WSK Euro Series rd 2, Adria: qualifiche – Pole position per Marijn Kremers (KZ2), Nikola Tsolov (OK), David Walther (OKJ), Jindrich Pesl (MINI)

A due mesi dal primo round disputatosi a Lonato, WSK Promotion torna in pista ad Adria per il secondo dei tre appuntamenti della WSK Euro Series. Il campionato conferma la grande affluenza di piloti in tutte le quattro categorie internazionali: 82 nella MINI, 64 nella OKJ, 32 nella OK e 41 nella KZ2, per un totale di 219 partenti.

Nella giornata di venerdì si sono svolte le consuete qualifiche, per poi proseguire con le prime manche eliminatorie, che termineranno sabato pomeriggio.

KZ2: Marijn Kremers è ancora una volta inarrestabile

Pneumatici: Vega

  • Fresco vincitore della WSK Super Master Series nonché del primo round della Euro Series a Lonato, Marijn Kremers (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) sigla la seconda pole position consecutiva grazie a un tempo di 47.005 nel gruppo 1. Il campione europeo KZ in carica precede di soli 40 millesimi Emilien Denner (Intrepid Driver Program – Intrepid – TM Racing), che si conferma estremamente competitivo con la terza posizione in classifica generale.
  • Terzo nel gruppo e quinto totale è un sorprendente Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME), alla sua prima apparizione nella classe regina del karting. Reduce dalla vittoria nel secondo appuntamento del campionato europeo OK, il pupillo Mercedes si dimostra subito velocissimo anche nella categoria con il cambio.
  • A imporsi nel gruppo 2, in una sessione che ha visto i primi sette piloti racchiusi in soli 88 millesimi, è Francesco Celenta (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), ancora protagonista con il secondo tempo assoluto in 47.199. L’alfiere della Parolin Motorsport ha la meglio sulla coppia Birel ART formata dal campione in carica della WSK Euro Series Riccardo Longhi (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) e dal vicecampione in carica Giuseppe Palomba (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), che si trovano rispettivamente in quarta e sesta piazza in classifica generale.
  • In settima posizione assoluta c’è Danilo Albanese (KR Motorsport – KR – IAME), che precede Pedro Hiltbrand (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), reduce da un podio al primo round.
  • Chiudono la top ten generale il campione del mondo in carica Jeremy Iglesias (CRG Racing Team – CRG – TM Racing), secondo classificato al primo round, e Senna Van Walstijn (CPB Sport – Sodikart – TM Racing).
  • Qualifiche al di sotto delle aspettative per Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 18°, Viktor Gustavsson (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), 20°, e Adrien Renaudin (Sodikart – Sodikart – TM Racing), 26°.
  • Alla sua prima qualifica WSK in KZ2, il due volte campione del mondo Lorenzo Travisanutto (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) ottiene il decimo miglior tempo nel suo gruppo e il 19° totale.

Risultati

OK: Nikola Tsolov prende le redini

Pneumatici: LeCont

  • Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME) è tremendamente veloce e si prende di forza la pole position grazie a un tempo di 47.026 nel gruppo 1. Il pilota bulgaro rifila più di un decimo e mezzo al suo compagno di squadra Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME), che si trova così terzo in classifica generale.
  • L’alfiere dello Red Bull Junior Team nonché vincitore del primo round di Lonato rifila a sua volta più di due decimi al suo compagno di squadra Ugo Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME). Dopo il secondo posto ottenuto al primo round, il talento in orbita McLaren si piazza quinto assoluto.
  • A siglare il miglior tempo nel gruppo 2, con un 47.125, è Martinius Stenshorne (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), che si conferma estremamente competitivo con la seconda posizione totale. La nuova recluta di All Road Management precede di soli 83 millesimi un ottimo Karol Pasiewicz (DPK Racing – KR – IAME), che si ritrova quarto in classifica generale.
  • Dopo il podio ottenuto al primo round, Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME) si aggiudica il terzo posto nel gruppo e il sesto assoluto.
  • Tymoetusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK – TM Racing) si dimostra ancora una volta veloce e agguanta la settima posizione totale. Il pilota del brand firmato Robert Kubica precede uno strepitoso Nicolò Cuman (Forza Racing – Exprit – TM Racing).
  • Chiudono la top ten assoluta Rintaro Sato (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex) e Oscar Pedersen (Ward Racing – Tony Kart – Vortex).
  • Qualifiche al di sotto delle aspettative per il pilota della Ferrari Driver Academy James Wharton (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 17°, e Matheus Morgatto (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), 16°.

Risultati

OKJ: Uno strepitoso David Walther si porta davanti a tutti

Pneumatici: Vega

  • Probabilmente non era nei pronostici, ma David Walther (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex) sorprende tutti e si aggiudica la prima pole position stagionale grazie a un tempo di 48.821 nel gruppo 3. Il pilota danese batte per soli 25 millesimi Enzo Deligny (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), che si conferma molto veloce con il quarto posto assoluto. Alla prima gara con il team Koski Motorsport, Dmitry Matveev (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex) si dimostra competitivo con il terzo tempo di gruppo e il settimo totale.
  • Il talento in orbita Mercedes Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME) si impone nel gruppo 1 con un tempo di 48.880, che gli vale la seconda posizione in classifica generale. L’alfiere della KR Motorsport rifila poco più di un decimo al campione del mondo in carica Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che si ritrova quinto assoluto. Lo segue il compagno di squadra Enea Frey (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), con una prestazione eccellente che lo porta in ottava piazza totale.
  • C’è un’altra sorpresa nel gruppo 2: alla prima apparizione della stagione in WSK, Leonardo Baccaglini (KR Motorsport – KR – IAME) sigla il miglior tempo in 49.056 e si piazza terzo assoluto.
  • Ottima qualifica anche per Xander Reed (KR Motorsport – KR – IAME), secondo nel gruppo e sesto totale, e per Mark Kastelic (Forza Racing – Exprit – TM Racing), terzo nel gruppo e nono in classifica generale.
  • Chiude la top ten assoluta Gustaw Wisniewski (Sauber Orlen Karting Team – KR – IAME), che si mostra ancora veloce. Il pilota polacco precede Reno Francot (Exprit Racing Team – Exprit – Vortex), Douwe Dedecker (KR Motorsport – KR – IAME) e Kirill Kutskov (KR Motorsport – KR – IAME).
  • Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME), appena entrato a far parte dello young driver programme della Mercedes, è 14° totale, appena davanti a Yevan David (Forza Racing – Exprit – TM Racing) e al fresco vincitore del secondo appuntamento del campionato europeo OKJ Matheus Ferreira (KR Motorsport – KR – IAME).
  • Dopo il podio conquistato al primo round, Francesco Marenghi (Team Driver Racing Kart – KR – IAME) si trova 21° in classifica generale. In difficoltà anche Harley Keeble (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), che dopo aver conquistato il secondo gradino del podio al primo round si piazza solamente 49°.
  • Qualifiche al di sotto delle aspettative anche per il recente vincitore della WSK Super Master Series nonché del primo round della Euro Series Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 46°, Coskun Irfan (KR Motorsport – KR – IAME), 37°, Akshay Bohra (KR Motorsport – KR – IAME), 35°, Kean Berta Nakamura (Forza Racing – Exprit – TM Racing), 31°, e William Macintyre (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), 26°.
  • Fresco vincitore della WSK Super Master Series nella MINI, il debuttante René Lammers (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) si trova in 44esima posizione assoluta. Poco dietro di lui, in 48esima piazza, c’è l’altro rookie Gerasim Skulanov (CRG Racing Team – CRG – IAME).

Risultati

MINI: Jindrich Pesl riprende da dove aveva lasciato

Pneumatici: Vega

  • Il vincitore del primo round di Lonato Jindrich Pesl (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME) comincia il secondo appuntamento della WSK Euro Series come aveva cominciato il primo. Difatti, l’alfiere della Babyrace Driver Academy si impone nel gruppo 1 con un tempo di 53.846 e conquista così un’altra pole position.
  • A poco più di un decimo lo segue un altro Parolin, quello di un eccellente Iacopo Martinese (CMT – Parolin – TM Racing), che si trova quarto assoluto. Terzo nel gruppo e settimo in classifica generale è Vladimir Ivannikov (Drago Corse Racing Team – EKS – TM Racing).
  • Il più veloce nel gruppo 3 è un sorprendente Davide Bottaro (AVracing – Parolin -TM Racing), che con un tempo di 54.158 si aggiudica la seconda posizione totale. Subito dietro di lui c’è Emanuele Olivieri (Formula K Serafini – IPK – TM Racing), che dopo il podio ottenuto al primo round si conferma competitivo con la quinta piazza assoluta. Con lo stesso identico tempo di Olivieri, Scott Kin Lindblom (Gamoto – Tony Kart – TM Racing) si ritrova terzo nel gruppo e ottavo in classifica generale.
  • In un concitato gruppo 2, che ha visto tutti i piloti completare solamente due giri cronometrati, il più incisivo è stato Christian Costoya (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing). Con un tempo di 54.370, il pilota spagnolo agguanta la terza posizione assoluta e completa così la tripletta Parolin.
  • Alle spalle di Costoya e sesto totale c’è David Cosma-Cristofor (Gulstar Racing – KR – IAME), che si dimostra ancora una volta molto veloce. Ottima performance anche quella di Joel Pohjola (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), terzo nel gruppo e nono in classifica generale.
  • Matias Orjuela (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) si conferma ai vertici della classifica con il decimo posto assoluto e precede un altro protagonista della categoria, Alfie Slater (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing). A seguirli ci sono due portacolori della Babyrace Driver Academy, Billy Van Staveren (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME) e Alp Aksoy (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME).
  • Dopo aver conquistato il secondo gradino del podio al primo round, Enzo Tarnvanichkul (Team Driver Racing Kart – KR – IAME) chiude la qualifica in 14esima posizione in classifica generale, davanti a Oliver Kinnmark (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing).
  • Qualifiche al di sotto delle aspettative per Dries Van Langendonck (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), 20°, Griffin Peebles (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), 29°, Niklas Schaufler (Emme Racing – EKS – TM Racing), 47°, e Zhenrui Chi (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME), 59°. Delusione anche per Kian Sharabian Fardin (Kidix – Alonso Kart – IAME), che non riesce a completare un giro veloce in qualifica e risulta 81°.

Risultati

©Photo: Sportinphoto