WSK Euro Series rd 2, Sarno: Finale OK – Cavalcata trionfale di Enzo Deligny, mentre Kean Nakamura Berta è campione

WSK Euro Series rd 2, Sarno: Finale OK – Cavalcata trionfale di Enzo Deligny, mentre Kean Nakamura Berta è campione

Pneumatici: MG Tires

  • Proprio quando rischia di vedersi sfumare una vittoria che sembrava avere tra le mani, Enzo Deligny (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing) esprime il meglio di sé. Partito dalla pole dopo aver dominato anche la Prefinale A, il pilota del team Parolin Motorsport sfila secondo e perde altre due posizioni nei primi giri, però mantiene la calma e si riporta in seconda piazza nel corso della quarta tornata. Il leader della gara Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) si trova già a oltre un secondo e mezzo di distanza e il gap sembra incolmabile, ma non per Deligny. Il giovane francese agguanta l’avversario grazie a un ottimo ritmo e affonda il sorpasso appena ne ha l’occasione, al terzultimo giro. Il rookie è talmente performante da allontanarsi subito dal portacolori del Tony Kart Racing Team e taglia il traguardo trionfante, aggiudicandosi così la medaglia d’argento in campionato.
  • Si deve quindi accontentare del secondo gradino del podio Tuukka Taponen. Dopo essere balzato in testa allo spegnimento dei semafori grazie a una partenza magistrale, il campione del mondo in carica approfitta della bagarre dietro di lui per scappare, però non basta a contenere la furia di Deligny. L’alfiere del Tony Kart Racing Team sa che l’avversario francese si sta avvicinando, ma non si aspetta l’attacco nel momento in cui lo subisce e non riesce a rispondere. Taponen ottiene comunque la medaglia di bronzo in campionato.
  • Sale sul terzo gradino del podio un eccezionale Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), che recupera quattro posizioni rispetto alla partenza. Dopo aver faticato a trovare il bilanciamento ideale nel corso del weekend, il fresco vicecampione europeo si mostra soddisfatto di questo risultato inaspettato e determinato nel voler continuare a progredire.
  • Si assicura il quarto posto un esemplare Kean Nakamura Berta (KR Motorsport – KR – IAME), che si laurea così campione della WSK Euro Series e conferma il suo ruolo da assoluto protagonista. Dopo aver vinto la Prefinale B sfruttando subito le quattro gomme nuove per essere più “conservativo” in ottica campionato, il pilota del programma Alpine Affiliate utilizza solo due gomme nuove in finale, ma gestisce egregiamente la bagarre e sigla persino il giro veloce. Il fresco campione europeo sale addirittura in terza piazza nella fase iniziale della corsa, però si dimostra maturo nel non prendere rischi eccessivi e mettere il sigillo sul campionato.
  • Completa la top cinque Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), che ribadisce la propria competitività. Portatosi in terza posizione al terzo giro, il campione in carica della WSK Super Master Series scivola nono in seguito a una bagarre intensa con Deligny e Douwe Dedecker (KR Motorsport – KR – IAME), che li vede entrare tutti appaiati alla prima curva. L’alfiere del Tony Kart Racing Team recupera terreno ed esprime il proprio potenziale, mentre Dedecker è costretto addirittura a un’escursione sul prato e rientra in pista in fondo al gruppo. Dopo essere balzato in seconda piazza con un sorpasso da manuale su Enzo Deligny al terzo passaggio, il portacolori del team KR Motorsport si vede così costretto a rimontare e, in seguito, ad abbandonare la gara anzitempo.
  • Sono autori di prestazioni notevoli e tutti in rimonta Tomass Stolcermanis (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing), sesto al traguardo e quarto in campionato, Maksim Orlov (Parolin Motorsport – Parolin – TM Racing), settimo, il pilota del Red Bull Junior Team Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME), ottavo, l’alfiere del programma Alpine Affiliate Matheus Ferreira (KR Motorsport – KR – IAME), nono, e Joel Bergstrom (Forza Racing – Exprit – TM Racing), che guadagna ben 21 posizioni rispetto alla partenza e fa sua la decima piazza nonché la quinta in campionato.
  • Chiudono la top 15 grazie a performance degne di nota il poleman del venerdì nonché fresco campione europeo KZ Paolo Ippolito (KR Motorsport – KR – IAME), Harley Keeble (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), la giovane recluta della Mercedes Yuanpu Cui (KR Motorsport – KR – IAME), Oscar Pedersen (Ward Racing – Tony Kart – Vortex) ed Ean Eyckmans (Ward Racing – Tony Kart – Vortex). Perdono, invece, un piazzamento nella top 15 in seguito a una penalità di cinque secondi Kiano Blum (DPK Racing – KR – IAME), relegato dal decimo posto al 16°, e Matheus Morgatto (DPK Racing – KR – IAME), retrocesso dalla 15esima posizione alla 17esima.
  • Emma Felbermayr (TB Racing Team – KR – IAME) conclude un weekend vissuto da protagonista in 24esima piazza, mentre si ritirano altri protagonisti quali David Walther (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), Rintaro Sato (KR Motorsport – KR – IAME), il vicecampione del mondo in carica Luigi Coluccio (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), Maksimilian Popov (Koski Motorsport – Tony Kart – Vortex), Nicolò Cuman (Forza Racing – Exprit – TM Racing) e Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – LN – Vortex), che perde così la possibilità di continuare a contendersi il podio dopo essere salito in terza posizione al quarto giro, salvo poi essere accompagnato sul prato da Alex Powell.

Risultati

Classifica Campionato

©Photo: Sportinphoto