WSK Sarno rd2: Ardigò (KZ2), Nielsen (OK), Bortoleto (OKJ) e Stenshorne (Mini) i più veloci dopo le manche

Resoconto, photogallery  e video delle manche a Sarno, sul circuito Internazionale Napoli, per il recupero del 2° round della WSK Super Master Series

Nonostante il cielo nuvoloso fin dal mattino e le previsioni meteo negative, le manche si sono corse praticamente sempre con pista asciutta e gomme slick. E’ piovuto solo durante l’ultima manche della categoria OK (corsa con gomme slick) e le ultime due manche della Mini.

KZ2

Marco Ardigò (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) è impeccabile e vince tutte e tre le manche corse, sempre davanti al suo compagno di squadra, Matteo Viganò (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex).

Continua a sorprendere  Alessandro Giardelli (CRG – CRG – TM Racing): il giovane pilota italiano solo nell’ultima manche va oltre la terza posizione, chiudendo 7°.

Si perde per strada Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex): il finlandese, terzo nelle prove di qualificazione, paga caro il ritiro nell’ultima manche a causa di un incidente, quando già era attardato rispetto ai primi.



OK

Nicklas Nielsen (KSM Schumacher Racing Team – Tony Kart – Vortex) è il migliore dopo le manche e recupera così qualche punto sul leader del campionato, Hannes Janker (TB Racing Team – KR – Parilla), 9° dopo le manche a causa di un 12° posto nell’ultima gara della giornata, corsa sull’acqua con gomme slick. Il pilota tedesco scivolato a inizio manche oltre la 20^ posizione è stato poi bravo a limitare i danni.

In seconda, terza e quarta posizione ci sono Dexter Patterson (Forza Racing – Exprit – TM Racing), Roman Stanek (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex) e Jonny Edgar (Forza Racing- Exprit TM Racing), quest’ultimo in corsa per la vittoria del titolo.

Continuano gli screzi tra i due spagnoli David Vidales (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e Pedro Hiltbrand (CRG – CRG – TM Racing). Dopo il ritiro di ieri a causa di un contatto nella prima manche, anche oggi i due hanno trovato il modo di litigare in pista in manche 2. Risultato? 10″ di penalità per Vidales e ritiro per Hiltbrand, che si è ritirato anche nella sua terza e ultima manche. Partirà ultimo domani in prefinale. Peccato perché era quinto in classifica generale. Vidales, invece, è 29° nella classifica dopo le manche.



OKJ

Prefinali e finale, domani, promettono grande battaglia nelle posizioni di testa.
La classifica dopo le manche vede Gabriel Bortoleto (CRG – CRG – TM Racing) seguito da  e Gabriele Minì (Parolin Racing Kart – Parolin – Parilla) e Paul Aron (Ricky Flynn Motorsport – FA Kart  – Vortex). I tre sono anche nella top 5 della classifica di campionato, rispettivamente in 2^, 3^ e 5^ posizione.

Il primo nella classifica di campionato, Kirill Smal (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), è 6°, mentre il vincitore dell’ultima gara a Muro Leccese e 4° in classifica, David Hadrien (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic – Vortex) è solo 25° a causa di un ritiro in manche 2.

Stessa situazione per Federico Cecchi (Revolution Motorsport – Tony Kart – TM Racing) e Alex Dunne (Forza Racing – Exprit – TM Racing), ieri rispettivamente 4° e 5° nelle qualifiche e oggi solo 19° e 20° dopo le manche a causa di un risultato pessimo ciascuno.

Si conferma, invece, Zak O’ Sullivan (Ricky Flynn Motorsport – FA Kart  – Vortex), ieri 6° e oggi 4° dopo le manche. Si è presentato qui a Sarno 6° in campionato, ma con ben 75 punti da recuperare su Smal.



MINI

I primi tre in campionato sono anche ai primi tre posti della classifica dopo le manche. Leader, oggi, è Martinius Stenshorne (Parolin Racing Kart- Parolin – TM Racing) che precede il poleman di ieri, Tymoteusz Kucharczyk (AV Racing – Parolin – TM Racing).

Ma il vero “miracolo” lo fa Andrea Antonelli (Energy Corse – Energy – TM Racing), che raddrizza le qualifiche di ieri non positive (era 22°) e recupera fino alla terza posizione dopo le manche. In campionato è secondo.

Ottima anche la rimonta di Coskun Irfan (Baby Race Driver Academy – Parolin – TM Racing), ieri 30° e oggi dopo delle ottime manche, 4°.