Scegli la lingua.
Tkart magazine

Prima Analisi | Radiatore OK New-line, studiato per i nuovi motori monomarcia

Exclusive Content
alt

RADIATORE OK, STUDIATO PER I NUOVI MOTORI MONOMARCIA

23 Marzo 2017

Con la diminuzione dei pesi voluta dalla federazione per le classi OK e OKJ si è cercato di ridurre il peso di qualsiasi accessorio del kart. New Line ha risposto a queste esigenze con il radiatore OK, studiato e progettato appositamente per i nuovi propulsori monomarcia con avviamento a spinta

IL RADIATORE
DETTAGLI PRINCIPALI
ACCESSORI
VALORE AGGIUNTO
IL PARERE
SCHEDA TECNICA

Il modello OK è l’ultimo prodottosfornato” dalla New Line, azienda leader nel campo dei radiatori per kart.
Già dal nome si intuiscono facilmente le categorie a cui è destinato: OK e OKJ.
Il nuovo prodotto è figlio, principalmente, della riduzione del peso voluta dalla Federazione per queste nuove categorie: se, infatti, per KF e KFJ i limiti minimi imposti (kart + pilota) erano, rispettivamente, di 158 e 145 Kg, per le nuove classi sono stati abbassati a 145 kg per l’OK e 140 kg per l’OKJ.
Una differenza compensata in parte con l’eliminazione di frizione, batteria, cablaggi e motorino di avviamento, ma che ha richiesto anche un lavoro di snellimento per tutto gli accessori che compongono il kart.
Il nuovo radiatore OK nasce proprio dall’analisi di tutte queste problematiche, ed è frutto dell’esperienza accumulata in continui test sia in pista sia al banco prova dell’azienda di Maranello.

IL RADIATORE
DETTAGLI PRINCIPALI
ACCESSORI
VALORE AGGIUNTO
IL PARERE
SCHEDA TECNICA

Marchio di fabbrica del radiatore OK sono le dimensioni ridotte. Ciò significa meno peso per il prodotto in sé e per la minore quantità di acqua necessaria all’impianto di raffreddamento (per una riduzione di circa 1,5 kg)
La diminuzione delle dimensioni della massa radiante (altezza 380 mm, larghezza 205, spessore 40) è stata possibile grazie alla minor richiesta di raffreddamento del motore OK, che, con l’eliminazione di diversi componenti di attrito rispetto ai KF, ha il vantaggio di tenere le temperature di esercizio più basse, oltre ad avere meno parti da raffreddare.
Tre le leghe di alluminio diverse usate nel realizzarlo, per una maggior resistenza alle alte temperature.
Il radiatore viene fornito di serie con la tendina per regolare la temperatura: i fianchetti di supporto sono rastremati il più possibile per renderli leggeri, senza intaccare la loro resistenza. Geniale il sistema di attacco della tendina che, tramite una doppia vite, permette di toglierla in velocità senza smontare il radiatore dalle staffe di supporto. Sempre di serie sono presenti anche le staffe ricavate dal pieno.

Continua a leggere l'articolo abbonandoti a soli 0,96 € / settimana