WSK Super Master Series rd 2, La Conca: Finale MINI – Christian Sanabria Costoya beffa Matias Orjuela per 9 millesimi di secondo

Il pilota della Parolin Motorsport vince in volata, precedendo sul traguardo il suo compagno di squadra Orjuela e Gerasim Skulanov.

Pneumatici: Vega

  • Christian Sanabria Costoya (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) si prende di astuzia un successo che gli vale anche la leadership in campionato. Partito secondo, il pilota spagnolo passa al comando al terzo giro, ma viene sorpassato da Matias Orjuela (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), scattato dalla quarta casella, nel corso della settima tornata. Costoya mantiene i nervi saldi e all’ultima curva dell’ultimo giro, quando Orjuela si sposta al centro della pista in via difensiva, incrocia la traiettoria per uscire più forte, sfruttare la scia dell’avversario e sopravanzarlo appena prima della bandiera a scacchi. Duello entusiasmante tra i due giovani piloti, che firmano una grande doppietta per Parolin Motorsport.
  • Secondo podio consecutivo per Gerasim Skulanov (CRG Racing Team – CRG – TM Racing), che guadagna tre posizioni rispetto alla partenza e si destreggia egregiamente nelle diverse bagarre. Il pilota della CRG si trova così ancora terzo anche in campionato.
  • Si conferma un assoluto protagonista del weekend Vladimir Ivannikov (Drago Corse Racing Team – Parolin – TM Racing), che chiude al quarto posto. Subito dietro di lui arriva il vincitore del primo round di Adria René Lammers (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME), che guadagna due posizioni rispetto alla partenza e si piazza al secondo posto in campionato.
  • Tiziano Monza (Sauber Orlen Karting Team – KR – IAME) taglia il traguardo in sesta piazza e si dimostra un pilota in grado di stare costantemente nella parte alta della classifica. L’alfiere del Sauber Orlen Karting Team precede il vicecampione della WSK Champions Cup Emanuele Olivieri (Formula K Serafini – IPK – TM Racing), che guadagna sei posizioni rispetto alla partenza.
  • A seguito della vittoria in prefinale, Jan Przyrowsky (AVracing – Parolin – TM Racing) scatta bene dalla pole e mantiene la testa della corsa per due giri, salvo poi essere coinvolto in diverse bagarre che lo vedono retrocedere. Il pilota polacco chiude ottavo e dopo il secondo posto conquistato al primo round di Adria si ritrova quarto in campionato.
  • Completano la top ten Enzo Tarnvanichkul (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), che termina positivamente un weekend cominciato con il 39° tempo in qualifica, e Niklas Schaufler (Emme Racing – EKS – TM Racing), che conclude così la rimonta partita dal 54° posto di venerdì.
  • Ottime rimonte anche per Jindrich Pesl (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME), 14° al traguardo, e Oliver Kinnmark (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), 19°. Entrambi recuperano 10 posizioni rispetto alla partenza.
  • Partito terzo grazie al secondo posto conquistato in prefinale, Dries Van Langendonck (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) subisce diversi sorpassi che lo fanno scivolare indietro e chiude in 20esima posizione.
  • Grande delusione anche per il pole-man di venerdì Sharabian Kian Fardin (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), che a due giri dalla fine della sua prefinale è costretto al ritiro mentre si trova in seconda posizione e dunque non accede alla finale.

Risultati

Classifica campionato

©Photo: Sportinphoto