Il telaio OK1 Karts: le novità tecniche 2021

Il telaio OK1 Karts: le novità tecniche 2021

[tradotto con Google]

IPKarting si è concentrato principalmente su due aree per aggiornare il telaio OK1 Karts per la stagione 2021: sicurezza e prestazione.

Grazie al lavoro svolto sia in fabbrica che in pista, i tecnici IPKarting hanno progettato e realizzato una serie di innovazioni riguardanti i vari componenti dei kart OK1 al fine di migliorare le prestazioni del telaio, facilitarne l’utilizzo e aumentarne la sicurezza in tutte le categorie, dalla MINI alla KZ.

NUOVO SUPPORTO SEDILE INFERIORE REGOLABILE
Il nuovo supporto inferiore del sedile è stato sviluppato con l’obiettivo di semplificare il montaggio e la regolazione del sedile sul telaio, nonché di affinare l’affidabilità del telaio. I kart OK1 2021 sono caratterizzati da una boccola a doppio foro saldata al telaio, sulla quale è fissata una piastra a forma di L. Uno dei due fori sulla piastra è asolato, e questo gli permette di ruotare a destra o a sinistra, adattandosi quindi alla posizione del sedile. Rispetto al precedente sistema di fissaggio, il nuovo elimina il rischio di rottura, in quanto il supporto del sedile non richiede più piegature ripetute.

NUOVO MOZZO MINI EXTRA CORTO CON DIAMETRO INTERNO DI 30 MM E LARGHEZZA DI 25 MM
La gamma di accessori 2021 per il Monster EVO 3, il MINI kart di OK1, ha visto l’aggiunta di un nuovo mozzo in alluminio. Il mozzo posteriore ha una larghezza di 25 mm, che è la misura più corta disponibile, e, coerentemente con la filosofia dell’azienda, è ricavato dal pieno di metallo. Questa soluzione è finalizzata ad aumentare la scorrevolezza del telaio al fine di rendere il setup più adatto a condizioni di maggiore grip.

NUOVA BOCCOLA PER IL SISTEMA 0,5° CCS
I tecnici IPKarting hanno anche progettato una nuova boccola per avere una più ampia gamma di opzioni per la regolazione del sistema CCS (Camber Caster Regulation System). Infatti, grazie alla nuova boccola, il Camber e il Caster possono essere regolati con variazioni di 0,5 gradi. Questa innovazione, unendo le boccole di 1° e 2° grado, garantisce la massima possibilità di adattamento dell’assetto del go-kart a tutte le condizioni della pista.

NUOVI DISCHI FRENO
La sicurezza è fondamentale quando si lavora sull’impianto frenante prodotto da IPK e montato sui telai OK1 Karts. Cercando di migliorare l’affidabilità dei propri dischi freno e in seguito a studi approfonditi, il reparto Ricerca e Sviluppo ha definito un nuovo materiale, che fornisce una resistenza alla trazione e un punto di snervamento raddoppiati rispetto alla versione precedente, pur mantenendo le stesse prestazioni di frenata. Inoltre, lo spessore dei dischi da 149 mm, 187 mm e 195 mm è aumentato di 0,5 mm, allungando di conseguenza il ciclo di vita del componente. Un’ulteriore innovazione riguarda la scanalatura per la pulizia delle pastiglie, che ora può essere utilizzata come indicatore dell’usura del disco per evitarne la rottura. Infatti, se le scanalature profonde 0,5 mm sulla superficie del disco non sono visibili per tutta la loro lunghezza, il disco deve essere sostituito. Infine, i nuovi dischi sono perfettamente compatibili con gli impianti frenanti della linea IPKarting.

Disco freno RBS.V2 Ø187mm
Nuovo spessore del disco: 17 mm.

Disco freno RBS.V2 Ø195mm
Nuovo spessore del disco: 17 mm.
Rinforzo del diametro interno della superficie frenante.

Disco freno anteriore STR.V2 / Disco freno posteriore MKB.V2 Ø149mm
Nuovo spessore del disco: 11,5 mm.

Press Release © OK1 Karts