo le aspettative.

In KZ, è proprio il campione del mondo in carica Noah Milell a ottenere la pole position nella sessione di qualifiche. Purtroppo, però, lo svedese entra in contatto con un altro concorrente nel corso della seconda manche eliminatoria e deve ritirarsi prematuramente. Con un programma che vede lo svolgimento di sole 3 manche e la cancellazione della Super Heat (ottima chance per tentare una rimonta), il weekend di Noah è irrimediabilmente segnato da quell’incidente. Episodio che non gli nega la possibilità, però, di rimontate e piazzarsi in settima posizione in finale.
Nella gara di domenica è Juho Valtanen a tenere alta la bandiera del Tony Kart Racing Team, sfiorando di pochi decimi di secondo il podio. Il finlandese si candida fin dalle prove libere di venerdì per un posto sul podio. Dopo un buon cammino nelle qualifying heat, Juho è terzo in classifica generale, risultato che gli vale la partenza dalla seconda fila in finale. Valtanen battaglia senza timore con gli avversari per tutta la gara e conclude il weekend con un quarto posto.
Tuukka Taponen, a suo agio nella classe regina dei kart col cambio, conferma il nostro potenziale con il miglior giro in finale e chiude subito dietro a Milell, con il vicecampione del mondo KZ in carica, Lorenzo Camplese, subito alle sue spalle.
Poco fortunata la prova di Simo Puhakka che anche nel secondo round di campionato dimostra di avere il passo per competere ai vertici della classifica già dal venerdì. Nel corso del primo giro della finale, l’esperto finlandese guadagna velocemente il terzo posto, ma a pochi giri dal termine è costretto a porre fine anticipatamente alla propria corsa. Weekend in crescita, invece, per Adrien Renaudin, il nostro quinto miglior portacolori in finale, e per Mario Ljubic, alla sua seconda presenza con il nostro Racing Team.

In KZ2, Jean Luyet dimostra ancora una volta di essere il nostro miglior alfiere della classe cadetta. Lo svizzero fa registrare un bottino di due secondi posti e un giro veloce nelle qualifying heat, per un totale di otto posizioni guadagnate rispetto alle qualifiche. La cancellazione delle super heat di domenica mattina costringono Luyet a dare il massimo in finale, ma lo svizzero centra facilmente la Top 10. Weekend difficile, invece, per Samuel Luyet, così come per Norton Andreasson nonostante un quinto posto come miglior risultato nelle manche eliminatorie.

Nessuna sosta per il Tony Kart Racing Team, che rimane in Italia: infatti, il prossimo weekend (23-26 giugno) scenderà in pista sul circuito Franciacorta Karting Track per il quarto e ultimo appuntamento stagionale della Champions of the Future Euro Series, riservata alle classi OK e OKJ.

Press Release © OTK Kart Group