Scegli la lingua.
Tkart magazine

Come Fare a | Prima volta in pista con il kart? 8 cose assolutamente da sapere

go down go up

PRIMA VOLTA IN PISTA CON IL KART? 8 COSE ASSOLUTAMENTE DA SAPERE

INTRO

Se sei un kartista praticante, puoi tranquillamente passare subito a un’altro articolo perché questo non ti sarà di grande aiuto. Se, invece, hai appena acquistato un kart (o sei in procinto di farlo), il consiglio è di leggere con attenzione fino in fondo tutto quello che abbiamo inserito in questa breve guida dedicata proprio a chi è alle prime armi con un kart. Esistono diverse tipologie di kart, che puoi scoprire leggendo il nostro “Dossier - La guida definitiva: come iniziare con i go-kart”: in questo articolo ci riferiamo ai kart cosiddetti “Racing”, un genere di kart che si differenzia moltissimo dai veicoli con cui abbiamo a che fare tutti i giorni: automobili, scooter, moto… I kart racing  sono veri e propri mezzi da competizione estremi che necessitano di molte più attenzioni rispetto al classico tagliando annuale che facciamo fare al meccanico una volta all’anno alla nostra auto. Anche il loro utilizzo pretende delle accortezze che non ci permettono di comportarci come con auto e moto di tutti i giorni, per usare le quali basta inserire la chiave, girarla e… Il gioco è fatto. I kart Racing - ma in generale tutte le tipologie di kart esclusi i kart “Rental” (quelli da “Noleggio”) - pretendono una gestione e delle regole di utilizzo ben precise, da mettere in pratica senza eccezioni, per evitare errori che potrebbero costare in termini di tempo, denaro e sicurezza.

1 MISCELA

Uno degli errori più grossolani che si possono commettere quando si scende in pista per la prima volta è sbagliare a fare la miscela di carburante. I kart da competizione sono equipaggiati con motori a due tempi, che per funzionare necessitano della cosiddetta “miscela”, ovvero un mix di benzina e olio di lubrificazione. L’olio entra all’interno del motore e viene bruciato assieme alla benzina, fungendo da lubrificante per le parti soggette a strisciamento, come i cuscinetti e le fasce elastiche, cioè gli anelli posti sul pistone che vanno a contatto con il cilindro. Una miscela composta con un percentuale di olio troppo bassa o addirittura assente - cioè alimentando il motore con la sola benzina - causa un’usura elevatissima dei componenti meccanici e un rapido surriscaldamento, arrivando in poco tempo al grippaggio del pistone all’interno del cilindro. Per conoscere il corretto valore di miscela, occorre verificare la scheda tecnica del motore installato sul proprio kart o contattare direttamente il rivenditore/costruttore. Nel fare la miscela per un utilizzo del kart amatoriale, meglio arrotondare in eccesso l’olio, rispetto al contrario. Infatti una miscela più ricca d’olio rispetto al valore ideale può portare a maggior fumo dallo scarico e a sporcare più rapidamente i condotti, conseguenze meno gravi rispetto ad avere la miscela che di olio, invece, ne ha meno del necessario. L’olio deve essere quello specifico per motori da kart a due tempi (2T) ad alte prestazioni, meglio se della marca e del tipo indicati dal costruttore.

Come fare miscela calcolando il corretto apporto di olio?

  • Verifica i litri effettivi erogati dalla pompa di benzina, per esempio 5 litri.
  • Attenzione al calcolo! Non bisogna semplicemente calcolare la percentuale sul volume di benzina per ottenere quello di olio. Infatti una miscela al 3% significa 97 parti di benzina e 3 parti di olio e non 100 parti di benzina e 3 di olio. Quindi il calcolo più corretto e preciso è il seguente:

Volume olio = (Volume Benzina) / (1 - (% olio/100)) - Volume Benzina

Per esempio, una miscela al 3% per 5 litri di benzina:

Volume olio = 5 / (1 - (3/100)) - 5 = 5 / 0,97 - 5 = 0,154 litri = 154 ml

Per il corretto dosaggio è meglio utilizzare il misurino graduato.

  • Inserisci l’olio nella tanica e agitala per una perfetta emulsione dell’olio all’interno della benzina.
  • Procedi a inserire la miscela nel serbatoio del kart.

Al termine della giornata in pista, è importante svuotare il serbatoio. La miscela si può conservare in un luogo fresco e asciutto per non più di due mesi, oltre i quali va smaltita. Altrimenti, la si può riutilizzare per pulire alcune parti del proprio kart, per esempio la trasmissione catena-corona-pignone.

Continua a leggere il tuo articolo

Non perdere tempo: registrati ora per un free tour di 24 ore. Articoli illimitati.

Inizia il tuo free tour di 24 ore
Non è richiesta la carta di credito
o
Salta il free tour e diventa un membro di TKART Magazine.
  • Continui aggiornamenti
  • Contenuti interattivi (360°, Video, Gallery, ecc)
  • 15 rubriche
  • Più di 600 articoli approfonditi
  • Accesso a tutto l’archivio
  • Disponibile in italiano, inglese e spagnolo
  • Accesso da desktop e mobile
Abbonati