WSK Super Master Series rd 2, La Conca: heats – I leader sono Severiukhin (OK), Bohra (OKJ) e Orjuela (MINI)

WSK Super Master Series rd 2, La Conca: heats – I leader sono Severiukhin (OK), Bohra (OKJ) e Orjuela (MINI)

Continua l’attività in pista per il secondo round della WSK Super Master Series sul circuito di La Conca. Dopo la prima giornata di venerdì, in cui si sono svolte le qualifiche e le prime manche eliminatorie, nella giornata di sabato si sono disputate tutte le rimanenti heats per le tre categorie presenti in gara: OK, OKJ e MINI. Sono quindi stabilite le griglie di partenza per le prefinali di domenica.

OK: Artem Severiukhin si porta al comando

Pneumatici: LeCont

  • Con due vittorie e due secondi posti in quattro manche, Artem Severiukhin (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) guadagna la prima posizione assoluta. Quindi, dopo aver ottenuto il sesto tempo in qualifica, l’alfiere della Ward Racing partirà primo nella Prefinale A. 
  • Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) scala una posizione e si porta in seconda piazza assoluta. Grazie a una vittoria, due secondi posti e un terzo, il pilota finlandese scatterà dalla pole nella Prefinale B.
  • Ottima giornata per Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME), che conclude le sue manche con una vittoria, due secondi posti e un quarto. Questi risultati gli consentono di guadagnarsi la terza piazza assoluta, recuperando così ben sette posizioni rispetto alla qualifica e preparandosi a partire dalla prima fila nella Prefinale A. 
  • Bilancio positivo anche per Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME), che dopo l’ottavo posto in qualifica si ritrova quarto grazie a due vittorie, un quarto posto e un quinto. L’alfiere della DPK Racing affiancherà Taponen in prima fila nella Prefinale B. Scivola più indietro, invece, il suo compagno di squadra Emerson Fittipaldi (DPK Racing – KR – IAME), che dopo il settimo tempo conquistato venerdì è 22° in classifica generale, complice anche un ritiro nella sua ultima manche. 
  • Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME) è autore di una bella rimonta, che lo vede guadagnare 10 posizioni rispetto alla qualifica e portarsi quindi al quinto posto totale, risultato che gli consentirà di scattare terzo nella Prefinale A. 
  • Dopo la pole position di venerdì e la vittoria nelle sue prime due manche, Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME) perde la leadership e scivola in sesta posizione assoluta, complice anche una penalità di cinque secondi in una gara che lo ha fatto retrocedere dal sesto posto al 12°. L’alfiere della KR Motorsport avrà comunque l’occasione di provare a riportarsi in testa partendo terzo nella Prefinale B. 
  • Buona rimonta per Rafael Camara (KR Motorsport – KR – IAME), che si riporta nella parte più alta della classifica con il settimo posto generale. Subito dietro di lui un costante Norton Andreasson (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) capace di prendersi la vittoria di una manche. 
  • Chiudono la top ten Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), che migliora rispetto al 12° posto ottenuto in qualifica, e Karol Pasiewicz (Kidix – KR – IAME), che si conferma competitivo dopo l’11° tempo conquistato venerdì.
  • Recupera ben dieci posizioni rispetto alla qualifica Tymoetusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK – TM Racing), che torna a esprimere la sua velocità. Dimostra di avere un buon potenziale anche Martinius Stenshorne (Leclerc by Lennox Racing – Birel ART – TM Racing) con un secondo, un terzo e un quarto posto. Tuttavia, l’alfiere del team Leclerc by Lennox Racing scivola indietro rispetto alla quarta posizione ottenuta in qualifica a causa di un ritiro nella sua penultima manche e si ritrova difatti 12°. 
  • Un altro pilota che perde terreno rispetto alla qualifica e che accusa il colpo di un ritiro è Ugo Ugochukwu (Sauber Orlen Karting Team – KR – IAME), che dopo aver ottenuto il quinto miglior tempo venerdì si trova 21°. Ancora più sfortunato Igor Cepil (KR Motorsport – KR – IAME), che a seguito di una qualifica chiusa al secondo posto assoluto e di una vittoria nella sua prima manche si posiziona 35° in graduatoria generale a causa di due ritiri e una mancata partecipazione nelle sue tre gare di sabato.
  • Guadagnano 11 posizioni ciascuno rispetto alla qualifica il campione del mondo in carica Callum Bradshaw (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 29°, ed Edoardo Ludovico Villa (TBKart – TBKart – TM Racing), 32°.

Risultati

OKJ: Akshay Bohra domina la giornata

Pneumatici: Vega

  • Con quattro vittorie su quattro manche disputate, il pole-man di venerdì Akshay Bohra (KR Motorsport – KR – IAME) rimane imbattuto e partirà quindi primo nella Prefinale A. 
  • Posizione invariata rispetto alla qualifica anche per Alexander Gubenko (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), che si ritrova ancora secondo in classifica generale dopo aver conquistato tre vittorie e un terzo posto nelle sue quattro gare. Il pilota russo scatterà dunque dalla pole nella Prefinale B. 
  • James Egozi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) è autore di una buona rimonta, scalando di 11 posizioni rispetto alla qualifica e ritrovandosi terzo totale. Con una vittoria, un secondo posto, un quarto e un sesto, l’alfiere americano affiancherà Bohra in prima fila nella Prefinale A.
  • Giornata positiva anche per Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME) che guadagna quattro posizioni rispetto alla qualifica e si porta al quarto posto assoluto. Il pilota in orbita Mercedes perde la terza piazza in classifica generale a causa di una penalità di dieci secondi in una manche che lo vede retrocedere dal sesto posto al 12°, ma grazie a una vittoria, un secondo posto e un terzo, scatterà comunque dalla prima fila nella Prefinale B. 
  • È nuovamente protagonista Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che recupera ben sette posizioni rispetto alla qualifica e si trova al quinto posto assoluto. Perde, invece, due posizioni Matheus Ferreira (KR Motorsport – KR – IAME), che si trova appena dietro, in sesta piazza. Entrambi i piloti partiranno terzi nelle loro rispettive prefinali.
  • Dopo una qualifica al di sotto delle aspettative, Rashid Al Dhaheri (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) si riporta nella parte più alta della classifica, piazzandosi settimo in graduatoria generale e recuperando così nove posizioni. Il vincitore della WSK Champions Cup scatterà dalla seconda fila nella Prefinale A per provare a portarsi ancora più avanti in vista della finale. 
  • Rendimento costante per Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex), che si conferma competitivo con l’ottavo posto assoluto. Subito dietro di lui c’è Julius Dinesen (KSM Official Racing Team – Tony Kart – Vortex), che con un’ottima rimonta si porta tra i primi dopo aver ottenuto il 22° tempo in qualifica. 
  • Chiude la top ten David Walther (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), che indietreggia, invece, rispetto alla terza posizione conquistata in qualifica. Il pilota danese si impone in ben due manche, ma si vede togliere una di queste vittorie a causa di due penalità ricevute che lo relegano al 16° posto. Un’altra manche concitata lo vede chiudere 14° e per questo Walther non riesce a rimanere nella top tre, ma avrà sicuramente occasione di provare a tornarci in prefinale partendo dalla quinta casella. 
  • Completano la top 15 Dion Gowda (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), Miguel Costa (Sauber Orlen Karting Team – KR – IAME), Anatoly Khavalkin (Team Komarov – Tony Kart – TM Racing), Coskun Irfan (KR Motorsport – KR – IAME) e Oscar Wurz (Exprit Racing Team – Exprit – Vortex). 
  • Harley Keeble (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) si piazza appena fuori, in 16esima posizione, portando così a termine una rimonta eccezionale nonché la migliore della categoria. L’alfiere della Tony Kart guadagna ben 38 posizioni rispetto alla qualifica e si appresta a partire ottavo nella Prefinale B. Sono degne di nota anche le rimonte di uno dei protagonisti del primo round di Adria Kirill Kutsov (KR Motorsport – KR – IAME), 20° assoluto, e del campione del mondo in carica Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), 21°. I due piloti guadagnano rispettivamente 26 e 29 posizioni rispetto alla qualifica.
  • Al contrario, si distanziano dalla parte alta della classifica Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME), che è 18° in graduatoria generale e perde 11 posizioni rispetto alla qualifica nonostante due piazzamenti nella top tre, e Maciej Gladysz (Sauber Orlen Karting Team – KR – IAME), che perde 27 posizioni a causa di un ritiro nella sua penultima manche e di una mancata partecipazione alla sua ultima.
  • Purtroppo sia Kean Nakamura Berta (Forza Racing – Exprit – TM Racing) sia Thijs Keeren (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) non disputano alcuna manche a causa di infortuni.

Risultati

MINI: Matias Orjuela conquista la leadership

Pneumatici: Vega

  • Con tre vittorie e un secondo posto nelle sue quattro manche, Matias Orjuela (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) si prende la testa della classifica generale e partirà dunque primo nella Prefinale A.
  • Ottima giornata per Dries Van Langendonk (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), che si trova secondo assoluto e guadagna sei posizioni rispetto alla qualifica grazie a due vittorie e due quarti posti. Il pilota della Birel ART Racing scatterà quindi dalla pole nella Prefinale B.
  • Iacopo Martinese (CMT – Parolin – TM Racing) si conferma competitivo e con due secondi posti e due terzi si aggiudica la terza posizione in graduatoria generale. È costante anche Vladimir Ivannikov (Drago Corse Racing Team – Parolin – TM Racing), che si piazza quarto assoluto grazie a due vittorie, un quarto posto e un ottavo. Entrambi i piloti prenderanno il via alle loro rispettive prefinali dalla prima fila. 
  • Rimonta importante, anche in ottica campionato, per Gerasim Skulanov (CRG Racing Team – CRG – TM Racing), che guadagna ben 17 posizioni rispetto alla qualifica e si porta in quinta piazza assoluta grazie a una vittoria, un terzo posto, un quarto e un quinto. Rimonta altrettanto importante quella di René Lammers (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME), che scala di 18 posizioni rispetto alla qualifica e si trova ottavo assoluto, sebbene questo sia il primo sabato dall’inizio della stagione in cui il pilota olandese non vince alcun incontro.
  • Alp Aksoy (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME) si conferma un protagonista con il sesto posto totale, mentre Jimmy Helias (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), settimo, è più una sorpresa. Il pilota francese recupera nove posizioni rispetto alle qualifiche con ottimi risultati, tra cui spicca la vittoria di una manche. 
  • Scivolano un po’ più indietro, invece, Davide Bottaro (AVracing – Parolin – TM Racing), che si ritrova nono dopo il terzo miglior tempo ottenuto in qualifica, e il pole-man Sharabian Kian Fardin (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), che chiude la top ten ed è seguito da Tiziano Monza (Sauber Orlen Karting Team – KR – IAME).
  • Jan Przyrowsky (AVracing – Parolin – TM Racing) chiude le sue ultime due manche con un quarto posto e una vittoria, ma l’11° posto ottenuto nella prima gara e il 14° nella seconda, in cui arriva terzo al traguardo ma viene poi penalizzato di cinque secondi, lo relegano al 14° posto totale. 
  • In difficoltà rispetto alla giornata precedente anche Lewis Wherrell (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), che passa dal decimo posto della qualifica al 26°, e Sebastian Lehtimaki (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), che si trova 39° dopo il nono miglior tempo ottenuto venerdì.    
  • Christian Sanabria Costoya (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) dimostra ancora una volta il suo spirito combattivo e guadagna 18 posizioni rispetto alla qualifica, portandosi al 13° posto assoluto. La miglior rimonta è però quella di Niklas Schaufler (Emme Racing – EKS – TM Racing), che recupera ben 36 posizioni rispetto a venerdì e si trova 18° nella classifica generale.

Risultati

©Photo: Sportinphoto