Scegli la lingua.
Tkart magazine

Una Volta nella Vita | Quella volta in kart con… Jorge Lorenzo

Exclusive Content

QUELLA VOLTA IN KART CON… JORGE LORENZO

24 Dicembre 2022 • 6 min. lettura
alt
Oggi vederlo su quattro ruote è la normalità. Ma ai tempi, nel 2014, abbiamo avuto la fortuna di partecipare a una giornata esclusiva e insolita con il campione del mondo di MotoGP. Tra una chiacchiera e l’altra il pilota spagnolo ci ha regalato diversi aneddoti curiosi sul suo passato, ma la cosa che ci ha stupido di più è quando “Por Fuera” ha usato l’aggettivo “estreme” per descrivere le sensazioni provate alla guida del Tony Kart Racer EVK shifter. Perché? Scopritelo proprio attraverso le sue parole
Advertisement
alt

Marzo è un mese come tanti, non per piloti, team e meccanici che iniziano a vivere un periodo movimentato visto l’avvio dei campionati sportivi. E marzo 2014 non fa difetto, in merito: quell’anno già a fine febbraio si svolge la tradizionale Winter Cup di Lonato, mentre nelle settimane successive va in scena la WSK Champions Cup nei due appuntamenti di La Conca. Tuttavia, c’è un pilota che con la sua peculiare “X” rossa impressa sul casco (e sulla bandiera che issa nella ghiaia dopo ogni vittoria), in una giornata qualunque al circuito 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo (un paesino situato in Italia settentrionale), sta girando in kart prima di affrontare il primo round… Del Campionato del Mondo di MotoGP. Già, perché non ha in programma di correre domenica 23 marzo la tappa d’apertura della WSK Super Master Series a Sarno, bensì il Gran Premio motociclistico del Qatar a Losail. Il campione in questione è “Por Fuera”, o più semplicemente… Jorge Lorenzo.

Ma cosa ci fa il maiorchino nell’impianto situato a una settantina di chilometri da Milano? Niente di più semplice: trascorrere un giorno su quattro ruote, cogliendo l’occasione di un evento organizzato da Alfa Romeo (uno dei suoi sponsor di allora) e riservato per una decina di persone, con la supervisione logistica e tecnica di Massimo Bosetto, team manager di Autoeuropeo Motorsport. Il clima è dei migliori, non solo per il meteo soleggiato e le temperature tiepide ma anche per la serenità e l’intimità che si respira a pieni pori. Insomma, ci sono tutte le carte in regola per divertirsi con spensieratezza.
Continua a leggere l'articolo abbonandoti a soli 0,96 € / settimana