Un podio chiude la “Master Series” di Tony Kart

Un podio chiude la “Master Series” di Tony Kart

Harley Keeble centra il secondo podio consecutivo sul circuito di Lonato, stavolta nella finale della classe OKJ valida per il quarto e ultimo round della WSK Super Master Series. Il nostro Racing Team è veloce e concreto anche in KZ2, OKJ e MINI.

Si conclude con un podio in finale (e un giro veloce) il cammino del Tony Kart Racing Team nella WSK Super Master Series 2021. Al South Garda Karting, i nostri Tony Kart Racer 401R (per le categorie KZ2, OK e OKJ) e Tony Kart Rookie 2020 (per la MINI), con i motori di casa Vortex a dare man forte, danno prova di ottime performance in tutto l’arco del weekend di gare.

In OKJ, Harley Keeble replica il risultato ottenuto due settimane fa proprio sulla pista di Lonato, allora in occasione del primo round della WSK Euro Series. Il pilota britannico è uno dei protagonisti della finale di categoria e occupa dall’inizio fino alla fine il 2° posto. Keeble tallona da vicino il leader della gara e conclude sotto la bandiera a scacchi con un ritardo inferiore al secondo. Il giovane pilota del nostro Racing Team conquista anche un giro veloce nella prefinale, segno ulteriore della sua competitività.
Ultima giornata di gare da ricordare anche per James Egozi, autore di performance di assoluto rilievo. Il pilota statunitense, al primo anno nella categoria, prima recupera 11 posizioni in prefinale e segna il giro veloce, successivamente centra la top 5 in finale con un guadagno di altre 5 posizioni e, ancora, il best lap della gara. Sfiora di qualche posizione la top 10 Alexander Gubenko, concreto nelle manche eliminatorie dove firma anche un giro veloce.

Simo Puhakka è tra i migliori dieci piloti della finale KZ2. La gara viene fermata dopo poche curve per un incidente alla prima curva, dove il pilota finlandese rimane coinvolto in alcuni seri contatti. La pausa permette ai nostri meccanici di riparare, nel giro di pochi minuti, il suo kart. Puhakka può così prendere parte alla finale dove rimonta 11 posizioni in totale, su una pista che permette pochi sorpassi alla “classe regina”. Esordio nel nostro Racing Team per Lorenzo Camplese che termina nella top 15 della finale di domenica che vede al via piloti ben più allenati e in confidenza con i propri mezzi. L’italiano ottiene anche un terzo posto nella terza manche eliminatoria e solo uno sfortunato ritiro nella prima heat non lo posiziona più in alto nella classifica dell’evento. Gilles Stadsbader e Josef Knopp, in una categoria ricca di competitività, affrontano delle buone prove dove migliorano costantemente la loro posizione rispetto a quella di partenza.

In OK, Joseph Turney è tra i nostri piloti più veloci della categoria nell’intero weekend e conclude nella top 5 la gara finale, preceduta da un 2° posto nella prefinale. Il pilota britannico colleziona anche due podi aggiuntivi alla propria tabella di marcia nel corso delle manche eliminatorie. Ormai costantemente nelle posizioni di vertice della classifica, Tuukka Taponen. Il pilota finlandese finisce nei primi dieci posti della finale dove migliora di 4 posizioni rispetto alla casella di partenza. Anche Alfio Spina raggiunge la finale, anticipata da una prefinale dove è vicino alla top 10 e dalle manche eliminatorie dove recupera sempre diverse posizioni (in una gara addirittura 11). Bruno Del Pino è costretto al ritiro nella finale: peccato, soprattutto visto il buon rendimento nelle heat.

Nella MINI, Jimmy Helias deve partire praticamente dal fondo dello schieramento di partenza per la finale e risale di ben 11 posizioni, mostrando carattere e velocità. Doti che servono anche a marcare un podio e altri risultati importanti nel corso delle manche eliminatorie.

Il Tony Kart Racing Team non rimane fermo e, anzi, sarà di nuovo in pista il prossimo fine settimana (29 aprile – 2 maggio) per la RGMMC Champions of the Future a Genk, in Belgio. Nel primo round del campionato saremo al via delle classi OKJ e OK.

Press Release © OTK Kart Group