Scegli la lingua.
Tkart magazine

Prima Analisi | G.P. Racing: un telaio non convenzionale

go down go up

G.P. RACING: UN TELAIO NON CONVENZIONALE

Con il nuovo GP14 l’azienda della famiglia Cavaciuti ha messo in campo tutta la sua enorme esperienza per produrre un telaio con soluzioni innovative

Leggi tutto
IL TELAIO
ACCESSORI E NOVITÀ
IL PARERE
VALORE AGGIUNTO
SCHEDA TECNICA

L’ultimo telaio omologato dalla G.P. Racing, azienda italiana di Piacenza che si appoggia da sempre alla CRG per la saldatura delle proprie scocche, è il GP14. Formato interamente con tubi da 32 mm di diametro, ha 2 barre removibili all’anteriore e al posteriore per modificare il set-up.

La regolazione delle “C” è affidata al sistema Sniper, che permette di modificare caster e camber separatamente in modo semplice ed efficace.
In un’epoca in cui il disegno delle scocche delle varie aziende è sempre molto simile, il GP14 spicca per una differenza sostanziale: nella zona del serbatoio i tubi fanno una sola curva a collegare avantreno e retrotreno.

Questa caratteristica, a detta del titolare Giuseppe Cavaciuti, permette di avere più direzionalità all’anteriore nell’ingresso in curva, aiutando il pilota nell’inserimento del kart.
Altra novità (già vista nei telai CRG) è l’inserto metallico posto davanti al castello portacuscinetto di sinistra: fissandolo, la rigidità del telaio aumenta; togliendolo, si libera il retrotreno.

IL TELAIO
ACCESSORI E NOVITÀ
IL PARERE
VALORE AGGIUNTO
SCHEDA TECNICA

Gli accessori del GP14 soon in magnesio. L’alluminio è disponibile su richiesta del cliente. A livello di freni, il telaio monta il collaudato impianto VEN05 by CRG, con dischi ventilati di 150 mm di diametro (anteriori) e 195 (posteriore).
La leva del cambio è più centrale, a vantaggio della posizione di guida del pilota.
La grande innovazione del GP14, però, è il “sistema di trazione”. Si tratta di un collegamento, tramite barra, su entrambi i lati del kart, che va dall’attacco anteriore del supporto carena fino all’altezza della barra anteriore removibile. Secondo G.P. Racing questa soluzione garantisce maggiore grip al posteriore in staccata, facendo guadagnare in accelerazione in uscita di curva.
Altra novità, meno importante ma sicuramente comoda, riguarda l’introduzione della boccola piatta per fissare il sedile, rispetto alla rondella con vite classica. La boccola contiene lo spessore di uscita dal sedile e migliora il comfort del pilota.

IL TELAIO
ACCESSORI E NOVITÀ
IL PARERE
VALORE AGGIUNTO
SCHEDA TECNICA

“OGGI NON SI RIESCE A RECUPERARE IL DIFETTO DELLA GOMMA AGENDO SU REGOLAZIONI QUALI: DUREZZA ASSALE, CASTER, CAMBER… C’È BISOGNO DI UNA SCOCCA DEDICATA PER OGNI MARCA DI GOMME. NOI RIUSCIAMO A SODDISFARE IL CLIENTE A SECONDA DELLE SUE ESIGENZE”

Giuseppe Cavaciuti,
Titolare G.P. Racing

Continua a leggere il tuo articolo

Non perdere tempo: registrati ora per un free tour di 24 ore. Articoli illimitati.

Inizia il tuo free tour di 24 ore
Non è richiesta la carta di credito
o
Salta il free tour e diventa un membro di TKART Magazine.
  • Continui aggiornamenti
  • Contenuti interattivi (360°, Video, Gallery, ecc)
  • 15 rubriche
  • Più di 700 articoli approfonditi
  • Accesso a tutto l’archivio
  • Disponibile in italiano, inglese e spagnolo
  • Accesso da desktop e mobile
Abbonati
Ti potrebbero interessare