Scegli la lingua.
Tkart magazine

Tecnica | La trasmissione dei kart

go down go up

LA TRASMISSIONE DEL KART

Analizziamo l’insieme degli organi meccanici, a valle del cambio o dell’albero di uscita del motore, che consentono di trasmettere la motricità alle ruote. Per capire come possono influenzare la performance del nostro kart monomarcia o a marce.

Leggi tutto

Per trasmissione si intende l’insieme di organi meccanici, a valle del cambio o dell’albero di uscita del motore, che consentono di trasmettere la motricità dal motore alle ruote.
Pensata per ridurre al minimo il peso e la manutenzione, la trasmissione nel kart è molto semplice ed è composta dai seguenti elementi:

– pignone
– catena
– corona.

Esiste poi qualche eccezione, come per esempio per il Rotax 125 MAX DD2 EVO, dove non si utilizza una trasmissione a catena, ma una trasmissione a ingranaggi.

Il pignone è la “ruota motrice” che riceve il moto direttamente dal motore (o dalla cascata di ingranaggi del cambio) mentre la corona è la “ruota condotta”. Tra questi due elementi si interpone la catena, che ha il compito di trasmettere il moto dal pignone alla corona. Il numero dei denti di pignone e corona determina il rapporto di trasmissione, la cui scelta è fondamentale per poter adattare l’andamento dell’erogazione della coppia del motore alle caratteristiche del tracciato. Non c’è il differenziale, che è quell’organo che permetterebbe di avere differenti velocità di rotazione tra le ruote dello stesso asse, perché il collegamento tra di esse è rigido, essendo calettate sullo stesso assale. Non è previsto nemmeno il tendicatena, il dispositivo che consentirebbe di mantenere costante la tensione della catena, per evitare che le oscillazioni eccessive possano portare alla fuoriuscita della catena dai denti di corona e pignone su cui è installata. La manutenzione, che comprende anche la verifica periodica dell’allineamento e della tensione, è quindi fondamentale per evitare danni in pista.

La trasmissione nel kart è molto semplice ed è composta da pignone, catena e corona, sia per i kart a marce sia per quelli monomarcia
Continua a leggere il tuo articolo

Non perdere tempo: registrati ora per un free tour di 24 ore. Articoli illimitati.

Inizia il tuo free tour di 24 ore
Non è richiesta la carta di credito
o
Salta il free tour e diventa un membro di TKART Magazine.
  • Continui aggiornamenti
  • Contenuti interattivi (360°, Video, Gallery, ecc)
  • 15 rubriche
  • Più di 600 articoli approfonditi
  • Accesso a tutto l’archivio
  • Disponibile in italiano, inglese e spagnolo
  • Accesso da desktop e mobile
Abbonati