Scegli la lingua.
Tkart magazine

Come Fare a | Come carburare al meglio il 60 Mini

1
Exclusive Content

COME CARBURARE AL MEGLIO IL 60 MINI

09 Ottobre 2016
alt
alt alt
1 INTRO

Come noto, il carburatore ha un ruolo fondamentale nelle prestazioni di un motore. A questa regola non sfugge anche la 60 Mini, classe che utilizza i carburatori Dellorto PHBG 18. Spesso, in questa categoria, si sentono lamentele sulla differenza di prestazioni tra carburatori pur con la stessa taratura. Voci non del tutto infondate, ma non per colpa del carburatore in sé (Dellorto garantisce la medesima qualità per tutti i modelli della produzione), quanto per un banale errore nel quale si può incappare. Di carburatori PHBG 18, infatti, ne esistono in commercio di diverso tipo, non solo per il kart, ma anche per scooter o motori industriali. La versione (con la regolazione sul lato sinistro) assemblata con spillo, valvola, getti e galleggianti specifici per il kart è quella con la dicitura “BS” sul corpo del carburatore e il codice “R2523” sulla vaschetta. Chiarito questo, vediamo come si può perfezionare la carburazione del “PHPG 18 BS R2523” per migliorare le prestazioni senza, naturalmente, andare contro il regolamento.

2 SMONTAGGIO

Per arrivare alla componentistica interna è necessario smontare il carburatore. Per prima cosa vanno rimossi coperchio della valvola gas e vaschetta in modo da “operare” direttamente sul carburatore. Con un cacciavite piatto si toglie il fondello antisciacquìo (componente che evita si formi schiuma nella vaschetta) e il getto del massimo (pezzo che “aspira” benzina). Con una chiave da 8 mm si svita l’emulsionatore (elemento che mischia aria e miscela) e si toglie il galleggiante, dopo averlo liberato sfilando il perno metallico di sostegno. Ora la vaschetta del carburatore è pulita e si possono sostituire i pezzi che permettono di ottimizzare la regolazione del carburatore.

3 SOSTITUZIONE COMPONENTI

Il primo passo della “sostituzione” prevede l’inserimento e l’avvitamento del punzone estrattore (clicca qui a lato per le indicazioni su come costruirlo) all’ugello polverizzatore, così da poter rimuovere quest’ultimo con qualche colpo di martello (è inserito per interferenza).
Vanno sostituiti sia l’ugello polverizzatore (codice 9655.00.28) sia l’emulsionatore (codice 262 AU), inserendoli nelle rispettive sedi facendo attenzione che la sfaccettatura del polverizzatore sia su lato motore, altrimenti non funzionerà bene. Utilizzando l’apposito punzone, modellato secondo il profilo dell’ugello così da non rovinarne la parte sporgente, si inserisce l’ugello nuovo, forzando con il martello fino ad arrivare in battuta sul corpo del carburatore. A questo punto, con una chiave da 8 mm (meglio se a tubo) si avvita l’emulsionatore nel corpo del carburatore: il nuovo particolare consente di avere un migliore flusso di miscela nel carburatore. Per ridurre al minimo l’effetto nocivo che hanno le vibrazioni sulla stabilità del livello di carburante in vaschetta, bisogna sostituire anche lo spillo di ingresso benzina (codice 11668.00.05).

Continua a leggere l'articolo abbonandoti a soli 0,96 € / settimana