Una prova perfetta in terra veneta

Una prova perfetta in terra veneta

[tradotto con Google]

La WSK Open Cup si è conclusa all’Adria International Raceway, non lontano da Venezia, nell’Italia orientale. L’incontro ha permesso ancora una volta al pilota di kart Jesse Carrasquedo di misurarsi con i migliori piloti del mondo nella categoria OK. La sua ascesa dal 31° al 13° posto la dice lunga sulle sue capacità e sulla sua determinazione. Per il giovane messicano e per il team Parolin Motorsport si tratta di un ottimo auspicio, a poche settimane dal Mondiale che si svolgerà a fine ottobre in Spagna.

Jesse Carrasquedo ha appena vissuto un weekend estremamente positivo ad Adria. “La mia stagione in kart sta volgendo al termine e voglio davvero finire il 2021 con una nota positiva prima di passare alle auto”, ha commentato Jesse. “Ho acquisito molta esperienza da questa WSK Open Cup che si è svolta in due incontri. Ho potuto vedere progressi significativi tra il mio viaggio a Lonato a settembre e questa gara più recente ad Adria”.

UNA BUONA PRESTAZIONE PRIMA DEL MONDIALE

Nonostante il buon lavoro svolto durante le sessioni di prove libere, le sessioni di qualifica non hanno soddisfatto le aspettative di Jesse che si è dovuto accontentare del 31° posto su 40 piloti. Ma come spesso accade in questa stagione, il pilota messicano è stato in grado di mantenere un ritmo molto alto durante le manche di qualificazione. Alla sua prima partenza, ha guadagnato tre posizioni per tagliare il traguardo in dodicesima posizione, prima di salire di altre due posizioni nella manche successiva.

“Il circuito di Adria è molto impegnativo sia per il materiale che per i piloti, ma mi sono sentito sempre più a mio agio man mano che il meeting andava avanti. Nell’ultima manche sono riuscito a risalire dal 16° all’8° posto, facendo gli stessi tempi dei piloti che mi hanno preceduto. Le scelte fatte in termini di assetto sono andate nella giusta direzione, grazie al team Parolin e al mio costruttore di motori che mi ha fornito i motori TM”.

La sua ascesa alla ribalta è proseguita in Prefinale B, dove è balzato dal 12° al 7° posto, piazzandosi 13° in griglia per la Finale. La Finale si è rivelata molto competitiva ed è stata addirittura interrotta da una procedura “slow” che ha messo in difficoltà Jesse. “Ho perso alcune posizioni all’inizio della gara e le ho recuperate con il passare dei giri per mantenere il mio 13° posto al traguardo, che è comunque un ottimo risultato considerando l’alto livello della manifestazione. C’è stato un incidente durante la Finale e auguro una pronta guarigione ai tre piloti coinvolti”.

L’obiettivo di Jesse Carrasquedo è ora quello di disputare un ottimo Campionato del Mondo OK dal 28 al 31 ottobre sul circuito di Campillos, nel sud della Spagna.

Press Release © Jesse Carrasquedo