WSK Final Cup rd 2, Lonato: qualifiche – Pole position per Maragliano (KZ2), Walther (OK), Thibaut (OKJ) e Sala (MINI)

WSK Final Cup rd 2, Lonato: qualifiche – Pole position per Maragliano (KZ2), Walther (OK), Thibaut (OKJ) e Sala (MINI)

A una sola settimana dal primo appuntamento tenutosi sul circuito di Sarno, WSK Promotion torna in pista a Lonato per il secondo e ultimo round della WSK Final Cup. Si conferma una buona affluenza di piloti nelle quattro categorie internazionali in gara: 123 nella MINI, 79 nella OKJ, 48 nella OK e 54 nella KZ2.

Nella giornata di venerdì si sono svolte le consuete qualifiche, per poi proseguire con le prime manche eliminatorie, che continueranno per tutta la giornata di sabato.

KZ2: Alex Maragliano suona la carica

Pneumatici: Vega

  • Circa un mese fa aveva vinto il Trofeo delle Industrie proprio al South Garda Karting di Lonato e Alex Maragliano (Maranello SRP Factory Team – Maranello – TM Racing) non rinuncia a segnare anche la pole position del secondo round della WSK Final Cup. L’italiano è il più veloce in assoluto con un tempo di 45.333 secondi, registrato nel gruppo 1.
  • Sorprende anche Marek Skrivan (Sumako IPK Racing – IPK – TM Racing), in grado di acchiappare il primo posto nel gruppo 2 (45.384) e di piazzarsi secondo assoluto nella classifica combinata delle qualifiche.
  • Giuseppe Palomba (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing) è vicinissimo ai tempi di Maragliano e Skrivan con il suo 45.390, ma si classifica terzo. Dietro al campione della WSK Euro Series troviamo l’attuale leader di campionato Senna Van Walstijn (Sodikart – Sodikart – TM Racing), quarto.
  • Un altro Sodikart compare in Top 5: è quello di Thomas Imbourg (CPB Sport – Sodikart – TM Racing), quinto assoluto. Benjamin Hanley (Drago Corse Racing Team – Drago Corse – TM Racing) e Cristian Bertuca (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing) seguono rispettivamente in sesta e in settima posizione.
  • La Top 10 vede un totale di 8 telai differenti. Daniel Stell (Dorr Motorsport – KR – IAME), ottavo, William Lanzeni (William Lanzeni – EKS – TM Racing), nono, e Daniel Vasile (DR – DR – Modena Engine), decimo, completano la classifica dei primi dieci.
  • Leggermente più staccato dai primi Noah Milell (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), primo inseguitore di Van Walstijn nella classifica di campionato. Lo svedese è 12°, dietro a Slavik Putiatin (LA Motorsport – Intrepid – TM Racing) che occupa l’11a posizione.
  • Quale posizione più indietro si colloca Emilien Denner (Sodikart – Sodikart – TM Racing), uno dei protagonisti del primo round di Sarno. Il francese, altro pilota in lizza per il titolo, termina le prove cronometrate in 14a posizione. Corentin Rousseau (CPB Sport – Sodikart – TM Racing) precede il connazionale in 13a posizione.
  • In Top 20 troviamo anche Matteo Viganò (Leclerc by Lennox Racing – Birel Art – TM Racing), 19°, e il campione europeo KZ2 in carica Tom Leuillet (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 20°.

Risultati

OK: David Walther precede tutti

Pneumatici: LeCont

  • Nonostante sia a secco di punti in campionato, David Walther (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex) si è rimboccato le maniche e firma la pole position della categoria OK. Il danese, il più rapido nel gruppo 2, ferma i cronometri sul tempo di 45.794 secondi.
  • Thomas Strauven (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex) non scende sotto il fatidico muro dei 46 secondi (46.009), tuttavia è primo nel gruppo 1 e guadagna la seconda posizione nella classifica combinata.
  • Secondo nella finale di Sarno e secondo anche in campionato, Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) conclude la sessione di qualificazione con una positiva terza posizione. Autore di una strepitosa rimonta nel round 1, Nathan Tye (Sodikart – Sodikart – TM Racing) marca la quarta posizione in qualifica.
  • Dmitry Matveev (KR Motorsport – KR – IAME) centra la Top 5 con la quinta posizione, davanti a Oscar Pedersen (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), sesto, e a Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), settimo; quest’ultimo, dopo il caotico finale di Sarno, è pronto a dare il tutto per tutto a Lonato per il titolo.
  • Ancor più sfortunato di Turney essendo stato costretto al ritiro all’ultimo giro, Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME) riparte con la sua marcia dall’ottava posizione. Completano la Top 10 Evan Giltaire (VDK Racing – KR – IAME), nono, e Simone Bianco (CRG Racing Team – CRG – IAME), decimo.
  • Sfiora un posto nei primi dieci James Egozi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 11°. Dietro lo statunitense si posizionano Lucas Fluxa (KR Motorsport – KR – IAME), 12°, Martin Molnar (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), 13°, Harley Keeble (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing), 14°, e Maksimilian Popov (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex).
  • Poco più dietro, in 16a posizione, troviamo anche Enzo Deligny (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing). Si ferma in 24a posizione il leader di campionato Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME).

Risultati

OKJ: prima pole position per Ramaekers Thibaut

Pneumatici: Vega

  • Qualche nuovo volto ai vertici della classifica della classe Junior. Ramaekers Thibaut (VDK Racing – KR – IAME) è nettamente più veloce di tutti con un tempo di 47.265 secondi registrato nel gruppo 1. Il pilota belga è alla sua prima pole position in una competizione di WSK Promotion.
  • Anche Sebastian Lehtimaki (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex) dà prova della propria velocità e si eleva in seconda posizione, a meno di due decimi di secondo dal poleman Thibaut. Invece, Emanuele Olivieri (IPK Official Racing Team – IPK – TM Racing) è ben contento della sua terza posizione, essendo secondo in campionato.
  • David Cosma-Cristofor (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex) non batte Thibaut nel gruppo 2 e si classifica secondo, che si converte in una quarta posizione nella classifica combinata delle qualifiche. Oleksandr Bondarev (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex), alla sua seconda gara dopo il grave infortunio di Zuera ad aprile, brilla con la quinta posizione.
  • Mathilda Paatz (KR Motorsport – KR – IAME) è la prima ragazza in classifica, sesta. Alfie Slater (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex) conclude le prove cronometrate in settima posizione, mentre dietro di lui troviamo Oliver Kinnmark (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), ottavo, Christian Costoya (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), nono, e Scott Kin Lindblom (CRG Racing Team – CRG – TM Racing), decimo.
  • Con l’11a posizione, Zhenrui Chi (Beyond Racing Team – KR – TM Racing) precede il campione del mondo in carica Enzo Tarnvanichkul (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 12°. Simon Rechenmacher (TB Racing Team – KR – IAME) racimola la 13a posizione, davanti a Luviwe Sambudla (KR Motorsport – KR – IAME), 14°, e a Michael Ider CRG Racing Team – CRG – TM Racing), 15°.
  • Attardati in classifica alcuni protagonisti per il titolo. Il leader di campionato Zac Drummond Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) è 21°, mentre Taym Saleh (KR Motorsport – KR – IAME) è 25°. Addirittura Aleksandr Bogunovic (DPK Racing – KR – IAME) non è andato oltre la 46a posizione.

Risultati

MINI: Filippo Sala pronto per la rivincita

Pneumatici: Vega

  • Si era giocato la vittoria del primo round di Sarno fino all’ultimo giro, per concludere “solo” sul gradino più basso del podio, ma oggi Filippo Sala (Team Driver Racing Kart – KR – IAME) è deciso a primeggiare sui rivali. L’italiano è in assoluto il più veloce nelle qualifiche con il miglior tempo di 52.544 secondi.
  • Dean Hoogendoorn (Alonso Kart by Kidix – Alonso Kart – IAME) è velocissimo nel gruppo 2 e chiude secondo la sessione, con soli 27 millesimi di ritardo da Sala. Iskender Zulfikari (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME) è terzo grazie alla prima posizione ottenuta nel gruppo 1, mentre Cristian Blandino (CRG Racing Team – CRG – IAME) si piazza quarto con il tempo più rapido nel gruppo 3.
  • Bogdan Cosma-Cristofor (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME) guadagna la quinta posizione, davanti a William Calleja (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), sesto, Riven Esteves (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME), settimo, Manuel Miguez (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), ottavo, Henry Domain (Alonso Kart by Kidix – Alonso Kart – IAME), nono, e Augustus Toniolo (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), decimo.
  • Ai margini nella Top 10 troviamo Bruno Blanco (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 11°, e Lorenzo D’Amico (IPK Official Racing Team – IPK – TM Racing), 12°. Qarrar Firhand (Alonso Kart by Kidix – Alonso Kart – IAME) è 13°, seguito da Ilia Berezkin (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), 14°, e da Noah Baglin (IKART – KR – IAME), 15°.
  • Tra i principali favoriti per il titolo, Vladimir Ivannikov (Gamoto – EKS – TM Racing) chiude le prove cronometrate 17°, mentre l’attuale leader di campionato Gianmatteo Rousseau (Alonso Kart by Kidix – Alonso Kart – IAME) è 23°.

Risultati

©Photo: Sportinphoto