Scegli la lingua.
Tkart magazine

Focus Tecnico | Analisi, vantaggi e svantaggi della E-Water Pump, la pompa acqua elettrica per il kart

0
go down go up

E-WATER PUMP, LA POMPA ACQUA ELETTRICA PER TUTTE LE CATEGORIE DI KART

Si tratta di un kit di conversione che permette di trasformare una pompa acqua meccanica in una ad azionamento elettrico. Progettata e realizzata da New-Line Racing e Monza-Tech, il suo utilizzo è vietato in molte gare delle categorie riconosciute FIA. Però può essere una soluzione interessante per gli amatori. Scopriamo perché, di cosa si compone il kit e come funziona

Come molti di voi sapranno, un motore termico a combustione interna che si basa sul ciclo Otto riesce a trasformare in media solo il 30% dell’energia prodotta dalla combustione del carburante in energia meccanica utile a generare un movimento lineare dei pistoni all’interno dei cilindri. Il restante 70% dell’energia viene, infatti, disperso con l’attrito tra i pistoni e i cilindri e con il calore che causa l’aumento della temperatura all’interno del motore. Nonostante una parte di questo venga dissipata tramite la fuoriuscita dei gas di scarico (30%), alla maggior parte dei motori a combustione interna occorre un impianto di raffreddamento a liquido che possa smaltire il calore extra prodotto dalla combustione e mantenere la temperatura di esercizio del motore nel suo range ottimale in modo da migliorare le performance e garantire elevati livelli di affidabilità. Il cuore pulsante di questi è la pompa, dalle cui performance dipende l’efficienza del motore stesso. Ed è proprio in abbinata alla pompa dell’acqua che va a installarsi il kit E-Water Pump di New-Line Racing e Monza-Tech.

E-Water Pump
Nel mondo delle competizioni kartistiche il regolamento ufficiale FIA Karting (o CIK-FIA, che dir si voglia) impone esclusivamente l’utilizzo di pompe per l’acqua meccaniche azionate direttamente dal motore o dall’assale del kart. Tuttavia, al di fuori di queste gare possono essere usati dispositivi diversi ed è per questo scopo che Marco Malverti, responsabile progettazione di New-Line Racing, e Francesco Bozzano, titolare di Monza-Tech, hanno unito le forze sviluppando E-Water Pump, un kit di conversione per trasformare la pompa acqua meccanica “RACING con HTD” (cod. N-L157) di New-Line Racing in una pompa acqua ad azionamento elettrico. Un prodotto inedito che ha l'obiettivo di garantire stabilità alla temperatura dell’acqua (la girante della pompa ruota ad una velocità costante imposta dal rapporto di trasmissione tra puleggia motore elettrico e puleggia pompa anziché in base ai giri che compie l’assale) e promette, a detta dei costruttori, nessuna manutenzione ordinaria aggiuntiva rispetto a una pompa meccanica se non il controllo dello stato della batteria. Caratteristiche che sulla carta ne fanno un prodotto destinato a kartisti amatoriali che vogliono godersi delle giornate in pista senza troppo preoccuparsi degli sbalzi di temperatura che può avere il motore durante il funzionamento, in quanto con un impianto così gestito la pompa dell’acqua non funziona in base alla velocità del kart, ma viene azionata in maniera costante e stabilizzata dal motore elettrico. Rimane, invece, il rischio che gli O-Ring che collegano le due pulegge (quella del motorino elettrico e quella della pompa) possano rompersi bloccando di fatto il sistema di raffreddamento del motore, così come potrebbe accadere con un normale impianto “meccanico”. In linea teorica, però, si può supporre che le pulegge del sistema E-Water Pump, girando a velocità costante e senze continui rallentamenti e accelerazioni, riducano le sollecitazioni a cui gli O-Ring stessi sono sottoposti, esponendoli meno a rischio di rottura. La E-Water Pump può essere montata su qualsiasi tipologia di kart che utilizza un impianto di raffreddamento a liquido ed è molto richiesta negli Stati Uniti, dove già in molti usano questa tipologia di prodotto nelle competizioni con motori Honda. Il kit sarà disponibile entro la fine dell’anno, con distribuzione commerciale affidata ai rivenditori ufficiali New-Line Racing, e un prezzo di listino di 470 euro, comprensivo della pompa dell’acqua New-Line Racing modello RACING con HTD, che ha - presa singolarmente - un prezzo di 105 euro (prezzi europei).

Considerando solo i componenti installati sul kart per la conversione, ovvero motore elettrico (588 gr), 1 batteria (398 gr), il cablaggio dedicato (59 gr) e il pulsante di accensione con 3 cavi attaccati (148 gr) il kit ha un peso totale di circa 1.193 grammi. Un incremento di peso spesso poco avvertibile dal target di pubblico (il pilota amatoriale che spesso non cura in maniera maniacale il peso forma) al quale la E-Water Pump si rivolge.
LA POMPA ACQUA
Come abbiamo detto, la pompa selezionata per questo kit è una “RACING con HTD” (cod. N-L157) di New-Line Racing. Si tratta di una pompa monostadio radiale con alette a raggio variabile, realizzata in alluminio ricavato dal pieno e lavorato con macchine a controllo numerico CNC sia per quanto riguarda il corpo di colore nero lucido (la parte fissa) sia per quel che concerne la girante (la parte rotante). Quest’ultima ha un diametro di 52 mm ed è composta da 5 alette. La girante, azionata dalla sua puleggia assiale dentata con diametro di 25 mm, è messa in rotazione (mediante un collegamento con O-Ring) dalla puleggia del motore elettrico, crea una depressione interna nel tubo di aspirazione con flangia di 16 mm facendo sì che l’acqua venga spinta dalla girante sul corpo della pompa, dal quale esce attraverso il tubo di uscita/mandata che ha un diametro interno di 14 mm. La pompa acqua in questione ha una prevalenza di 0,4 bar (la pressione che la pompa riesce a dare a un circuito, vincendo le perdite di carico e il dislivello presente n.d.r.) mentre la portata massima, cioè la quantità di acqua che può essere mossa dalla pompa in un’unità di tempo, è di oltre 65 l/minuto. Naturalmente questo dato si ottiene quando si ha la massima velocità della girante, come vedremo nel capitolo sul funzionamento.
0%

    Trascina il cursore per vedere come il kit E-Water Pump modifica un classico impianto di raffreddamento di un kart.

    Continua a leggere il tuo articolo

    Non perdere tempo: registrati ora per un free tour di 24 ore. Articoli illimitati.

    Inizia il tuo free tour di 24 ore
    Non è richiesta la carta di credito
    o
    Salta il free tour e diventa un membro di TKART Magazine.
    • Continui aggiornamenti
    • Contenuti interattivi (360°, Video, Gallery, ecc)
    • 15 rubriche
    • Più di 700 articoli approfonditi
    • Accesso a tutto l’archivio
    • Disponibile in italiano, inglese e spagnolo
    • Accesso da desktop e mobile
    Abbonati