Scegli la lingua.
Tkart magazine

Sotto Esame | Le Mans M.Y. 2022: il kart Parolin specifico per le classi direct drive

2
Exclusive Content
alt

LE MANS M.Y. 2022: IL KART PAROLIN SPECIFICO PER LE CLASSI DIRECT DRIVE

23 Giugno 2022
CIK-FIA 2022

OMOLOGAZIONE
Il nuovo telaio Parolin Le Mans 2022 è omologato CIK-FIA 017-CH-60.

OK

CATEGORIA
L’omologa e l’impostazione “double face” impostata da Parolin lo rendono utilizzabile in tutte le categorie, ma per la sua struttura questo telaio è più indicato per le categorie direct drive.

30 / 32 mm

DIAMETRO TUBI
Il telaio Parolin Le Mans è costruito utilizzando sia tubi da 30 mm sia da 32 mm di diametro, tutti da 2 mm di spessore.

ROBOT

SALDATURE
Come tutti i telai di casa Parolin, anche il Le Mans è realizzato attraverso un processo di saldatura completamente robotizzato.

ALLUMINIO e MAGNESIO

ACCESSORI
Tutti gli accessori sono realizzati in lega leggera di alluminio, mentre mozzi e cerchi sono proposti di serie in magnesio.

Il telaio Le Mans è il modello della gamma prodotti Parolin Racing Kart maggiormente indicato per le le categorie monomarcia, pur essendo omologato (e utilizzabile) per tutte le categorie. La nuova versione 2022 dello chassis della factory italiana ha le stesse forme della versione precedente. Si tratta di un disegno della scocca di tipo “classico”, frutto dell’esperienza maturata in pista dalla divisione corse, Parolin Racing Team, e di un percorso di ricerca compiuto, in house, per migliorare a 360° sia accessori sia diverse parti del telaio. Una ricerca minuziosa, che ha coinvolto materiali, lavorazioni e trattamenti. Il tutto per garantire un telaio tanto all’avanguardia quanto solido, come conferma la scelta - per la realizzazione degli accessori - di preferire semilavorati pressofusi o estrusi, piuttosto che ricavati dal classico “pieno”, a favore di una compattezza ed uniformità strutturale. Inoltre, Parolin Racing Kart produce nella propria factory gran parte delle componenti dei propri kart: questo permette all’azienda avere un controllo diretto della qualità, oltre che di contenere i tempi di sviluppo per ogni componente.
Il nuovo telaio Le Mans, che segue fedelmente angolazioni e misure della sua versione precedente (leggi qui l’articolo dedicato al model year 2015 “Sotto esame - Parolin Le Mans: i dettagli contano”, poi evoluto con una versione 2018 da TKART non analizzata), è costruito con tubi in acciaio al Cromo-Molibdeno da 30 mm di diametro e 2 mm di spessore, tranne che per la traversa anteriore (quella che collega le C anteriori) di 32 mm di diametro e 2 mm di spessore. Come spesso accade, non ci viene concesso però di conoscere con precisione la lega dell’acciaio utilizzato, né tantomeno i trattamenti a cui vengono sottoposti i telai per ottenere il loro tipico comportamento torsionale. Va poi specificato che Parolin non prevede versioni differenti del modello Le Mans, a seconda dei mercati o dei Paesi nei quali viene venduto.

La linea estetica del Le Mans rimane invariata, con le carenature Dynamica (qui l’approfondimento del modello 2018: “Focus Tech – Dynamica le carenature per i kart campioni del mondo by Parolin Racing”) che, in occasione delle omologazioni 2022, sono state adeguate a livello di capacità di assorbimento degli urti, come imposto dai sempre più stringenti crash test.

Continua a leggere l'articolo abbonandoti a soli 0,96 € / settimana