Scegli la lingua.
Tkart magazine

Prima Analisi | Seven Paddle Shifter, il cambio al volante omologato per le corse

Exclusive Content
alt

SEVEN PADDLE SHIFTER, IL CAMBIO AL VOLANTE OMOLOGATO PER LE CORSE

11 Aprile 2021

Dopo tre anni di sviluppo e sperimentazione in pista, l’azienda Motori Seven ha realizzato un sistema meccanico per kart a marce che può essere utilizzato in gara ed è applicabile a qualsiasi telaio e motore

SEVEN PADDLE SHIFTER
INSTALLAZIONE
USO E MANUTENZIONE
IL PARERE
L’AZIENDA
SCHEDA TECNICA

Al contrario di tutte le altre categorie del motorsport, nel mondo del kart il cambio al volante non ha mai avuto diffusione, principalmente a causa della limitazione imposta dal regolamento tecnico CIK/FIA, che al punto 4.8 – paragrafo e) indica che “In tutte le classi con cambio di velocità, il comando dell’inserimento delle marce deve essere manuale e meccanico. È vietato qualsiasi dispositivo (elettrico, elettronico, ecc.) di servo assistenza per l’inserimento delle marce”.
Tradotto: se volete un cambio al volante, questo deve essere meccanico. Il cambio al volante puramente meccanico, però, comporta notevoli difficoltà tecniche e realizzative, per questo motivo il cambio a leva è rimasto per molti anni l’unica soluzione adottata dai costruttori di kart a marce.
Ma l’azienda Motori Seven non si è arresa e, circa tre anni fa, si è cimentata nel progetto di un cambio al volante meccanico, che potesse essere utilizzato in qualsiasi gara. Grazie a un attento lavoro di sviluppo e sperimentazione, è riuscita nel 2020 a immettere sul mercato il Seven Paddle Shifter, un dispositivo, che a detta dell’azienda stessa, garantisce lo stesso livello di performance di un cambio convenzionale a leva.

SEVEN PADDLE SHIFTER
INSTALLAZIONE
USO E MANUTENZIONE
IL PARERE
L’AZIENDA
SCHEDA TECNICA

Con un vantaggio, però: la possibilità di guidare sempre con due mani, condizione che comporta un minor affaticamento da parte del pilota. Non è da dimenticare infine che in alcuni circuiti esistono punti dove è difficile togliere una mano dal volante per cambiare marcia, mentre con un cambio al volante si può passare da un rapporto all’altro in qualsiasi fase: in frenata, a centro curva o in uscita. La finalità del cambio al volante è anche quella di aumentare il divertimento per gli hobbisti, che spesso sono frustrati dalla stanchezza e da una scarsa precisione di guida nei tratti di pista in cui sono costretti a guidare con una mano sola.
Il kit Seven Paddle Shifter è composto da vari elementi. Quello principale è il mozzo volante in alluminio anodizzato, ricavato per fusione, da installare al posto del mozzo esistente, al quale sono vincolati la leva frizione e il bilanciere, alle cui estremità sono fissati i due paddles, anch’essi in alluminio anodizzato. La posizione dei due paddles è regolabile, per potersi adattare ai differenti diametri del volante e alle preferenze del pilota. Vengono infine forniti la staffa porta uniball, la leva di rinvio cambio, due kit di cavi (uno come ricambio), e le staffe allargate per il frontalino per lasciare più spazio di movimento ai cavi.

Continua a leggere l'articolo abbonandoti a soli 0,96 € / settimana