WSK Super Master Series, rd 2, Lonato: Finale MINI – Finalmente è l’ora di Pesl

WSK Super Master Series, rd 2, Lonato: Finale MINI – Finalmente è l’ora di Pesl

Pneumatici: Vega

  • Sembrava essere sorta una specie di “maledizione” con la vittoria per Jindrich Pesl (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME) alla WSK Champions Cup e al Round 1 della WSK Super Master Series, ma ora il pilota ceco può alzare la coppa del vincitore. Gran successo nella finale del Round 2, bravo a rispondere agli attacchi finali di Christian Costoya (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing).
  • Costoya, tra i più veloci in pista, lascia forse un po’ troppo spazio a Filippo Sala (Team Driver Racing Kart – KR – IAME) e a Dries Van Langendonck (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) all’ultimo giro e conclude quarto. Sala, invece, conquista la seconda posizione, davanti al belga già vincitore del Round 1 due settimane fa.
  • Billy Van Staveren (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME) risale di ben nove posizioni e lotta per una posizione sul podio, ma conclude comunque positivamente in quinta posizione. Sesto Bogdan Cosma-Cristofor (Gulstar Racing – KR – IAME), mentre Jack Iliffe (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) è settimo.
  • Concludono in Top 10 Nicklas Schaufler (Emme Racing – EKS – TM Racing), risalito di 9 posizioni e ottavo sul traguardo, David Cosma-Cristofor (Gulstar Racing – KR – IAME), nono, e Kilian Josseron (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), decimo.
  • Di poco fuori dalla Top 10 troviamo, invece, Roman Kamyab (Babyrace Driver Academy – Parolin – IAME), 11°. Dopo un buon weekend,  Ludovico Mazzola (Drago Corse Racing Team – EKS – TM Racing) chiude 12°. Gran risalita di William Caleja (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), da 23° a 13°.
  • Dopo la pole di venerdì, Ainis Vibriantis (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) è 14°, davanti al compagno di squadra Lorenzo Campos (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), 15°.
  • Peccato per Dean Hoogendoorn (Alonso Kart by Kidix – Alonso Kart – IAME), che conclude 32° a causa di un contatto nella bagarre per le prime posizione.

Risultati

©Photo: Sportinphoto