WSK Final Cup, Adria: Finale KZ2 – Un impeccabile Francesco Celenta completa il suo monologo

WSK Final Cup, Adria: Finale KZ2 – Un impeccabile Francesco Celenta completa il suo monologo

Pneumatici: Vega

  • Francesco Celenta (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) aveva deciso di non lasciare niente agli avversari e così ha fatto, completando il suo en plein con la vittoria in Prefinale A e il successo in finale. Il pilota italiano rimane in testa alla corsa dallo spegnimento dei semafori alla bandiera a scacchi, resistendo in modo esemplare agli attacchi di Danilo Albanese (KR Motorsport – KR – IAME) nel corso dei primi giri. Dopo aver svolto un ottimo lavoro con il team Parolin Motorsport, Celenta porta a casa la prima vittoria della stagione, assolutamente meritata.
  • Secondo al traguardo è Stan Pex (SP Motorsport – KR – TM Racing), che si conferma il più incisivo dopo il mattatore del weekend. L’alfiere del team SP Motorsport perde la leadership della Prefinale B all’ultimo giro in seguito a un sorpasso aggressivo di Albanese e in finale è costretto a recuperare dalla sesta posizione in griglia. Missione compiuta, ma sfugge la possibilità di avere un confronto ravvicinato con Celenta.
  • Sul terzo gradino del podio sale Danilo Albanese. Il portacolori del team KR Motorsport scatta forte dalla quarta casella di partenza, si porta subito in seconda piazza e mette pressione a Celenta. Albanese sferra l’attacco poco prima della metà gara, ma Celenta è abile nel resistere e il pilota a bordo del KR sbaglia marcia in uscita di curva, inserendo anche la folle. Albanese viene così risucchiato dal gruppo composto da Pex, Kris Haanen (SP Motorsport – KR – TM Racing) e Lorenzo Travisanutto (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), con i quali inizia a battagliare a suon di sorpassi e controsorpassi, per poi ottenere la medaglia di bronzo.
  • Dopo aver vinto a sorpresa la Prefinale B, approfittando del contatto tra Albanese e Pex, Kris Haanen transita quarto sotto la bandiera a scacchi con tanto di giro veloce, ma viene retrocesso all’ottavo posto da una penalità di cinque secondi causa musetto in posizione non corretta. Eredita quindi la quarta piazza al termine di una sfida mozzafiato il fresco campione della FIA Karting International Super Cup Lorenzo Travisanutto, che conclude così un weekend vissuto da assoluto protagonista.
  • Un sorprendente Simon Connor Primm (NB Motorsport – Lenzo Kart – TM Racing) chiude al quinto posto un weekend cominciato con la 14esima piazza in qualifica e guadagna tre posizioni rispetto alla partenza. In rimonta grazie a buone performance anche Markus Kajak (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), sesto, e Paul Rieberer (Birel ART Racing KSW – Birel ART – TM Racing), settimo.
  • Thomas Imbourg (CPB Sport – Sodikart – TM Racing) e Nikita Artamonov (SRP Racing Team – Maranello – TM Racing) completano la top ten, appena davanti a Iaroslav Shevyrtalov (Team Komarov – Tony Kart – TM Racing) e a Giorgio Emiliano Carrara (Novalux – Lenzo Kart – LKE), che recupera ben 11 posizioni rispetto alla partenza.
  • Dopo essere stato stabilmente in top ten nel corso del weekend, Genis Civico (DPK Racing – KR – IAME) è coinvolto in un contatto al primo giro e riparte staccato dal gruppo, per poi concludere 20°. Finale sfortunata anche per altri due protagonisti del weekend: Norton Andreasson (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), ritirato a causa di un contatto mentre è in fase di rimonta, e Daniel Stell (NB Motorsport – Luxor – TM Racing), che chiude 24° dopo aver lottato nella top ten nei primi giri ed essere scivolato tra gli ultimi nel corso dell’ottava tornata.

Risultati

©Photo: Sportinphoto