Winter Cup – Una vittoria sotto la pioggia a Lonato

Winter Cup – Una vittoria sotto la pioggia a Lonato

La 26a edizione della Winter Cup non si è tenuta a febbraio come di consueto, ma a novembre sul circuito South Garda Karting di Lonato. La pioggia, sempre più incessante, ha reso le fasi finali molto difficili. Venendo da un popolo di marinai, l’olandese Marijn Kremers ha conquistato la vittoria della KZ2 grazie al suo incrollabile spirito combattivo e al controllo impressionante sotto il diluvio, una settimana dopo che Alessandro Buran e il team Renda Motorsport hanno vinto il 49° Trofeo delle Industrie nella KZ2 a Lonato.

Riccardo Longhi Team Manager di Birel ART Racing:
“Siamo molto contenti di questa Winter Cup, che si è tenuta eccezionalmente in autunno. Marijn Kremers è stato grande sotto la pioggia di domenica, vincendo con grande determinazione al termine di una vera battaglia navale! Anche la rimonta di sette posizioni di Leonardo Marseglia nella finale è stata un grande momento. Per quanto mi riguarda, mi sono battuto nella Top-10 nella prima parte della finale, per poi concludere al 20° posto con una penalità per uno spoiler staccato. Le condizioni erano terribili e la gara ha dovuto essere interrotta prima del termine. La gioia della vittoria è stata arricchita dalle prestazioni del Team Leclerc by Lennox Racing: Pedro Hiltbrand ci ha accompagnato sul terzo gradino del podio e Matteo Viganò ha piazzato un terzo Birel ART nella Top-5. In totale, sei Birel ART sono finiti nei primi tredici.

Nella OK, Cristian Bertuca è stato molto competitivo. Ha lottato per il podio all’inizio della finale prima di retrocedere, ma ha comunque sfiorato la Top-10 al traguardo.

Vorrei congratularmi con tutta la squadra che ha svolto un lavoro ammirevole in condizioni non sempre facili. Ora ci stiamo concentrando sul nostro prossimo obiettivo, il 24° SuperNationals a Las Vegas all’inizio di dicembre.”

Winter Cup Lonato – Birel ART Racing

KZ2
Marijn Kremers: sesto nelle prove cronometrate, sesto al termine delle manche, vincitore della Super Heat 2 con il miglior giro, vincitore della finale (+4 pos.)

Riccardo Longhi: quarto nelle prove cronometrate, decimo al termine delle manche, 20° in finale (5” di penalità per lo spoiler)

Leonardo Marseglia: 18° nelle prove cronometrate, 20° al termine delle manche, 13° in finale (+7 pos.)

OK
Cristian Bertuca: sesto nelle prove cronometrate, decimo al termine delle manche, sesto in prefinale (+4 pos.), undicesimo in finale

OK-Junior
Egor Melentev: prima Winter Cup. +5 posizioni nelle manche

Press Release © Birel ART