Scegli la lingua.
Exclusive Content

IL CAMBER

11 Febbraio 2016
alt

Il nome può suonare strano ai meno esperti, ma il camber rimane una delle regolazioni più importanti per effettuare una regolazione precisa dell’assetto

alt
alt

Tecnicamente è l’angolo fra un piano parallelo al pneumatico/cerchio e un piano verticale all’asfalto. In sostanza: è l’angolo che regola l’incidenza del battistrada sull’asfalto. è definito positivo se la parte superiore della ruota punta verso l’esterno. Le C dei telai, che fungono da punto di ancoraggio dei fuselli, hanno già un angolo di camber impostato e negativo

(ovvero, che punta verso l’interno), con un valore base regolato dalla casa costruttrice e indicativamente ottimale. Poiché però, a seconda delle condizioni dell’asfalto, del circuito e degli pneumatici utilizzati, tale angolo può necessitare di essere variato, i diversi costruttori equipaggiano i loro telai con sistemi estremamente precisi di regolazione dell’angolo di camber.

L’AVANTRENO DEL KART HA VARIE REGOLAZIONI, TRA LE QUALI IL CAMBER, CIOÈ L’INCLINAZIONE LATERALE DEL PNEUMATICO RISPETTO ALL’ASFALTO.
ANGOLO DI CAMBER NULLO ANGOLO DI CAMBER POSITIVO ANGOLO DI CAMBER NEGATIVO
ANGOLO DI CAMBER NULLO
ANGOLO DI CAMBER POSITIVO
ANGOLO DI CAMBER NEGATIVO

Di base, attraverso delle rondelle ad eccentrico, cioè con dei fori non centrati, si regola l’angolo del bullone che attraversa la C e che collega il fusello, e quindi la ruota, al telaio. Nella maggior parte dei casi gli eccentrici sono due, uno sopra e uno sotto la C. Ciò permette di avere un intervallo di regolazione del camber più ampio, ma non solo: se utilizzassimo una sola boccola con foro eccentrico, modificando il camber saremmo costretti a modificare pure il caster, angolo anch’esso fondamentale nella regolazione dell’assetto del kart (vedi slide successiva).

Continua a leggere l'articolo abbonandoti a soli 0,96 € / settimana