Scegli la lingua.
Tkart magazine

Editoriale | Il Nico Rosberg segreto (ai tempi del kart) raccontato da Dino Chiesa

9
Exclusive Content

IL NICO ROSBERG SEGRETO (AI TEMPI DEL KART) RACCONTATO DA DINO CHIESA

05 Marzo 2022

Il campione del mondo di F1 2016 come non lo avete mai visto. Attraverso gli aneddoti (che parlano di stanze di hotel distrutte, prostitute e… Molto altro!) di chi lo ha conosciuto bene, prima della celebrità.

alt

Dopo la conquista del mondiale di Formula 1 nel 2016 e il ritiro dalle corse alla fine di quella stessa stagione, Nico Rosberg ha smesso i panni del pilota per vestire quelli dell’imprenditore-influencer. Negli ultimi anni l’ex pilota Mercedes si è impegnato in diversi ambiti, come la promozione di progetti volti alla sostenibilità ambientale, la creazione di team che partecipano a serie internazionali di corse elettriche (come il team Rosberg X Racing nella Extreme E) e la pubblicazione sui social di vlog, track analysis e racconti e sulla sua vita e sui suoi ricordi. Insomma… Di quello che è Nico Rosberg oggi, si sa o si può sapere davvero tutto. Ma per sapere chi era Nico Rosberg prima della F1, del trionfo mondiale e della notorietà, bisogna affidarsi ai racconti delle persone che lo hanno visto crescere e muovere i primi passi nel karting, persone che lo conoscono bene, come pochi altri. Dino Chiesa è una di queste. Figura di spicco nel mondo del karting, fondatore di Kart Republic, negli anni è stato manager e mentore di alcune delle promesse, poi divenute stelle indiscusse, nel karting e non solo, tra cui: Alex Zanardi, Vitantonio Liuzzi, Lewis Hamilton e… Proprio Nico Rosberg. Del periodo kartistico di Nico si susseguono diverse “storie”, soprattutto riguardo la nascita dell'amicizia-rivalità con Lewis Hamilton (altro fenomeno di quella generazione), ma si parla davvero poco di chi (e come) era il giovane Nico.

Figlio di uno dei “pionieri” del karting, Otello Chiesa, inizia la sua avventura da meccanico nel 1984, in CRG. È tra i responsabili della DAM Racing e, poi, team manager della MBM, dove fa da guida ai giovani Hamilton e Rosberg. Nel 2004 parte la lunga avventura con il marchio Zanardi. Oggi è responsabile fondatore del marchio Kart Republic.

Continua a leggere l'articolo abbonandoti a soli 0,96 € / settimana