Weekend di studio in Franciacorta per Birel ART

Weekend di studio in Franciacorta per Birel ART

La quarta prova della Champions of the Future Euro Series, che si è appena svolta sul circuito di Franciacorta, ha svolto perfettamente il suo ruolo permettendo al team ufficiale Birel ART Racing di prepararsi per la conclusione del Campionato Europeo OK e OK-Junior che si svolgerà su questa stessa pista tra meno di due settimane. L’intera squadra ha fatto progressi e potrà lavorare su una buona base grazie a tutti i dati registrati in Franciacorta. Una nota di merito a Cristian Bertuca, che ha rimontato di otto posizioni nella finale OK, piazzandosi al 16° posto.

In Franciacorta il clima era caldo, ma più sopportabile che a Cremona la settimana precedente. Il layout compatto della pista ha tenuto impegnati i piloti, soprattutto per trovare il grip migliore e risparmiare gli pneumatici. Nelle gare più movimentate non sono mancate collisioni e uscite di pista, mentre le penalità hanno calmato i concorrenti troppo irruenti.

“La pista di Franciacorta richiede un grande lavoro di messa a punto del telaio”, ha dichiarato Riccardo Longhi, Team Manager di Birel ART Racing. “Si tratta di trovare i giusti setting per andare veloci e al contempo gestire gli pneumatici. Abbiamo fatto un grande passo avanti in questa direzione durante il fine settimana e perfezioneremo il nostro lavoro in officina per arrivare pronti al Campionato Europeo. Per l’Euro Series ci mancavano alcuni punti di riferimento in qualifica. I tempi non erano molto buoni, il che ha ridotto le nostre possibilità di fare bene. Tuttavia, il team tecnico non è rimasto inattivo e le prestazioni sono migliorate rapidamente. Tutti i nostri piloti sono stati in grado di recuperare terreno nelle manche, nonostante le collisioni che hanno condizionato notevolmente la loro progressione. Cristian Bertuca ha dimostrato di essere la nostra risorsa migliore, rimontando di dodici posizioni durante le manche OK, nonostante un ritiro. La sua rimonta di otto posizioni in occasione della finale conferma il nostro potenziale. Harley Keeble era nello stesso trend se non fosse stato costretto al ritiro nel primo giro della finale dopo aver guadagnato altre quattro posizioni nella Super Heat. Karol Pasiewicz ed Ella Stevens hanno avuto un percorso ricco di insidie. Nella OK-Junior, i problemi hanno ritardato Reno Francot, che ha rimontato di otto posizioni nella sua prima manche. Con due manche non concluse, i suoi sforzi non sono stati premiati. Zoe Florescu Potolea, invece, ha fatto una buona progressione senza commettere errori e rimontando di 14 posizioni nelle sue manche. La performance di Kirill Kutskov è stata purtroppo interrotta troppo presto. Rimaniamo fiduciosi per la conclusione del Campionato Europeo dove avrà una grande carta da giocare con il suo decimo posto nella classifica provvisoria OK-Junior”.

Press Release © Birel ART