WSK Final Cup rd 1, Sarno: Finale OK – Primo trionfo targato WSK per uno stellare Yuanpu Cui

WSK Final Cup rd 1, Sarno: Finale OK – Primo trionfo targato WSK per uno stellare Yuanpu Cui

Pneumatici: LeCont

  • È arrivato spesso a sfiorare la vittoria, ma oggi Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME) ha voluto afferrarla in grande stile. La giovane recluta della Mercedes scatta forte dalla quinta casella in griglia e sale subito in terza piazza, per poi portarsi in seconda posizione al terzo giro. Il pilota del team KR Motorsport si ritrova a più di un secondo e mezzo da Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e riesce a ricucire il gap grazie a un ritmo eccellente, che lo vede raggiungere l’avversario all’11esimo passaggio. Il poleman di venerdì cerca di insidiare la leadership nel corso della 13esima tornata, però l’alfiere del Tony Kart Racing Team si difende astutamente, concedendo la linea esterna al rivale e accompagnandolo fuori traiettoria. Il giovane cinese subisce così il sorpasso di Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), però mantiene la freddezza e approfitta del duello serrato tra Turney e il suo compagno di squadra per prendere le redini della corsa al penultimo giro e volare verso il successo. Cui mette così il sigillo sul suo primo trionfo targato WSK e si issa al primo posto nella classifica provvisoria del campionato.
  • Taglia il traguardo in seconda piazza proprio Joseph Turney, che però viene retrocesso al decimo posto da una penalità di cinque secondi causa musetto in posizione non corretta. Il dominatore della Prefinale A è impeccabile nella partenza dalla pole e accumula un ampio margine sugli avversari nella prima fase di gara, ma sembra faticare nella seconda metà della finale. Dopo essersi difeso egregiamente da Cui, il campione in carica della WSK Super Master Series viene sorpassato da Powell a tre giri dal termine, però il portacolori del Tony Kart Racing Team risponde nella tornata seguente, tamponando l’avversario e spianando così la strada al pilota cinese. Ad avere la peggio, invece, è proprio il vincitore della Prefinale B Alex Powell, che esce di scena nell’ultimo passaggio in seguito a un contatto con Luka Sammalisto (KR Motorsport – KR – IAME) e il fresco vicecampione della WSK Open Cup Oscar Pedersen (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), entrambi costretti al ritiro. Il pupillo giamaicano della Mercedes si assicura comunque la quarta piazza nella classifica provvisoria del campionato, mentre Turney occupa la terza posizione.
  • Eredita la medaglia d’argento uno straordinario Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), che guadagna otto posizioni rispetto alla partenza e sale al secondo posto persino in campionato. Alla seconda gara nella categoria regina del karting monomarcia dopo aver concluso la WSK Final Cup dell’anno scorso in terza piazza nella categoria OKJ, il campione europeo OKJ in carica esprime le proprie doti e si aggiudica il primo podio nella classe regina del karting monomarcia, con tanto di giro veloce.
  • Coglie il primo podio in OK anche un brillante Jimmy Helias (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), che stupisce all’esordio assoluto nella categoria regina del karting monomarcia e si porta in quinta posizione nella classifica provvisoria del campionato. Il pilota francese è autore di una gara matura e con la medaglia di bronzo mette la ciliegina sulla torta alla prima pagina della sua storia con il team Ward Racing.
  • Completano il weekend su una nota positiva anche un altro rookie eccezionale quale Nathan Tye (Sodikart – Sodikart – TM Racing), quarto e forte di una rimonta sorprendente di ben 17 posizioni, il fresco vincitore della WSK Open Cup Tomass Stolcermanis (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), quinto, ed Ean Eyckmans (EGP Racing Team – Tony Kart – Vortex), sesto.
  • Il settimo posto è appannaggio di Maksimilian Popov (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), che sfila bene dalla terza casella in griglia e sale in seconda piazza. Il vicecampione in carica della WSK Champions Cup tenta anche di scovare un varco per sorpassare Turney, ma il portacolori del Tony Kart Racing Team la fa da padrone e Popov viene a sua volta attaccato dai diretti inseguitori al terzo giro. L’alfiere del team Koski Motorsport si conferma comunque un assoluto protagonista e precede altri due attori principali del weekend quali Guillaume Bouzar (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), ottavo al debutto assoluto nella categoria regina del karting monomarcia, e il vincitore della WSK Open Cup dell’anno scorso nella categoria OKJ James Egozi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), nono.
  • Chiudono la top 15 grazie a performance notevoli Rene Lammers (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 11° alla prima gara in OK dopo aver vinto sia la WSK Champions Cup sia la WSK Super Master Series dell’anno scorso nella categoria MINI, il fresco vicecampione del mondo OKJ Adam Hideg (Sodikart – Sodikart – TM Racing), 12° all’esordio nella categoria regina del karting monomarcia, Kirill Kutskov (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), 13° alla seconda apparizione in OK dopo essersi aggiudicato la medaglia di bronzo nella WSK Euro Series nella categoria OKJ, un altro rookie strepitoso quale il fresco vicecampione europeo OKJ nonché campione in carica della WSK Euro Series nella categoria OKJ Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 14°, e Gustaw Wisniewski (Forza Racing – Exprit – TM Racing), 15° e appena davanti a un altro debuttante dal grande potenziale quale Martin Molnar (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), 16° grazie a una rimonta di ben 12 posizioni.

Risultati

Classifica Campionato

©Photo: Sportinphoto